Articoli marcati con tag ‘risparmio di carburante’

Minori emissioni e risparmi economici con il metano

Le auto a metano permettono importanti risparmi economici e di emissioni nocive.

Un risparmio di 109.366 euro e la mancata emissione nell’atmosfera di 15,86 tonnellate di ossido di azoto e di 18,17 kg di particolato. Questi i risultati dell’utilizzo di veicoli a metano, invece che a gasolio, monitorati nell’ambito dell’iniziativa “La settimana del metano”. Realizzata da Econometrica in collaborazione con Eni, dal 21 al 27 novembre, la settimana del metano ha monitorato le percorrenze chilometriche e i consumi di carburante di importanti flotte di veicoli alimentati a metano.

I 348 veicoli a metano coinvolti nel progetto hanno percorso 617.701 km consumando 292.865 kg di metano. Alla fine del monitoraggio è stato possibile calcolare il risparmio economico e le minori emissioni di ossidi di azoto e di particolato generati dall’uso di veicoli a metano. Al monitoraggio hanno partecipato aziende di grandi, medie e grandi dimensioni con parco auto da 3 a oltre 200 veicoli a metano.

Operazione EcoPatente: al via la terza edizione

L'iniziativa è stata promossa da Legambiente.

Sensibilizzare i giovani a una guida sicura e attenta all’ambiente e al risparmio energetico. È questo il principio ispiratore del progetto EcoPatente, promosso da Legambiente in collaborazione con Confarca (Confederazione autoscuole riunite e consulenti automobilistici) e Unasca (Unione nazionale autoscuole e studi di consulenza automobilistica) e con la partecipazione di importanti partners quali Fiat, Bosh, Eni, Goodyear e Magneti Marelli. L’iniziativa, giunta alla terza edizione, vanta il patrocinio del Ministero della Gioventù, dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è in attesa di quello delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Adottare stili di guida efficienti aiuta a ridurre consumi ed emissioni.

IL PROGETTO.

Dal primo settembre 2011 al 31 marzo 2012, i giovani iscritti alle autoscuole italiane aderenti all’iniziativa saranno istruiti anche sul tema del rispetto dell’ambiente e del risparmio energetico, oltre a ricevere informazioni sull’utilizzo intelligente, corretto ed ecosostenibile dell’auto. Infatti, “l’adozione di stili di guida efficienti, secondo i principi della guida eco-compatibile – come, per esempio, il controllo della pressione degli pneumatici, l’eliminazione dei carichi inutili, l’uso oculato  dell’aria condizionata, il mantenimento di velocità costanti e l’uso del freno motore – può consentire risparmi di carburante e di emissioni”, ha spiegato il direttore generale di Legambiente, Rossella Muroni, alla conferenza stampa di presentazione del progetto.

Al termine del corso in autoscuola, gli allievi che avranno risposto correttamente all’apposito questionario riceveranno l’attestato di ecoguidatore insieme a una certificazione utile per la richiesta di crediti formativi nelle scuole superiori di secondo grado.

Coinvolte oltre 6mila autoscuole italiane e 25mila patentandi.

I RISULTATI.

Negli ultimi due anni l’operazione EcoPatente ha coinvolto oltre 6mila autoscuole italiane, pari al 70% delle autoscuole dell’intero territorio, e circa 25mila giovani patentandi. Leggi il resto di questo articolo »

EcoPatente 2011, al via la terza edizione

Prende il via il progetto per una guida ecosostenibile.

Avvicinare i più giovani a una guida sicura e sempre più ecosostenibile. È questo l’obiettivo del progetto “EcoPatente”, giunto alla terza edizione, promosso da Legambiente e organizzato in collaborazione con le due principali associazioni delle autoscuole, Confarca e Unasca.

Finora il progetto ha coinvolto circa 6mila autoscuole in tutta Italia, pari al 70% del totale, che hanno inaugurato una didattica mirata alla conduzione dei veicoli nel rispetto dell’ambiente e del risparmio energetico. I destinatari, tutti i patentandi che frequentano lezioni di teoria presso un’autoscuola aderente, i quali potranno ottenere l’”Eco Patente” dopo aver risolto un apposito questionario.

Sono 25mila gli attestati rilasciati nelle prime due edizioni e “si auspica che cresceranno ulteriormente”, spiegano gli organizzatori in una conferenza stampa di presentazione tenutasi ieri a Roma. L’iniziativa ha come main partner Fiat, oltre che Bosh, Eni, Goodyear e Magneti Marelli e ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Gioventù mentre attende quello del Ministero delle Infrastrutture.

Con Teleroute meno viaggi a vuoto per i professionisti del trasporto

Le soluzioni di Teleroute riducono anche l'impatto ambientale.

Dati Eurostat rivelano che più di un camion su quattro in Europa viaggia a vuoto. Teleroute – borsa carichi online leader a livello europeo – offre soluzioni per ridurre i viaggi a vuoto ottimizzando la capacità di carico dei veicoli.

In questo modo i professionisti del trasporto possono aumentare l’efficienza e la redditività del proprio lavoro raggiungendo allo stesso tempo un’importante riduzione del consumo di carburante e del “carbon footprin”, ovvero delle emissioni di CO2 prodotte.

Teleroute fa parte del gruppo Wolters Kluwer ed ha oltre 250mila offerte di carico e di veicoli ogni giorno in 25 paesi europei. “Gestiamo il 25% dei carichi di ritorno con Teleroute – dichiara il Sig. Di Domenico, Responsabile dell’Ufficio Traffico di TMT – e in questo modo riusciamo a ridurre del 10% i viaggi a vuoto”.

Mercedes-Benz, con NANOSLIDE si riducono i consumi

Perdita per attrito minimizzata grazie alla tecnologia NANOSLIDE.

Permette di tagliare consumi ed emissioni e fa parte di BluEFFICIENCY, il pacchetto di soluzioni con cui Mercedes-Benz affronta la scottante questione ambientale. È NANOSLIDE, la tecnologia che pone nuovi standard per la produzione di rivestimenti dei cilindri.

Già impiegata dal 2006 per i motori AMG da 6,3 I, ora la nuova tecnologia verrà adottata anche per la produzione di serie dei diesel V6. Ecco il procedimento: con l’ausilio della verniciatura ad arco elettrico, fili di ferro/carbonio vengono fusi e poi “spruzzati” sulla parete del cilindro. Il rivestimento ultrafine così prodotto viene sottoposto ad un accurato lavoro di levigatura, da cui si ottiene una superficie di soli 0,1-0,15 mm – contro i 5 mm dei rivestimenti in ghisa – liscia quasi come uno specchio e con pori finissimi, che riducono lo sfregamento e l’usura tra i pistoni e la parete dei cilindri.

Così le perdite di attrito meccanico diminuiscono fino al 50%. In aggiunta, aumenta la resistenza all’usura con un risparmio aggiuntivo di carburante del 3% e riduzione di emissioni di CO2 e peso del motore (4,3 kg in meno rispetto alla versione precedente).

Continental Truck lancia la Campagna Protezione Rischio

Rimborsi in caso di eventi accidentali ai pneumatici

Per ogni accidentalità del pneumatico occorsa entro il 31 dicembre 2011, Continental Truck offre un rimborso di massimo 100 euro a pneumatico. La Campagna Protezione Rischio – questo il nome dell’iniziativa – punta a proteggere gli investimenti delle aziende dell’autotrasporto.

È possibile proteggere ogni nuovo acquisto di pneumatici Continental delle applicazioni Long Distance, Hybrid, Regional Traffic e Construction richiedendo l’attivazione della Campagna ai rivenditori specialisti aderenti entro il 30 giugno 2011.

Con una maggiore resa chilometrica, un maggior risparmio di carburante e un maggior valore della carcassa, Continental risponde alle esigenze dell’autotrasporto proponendo pneumatici per autocarro sicuri e affidabili.

“eGenius”, il primo aereo elettrico by Airbus

"eGenius" consuma 0,6 litri di carburante a passeggero per ogni 100 chilometri

Si chiama “eGenius”, è il primo aeroplano elettrico e lo ha lanciato Airbus. Lo scorso 26 maggio si è levato in volo dal campo di Mindelheim, in Germania, per permettere di testarne la maneggevolezza. Nelle prove successive saranno invece valutate anche la performance e l’affidabilità del suo sistema di propulsione, che spinge a un livello di potenza di 60 kW i limiti del volo elettrico.

Con un’apertura alare di circa 16 metri e un peso massimo al decollo di 850 chilogrammi, “eGenius” può ospitare due piloti arrivando a una velocità massima di 235 k/h. Inoltre, contribuisce alla ricerca di un’aviazione più ecologica grazie al suo ridotto consumo energetico, pari a 0,6 litri di carburante a passeggero per ogni 100 chilometri.

Riparte l’Optifuel Tour e giunge alla sua 3° edizione

riparte l'Optifuel Tour

L’Optifuel tour riparte e porta con se il suo principale messaggio: far conoscere le soluzioni Optifuel e farle provare ai trasportatori per testare le importanti e rapide riduzioni dei consumi che consentono. Il renault premium Optifuel 2011 è equipaggiato del pacchetto Optiroll che sfrutta l’inerzia del veicolo consentendo un ulteriore riduzione del consumo di carburante dell’1%. I clienti che hanno scelto le soluzioni Optifuel di Renault trucks possono concretamente constatare la riduzione dei costi di carburante. Il tour nasce dall’esigenza di far conoscere le potenzialità di Optifuel. Oltre al risparmio del carburante L’aggiunta del pacchetto Optiroll che collegato al regolatore di velocità attiva automaticamente la funzione “ruota libera controllata” che utilizzando l’inerzia del veicolo va a beneficio del consumo di carburante.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner