Articoli marcati con tag ‘ricostruiti’

CambioPulito”: La filiera degli pneumatici e PFU in campo per la legalità

Parte la piattaforma “CambioPulito” (www.cambiopulito.it), promossa dai consorzi di filiera per la gestione degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) Ecopneus, EcoTyre e Greentire – che gestiscono circa l’85% del totale nazionale – Legambiente, le associazioni di categoria Confartigianato, CNA, Airp e Federpneus, che hanno dato vita all’Osservatorio sui flussi illegali di pneumatici e PFU in Italia. “CambioPulito” rappresenta la prima piattaforma di whistleblowing in Italia per la segnalazione riservata e anonima di situazioni di irregolarità e illegalità – dalla vendita “in nero” all’evasione del contributo ambientale per il riciclo degli Pneumatici Fuori Uso – lungo un’intera filiera, che raccoglie su tutto il territorio nazionale oltre 50.000 aziende. Si tratta di uno strumento innovativo – per la segnalazione di situazioni illecite di cui si viene a conoscenza in base al proprio rapporto di lavoro – raccomandato a livello nazionale e internazionale e dalla stessa ANAC, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, sviluppato in linea con la vigente normativa in materia, a tutela di quella economia sana e onesta rappresentata dalla maggioranza delle aziende del settore. Alla piattaforma, gestita da Legambiente, hanno accesso le aziende che effettuano i servizi per conto dei consorzi Ecopneus, EcoTyre e Greentire, i soci Airp e Federpneus e gli operatori del mercato del ricambio aderenti a Confartigianato e CNA. Attraverso password di accesso dedicate alle diverse categorie, ciascun operatore ha la possibilità, in forma anonima e sicura, di effettuare una segnalazione di situazioni di irregolarità e illegalità di cui è stato testimone. Inoltre, il sistema consente di seguire l’iter di ciascuna segnalazione, presa in carico da Legambiente, che come unico gestore le filtra, le classifica e ne valuta l’attendibilità, con possibilità di richiedere ulteriori informazioni e chiarimenti ed eventualmente arrivare alla segnalazione alle Forze dell’Ordine in casi di particolare evidenza e gravità. Ogni anno in Italia vengono venduti nel mercato del ricambio circa 32 milioni di pneumatici. Un flusso cui si lega la generazione di pneumatici usati o ricostruibili, che proseguono la propria vita grazie ad aziende specializzate, ma anche circa 350mila tonnellate di Pneumatici Fuori Uso ß, di cui i tre consorzi aderenti al progetto gestiscono circa l’85% nell’ambito di un sistema senza fine di lucro operante su tutto il territorio nazionale, finanziato attraverso un contributo ambientale versato dagli acquirenti di pneumatici. Dal 2011 questo sistema nazionale garantisce rintracciamento, raccolta e recupero di una quantità di PFU corrispondente agli pneumatici regolarmente immessi nel mercato nazionale del ricambio; esistono però pratiche scorrette, come la vendita “in nero” di pneumatici, l’evasione del contributo ambientale o altre irregolarità nella gestione dei PFU, che ne mettono a rischio il corretto funzionamento, con il ripresentarsi del rischio di abbandoni, accumuli ingestibili di PFU presso gli operatori (autofficine, stazioni di servizio, gommisti) e la mancata copertura economica del sistema nazionale, non essendo possibile distinguere in fase di prelievo presso gli operatori i PFU regolari da quelli derivanti da pratiche illegali. Una situazione che è possibile stimare, su tutto il territorio nazionale, in circa 20/30mila tonnellate di pneumatici immessi illegalmente nel mercato del ricambio, equivalenti al peso di 2/3 milioni di singoli pneumatici per autovettura, che negli ultimi anni è emersa con sempre maggiore evidenza. Un ammanco di contributi ambientali per 12 milioni di Euro ogni anno, che si accompagna a un’evasione IVA stimata in 80 milioni di Euro, a cui vanno aggiunti anche i costi di eventuali interventi per ripulire il territorio dai possibili abbandoni. Questa “montagna” di PFU, pari al peso a pieno carico di 100 treni ad alta velocità, rischia infatti di essere dispersa nell’ambiente, se non si riuscirà a riportare la rotta verso la legalità. “È una novità importante quella che si introduce oggi – ha concluso Enrico Fontana, Coordinatore dell’Osservatorio – frutto di una straordinaria alleanza fra associazioni ambientaliste, di categoria, consorzi di gestione dei PFU che indicano una strada precisa da percorrere nel nostro Paese per prevenire e contrastare con efficacia i fenomeni di illegalità, che è quella di una legalità organizzata”.

Bandag porta le flotte più lontano

Bandag, leader mondiale nella produzione di pneumatici ricostruiti di qualità premium, è lieta di annunciare il lancio in Europa di un nuovo disegno battistrada Ultra Wide Base per mega trailers: un pneumatico per tutte le posizioni per uso Regionale: Bandag BRR-UWB. L’innovativo battistrada offre ai gestori di flotte numerosi benefici quali: prolungata vita dei pneumatici grazie alla maggior resistenza all’usura, notevole risparmio di carburante ed eccellente sicurezza sul bagnato. Ne conseguono un elevato chilometraggio, tempi di inattività minimi, e quindi un basso costo per chilometro, caratteristiche che permettono agli operatori del settore di ottenere il massimo dalle carcasse e dalla loro attività.

Essendo caratterizzato da un’alta resistenza all’usura e da una bassa resistenza al rotolamento, il pneumatico Bandag BRR – UWB consente ai gestori di flotte europee di affrontare le sfide del trasporto regionale e al contempo di ottenere il massimo dalle loro carcasse.

Harald Van Ooteghem, Senior Manager Truck & Bus Pneumatici Category Management: “Frequenti cambi di carico, curve strette, condizioni stradali imprevedibili … il trasporto regionale pone numerose sfide sia per i conducenti, sia per i gestori di flotte. Ed è per questo che Bridgestone ha sviluppato Bandag BRR–UWB: un pneumatico per rimorchio che offre ottime prestazioni, lunga durata, alta affidabilità, e resistenza all’usura , in grado di aumentare ulteriormente la vita del pneumatico negli anni grazie al processo di ricostruzione del leader al mondo Bandag”

Affronta l’inverno con Bandag

Bandag, leader del mercato dei pneumatici riscostruiti di prima qualità, amplia la sua offerta con il lancio di tre nuovi pneumatici ricostruiti per l’inverno. Con la promessa di garantire maggiore sicurezza, maneggevolezza ed efficienza anche in condizioni invernali, la nuova gamma di pneumatici invernali Bandag, forte delle più innovative tecnologie Bridgestone per il design del battistrada e delle mescole, offre ottima aderenza in condizioni invernali e su fondi ghiacciati e un alto potenziale di chilometraggio. I pneumatici trattivi Bandag W990+ e Bandag M852 e M788 per rimorchio, possono affrontare tutte le tipologie di strada e tutte le condizioni climatiche, dagli inverni più miti a quelli più rigidi delle regioni del nord. I nuovi pneumatici Bandag aiutano le flotte a prolungare la vita dei loro pneumatici e a ridurre il costo totale per km. In questo modo sia le flotte che le attività, possono affrontare l’inverno in sicurezza!

Goodyear: Attiva l’area di gestione delle carcasse e pneumatici ricostruiti sul sito B2B

– A partire dal mese di gennaio 2014 è disponibile su www.tireportal.com, il portale dedicato ai rivenditori di Goodyear Dunlop Tires Italia, l’area dedicata alla gestione delle carcasse e dei pneumatici ricostruiti.
Questo nuovo servizio consentirà di gestire in autonomia e in modo facile e veloce alcune importanti attività, fra cui: la creazioni di ordini d’acquisto di pneumatici ricostruiti in conto lavorazione e cambio standard; la creazione di ordini di presa carcasse per conto visione; il monitoraggio dello status dell’ordine per singola carcassa; l’archivio storico delle carcasse inviate e i riferimenti utili per la fatturazione delle carcasse inviate.

L’area E – casing è disponibile nella sezione “supporto”, ed è già attiva per tutti i clienti appartenenti alla rete Truck Force, il network di rivenditori Autocarro affiliati a Goodyear Dunlop Tires Italia. I rivenditori non appartenenti alla rete, se interessati, potranno contattare il dipartimento Autocarro di Goodyear Dunlop Tires Italia.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner