Articoli marcati con tag ‘ricarica wireless’

Renault Kangoo Z.E.: verso la ricarica wireless dei veicoli elettrici?

Renault presenta oggi un sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici che permette di ricaricare le batterie in movimento. Con i partner Qualcomm Technologies e Vedecom, Renault ha partecipato alla progettazione di un sistema in grado di ricaricare 20 kW ad una velocità di guida fino a 100 km/h. Nel circuito di prova, i due Renault Kangoo Z.E. possono ricaricarsi simultaneamente mentre sono in marcia, in entrambe le direzioni.

La dimostrazione di ricarica dinamica è avvenuta su una corsia di prova di 100 metri, costruita da Vedecom a Satory, Versailles, vicino a Parigi, nell’ambito del progetto FABRIC. Qualcomm Technologies e Vedecom hanno installato la prima parte del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici sulla pista di prova, mentre Vedecom e Renault sono intervenuti nella seconda parte su due Renault Kangoo Z.E. Vedecom lancerà a breve una nuova fase di test per valutare il funzionamento e l’efficacia del trasferimento di energia ai veicoli in una serie di scenari pratici, come l’identificazione e l’autorizzazione di accesso, la coerenza del livello di potenza tra la superficie stradale e il veicolo, la velocità e l’allineamento del veicolo rispetto alla corsia di marcia.

FABRIC* è un progetto che vale 9 milioni di euro, finanziato in parte dall’Unione europea, focalizzato sulla fattibilità tecnologica ed economica e sulla sostenibilità socio-ambientale della ricarica dinamica wireless dei veicoli elettrici. FABRIC è stato lanciato a gennaio 2014 e proseguirà fino a dicembre 2017. È organizzato da un consorzio di 25 partner provenienti da 9 Paesi europei e annovera Case automobilistiche, produttori di ricambi, fornitori di servizi e organismi di ricerca nei settori delle infrastrutture automobilistiche, stradali ed energetiche. L’obiettivo principale di FABRIC è effettuare un’analisi di fattibilità della ricarica dinamica in modalità wireless dei veicoli elettrici per estendere la gamma dei veicoli elettrici.

«Contribuire a questo appassionante progetto ci ha permesso di testare e proseguire la ricerca sulla ricarica dinamica sui nostri Kangoo Z.E.», afferma Eric Feunteun, Direttore del Programma Veicoli Elettrici del Gruppo Renault. «I nostri ingegneri specializzati nella ricerca hanno lavorato in stretta collaborazione con i team di Qualcomm Technologies e Vedecom per dimostrare l’integrazione del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici nell’ambito di FABRIC. Per noi la ricarica dinamica è un aspetto che consente di migliorare ulteriormente la fruibilità e l’accessibilità dei veicoli elettrici

«Siamo inventori. Ricarichiamo veicoli elettrici in modalità wireless. Questa dimostrazione di ricarica dinamica è la concretizzazione della nostra idea», spiega Steve Pazol, Vicepresidente e Direttore Generale di Wireless Charging, Qualcomm Incorporated. «Sono molto orgoglioso di quello che abbiamo realizzato. L’associazione di un team di ingegneri esperti provenienti da tutto il mondo e della tecnologia Qualcomm Halo, che copre tutti gli aspetti dei sistemi WEVC, indipendentemente dal magnetismo utilizzato, ci ha permesso di scavalcare i limiti e tracciare la nostra visione del futuro della mobilità urbana.»

Ricarica wireless per auto elettriche

‘I prezzi delle auto elettriche sono in deciso calo. Mentre nascono nuovi modelli, come ricaricarle diventa una questione sempre più importante. Come evitare che gli automobilisti si ritrovino senza elettricità e senza strutture di rifornimento è un problema allo studio di alcuni ricercatori statunitensi.’

“Il rifornimento di un veicolo elettrico è molto diverso, perché non ci sono tante stazioni e una volta raggiunta la stazione possono servire ore per ricaricare completamente l’automobile”, afferma Sven Beiker, direttore esecutivo del centro ricerca automobilistica alla Stanford University.

“E questo può impedire di arrivare in tempo a destinazione”.

Un team di ricercatori della Stanford University ha ideato un sistema di ricarica che usa campi magnetici per trasmettere alle auto corrente elettrica, senza ricorrere ai fili.

L’obiettivo a lungo termine è creare un’autostrada elettrica dove auto e camion possono ricaricarsi in modalità wireless.

“La ricarica senza fili, come dice la parola stessa, significa che puoi ricaricare il veicolo senza avere un collegamento fisico tra l’infrastruttura e l’automobile”, spiega Sven Beiker.

“Ciò significa che puoi trasmettere l’elettricità come facciamo qui alla Stanford University attraverso i campi magnetici.

C‘è una bobina nella superficie stradale e una bobina nell’auto, oscillano simultaneamente e poi diffondono l’energia”.

L’idea è incorporare nella strada una serie di bobine connesse alla corrente elettrica.

Invece le bobine di ricezione inserite in fondo all’auto entrerebbero in funzione mentre il veicolo si muove, creando campi magnetici che trasferiscono continuamente elettricità permettendo di ricaricare la batteria.

Questo sistema senza fili potrebbe garantire una ricarica pià duratura. Oggi le auto elettriche hanno in media un’autonomia di 150 chilometri e la batteria richiede diverse ore per ricaricarsi completamente.

da www.clickmobility.it

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner