Articoli marcati con tag ‘salerno’

Container da Salerno a New York,top player scelgono Gallozzi

Container da Salerno a New York in quindici giorni: i “Top Player” dello shipping mondiale scelgono il Terminal del Gruppo Gallozzi (SCT). Sono stati, infatti, firmati gli accordi commerciali tra Salerno Container Terminal SpA e le due nuove mega aggregazioni dello shipping mondiale – “Ocean Alliance” e “The Alliance” – che hanno scelto il Terminal del Gruppo Gallozzi nel porto di Salerno quale approdo di riferimento nel Sud Italia. La prima comunicazione ufficiale al mercato è stata data dalla compagnia francese CMA-CGM che, insieme con le cinesi COSCO SHIPPING e OOCL e con la taiwanese EVERGREEN, dal prossimo mese di aprile renderà operativo il collegamento settimanale full container di “Ocean Alliance” con gli Stati Uniti (New York, Norfolk, Savannah, Miami). “In una fase di grande fermento del mercato americano – commenta Agostino Gallozzi, Presidente di Gruppo Gallozzi SpA – il collegamento marittimo tramite Salerno Container Terminal assicurerà ulteriori opportunità competitive alle aziende esportatrici della Campania e del Centro/Sud Italia, particolarmente nel comparto del food, ma non solo. Ad un anno di distanza dal lancio su Salerno del servizio di collegamento settimanale – in partnership con la tedesca Hapag Lloyd – con Australia, Cina (via Singapore), Sud Est Asiatico (via Port Kelang), India e Nord Europa, la CMA-CGM ha deciso di raddoppiare gli scali nel nostro porto premiando un’esperienza che si è rivelata positiva ed in sintonia con la domanda di approdi diretti nel Sud Italia”. A breve anche l’altro grande consorzio mondiale – “The Alliance” – annuncerà i nuovi servizi offerti dal porto di Salerno. “The Alliance” – specifica Gallozzi – vede aggregate insieme le linee della tedesca Hapag Lloyd, con quelle delle giapponesi K Line, NYK, MOL e della taiwanese Yang Ming. Hapag Lloyd ha eletto Salerno quale proprio main regional port al servizio dei mercati del Meridione d’Italia, garantendo ben cinque approdi alla settimana (import ed export per tutti i continenti ed ogni area del Mediterraneo)”. “In questo momento – sottolinea ancora Gallozzi – desidero anche fare riferimento alla capacità che abbiamo dimostrato di formare una straordinaria squadra composta da tante donne e uomini della nostra terra ed alla indispensabile scelta di condivisione degli obiettivi con tutto il cluster portuale. Sono questi gli elementi alla base del successo del nostro scalo che intende contribuire in questo modo al decollo della nuova piattaforma portuale di sistema del Tirreno Centrale, che la nuova Autorità guidata dal presidente Spirito si accinge a realizzare”

Al via la MM di Salerno

Nell’ambito del progetto di Metropolitana Regionale della Campania, sono stati progettati diversi interventi a carattere locale per la implementare dei servizi di trasporto di tipo urbano o suburbano realizzati sfruttando le infrastrutture esistenti. A Salerno l’intervento ha riguardato la Ferrovia Tirrenica Meridionale, al cui lato è stato aggiunto un terzo binario per permettere il servizio di tipo urbano. Il progetto della “Metropolitana di Salerno” prevedeva la realizzazione di una linea lunga 7,3 km (con 8 fermate) che avrebbe dovuto collegare il centro storico con lo Stadio Arechi e i sobborghi meridionali.

È stato anche previsto un futuro prolungamento fino all’Aeroporto di Salerno-Pontecagnano, in previsione di un futuro potenziamento dello scalo e a servizio della zona industriale e della costellazione urbana che si prolunga sino a Battipaglia. I lavori sono terminati nel 2010 ma il servizio non è mai iniziato: numerose le critiche che accusano il progetto di essere sovradimensionato per una città come Salerno. Eppure Salerno (comune di 131.947 ab.) è perno di una vasta area urbana: 315.508 ab. contando le aree abitate contigue; 492.087 ab. come Zona Urbana Vasta. Un’area urbana che sulla direzione E-W parallela alla costa, da Vietri sul Mare a Pontecagnano secondo i nostri studi conta un carico di 20.153 passeggeri/giorno sul TPL e 80.615 sul trasporto privato. L’altro asse importante è quello che dalla Valle dell’Irno sale verso Mercato S.Severino: 12.407 spostamenti/giorno sul TPL e 49.629 a dimostrare che anche l’altra linea dimenticata, la Circumsalernitana avrebbe un carico di tutto rispetto se solo il servizio fosse adeguato.

Italo “getta” un ponte con la Sicilia

Italo "getta" un ponte con la Sicilia. Un ponte virtuale
proteso sul Mediterraneo che avvicina l'isola al continente.  Grazie alla
partnership con Caronte Tourist, Ntv completa lo scacchiere del suo itinerario
turistico, che dalla costiera amalfitana si proietta verso le isole più suggestive
del Sud d'Italia. Da Salerno, via Italo, i Viaggiatori italiani e stranieri possono
ora usufruire di un comodo servizio che li porta senza stress dal porto campano
direttamente a Messina. Sulla rotta di Ulisse. In viaggio per Messina, a bordo di Caronte, la compagnia di

navigazione Caronte Tourist: grazie all'accordo i viaggiatori Ntv in possesso di un
biglietto con origine o destinazione Salerno hanno diritto a uno sconto del 10% sui
collegamenti via nave.
L'acquisto è semplice: basta andare sul sito
www.carontetourist.it<http://www.carontetourist.it>, inserire il codice biglietto
Italo nell'apposita sezione dedicata alle convenzioni o telefonare al Contact center
di Caronte Tourist (800-627414). In entrambi i casi il viaggiatore Italo dovrà
esibire al momento dell'imbarco il proprio documento di identità e il biglietto
Italo in formato elettronico o cartaceo.
Per raggiungere il porto di Salerno è possibile sfruttare anche la convenzione con
UnicoCampania, che consente a tutti i passeggeri di Italo in arrivo o in partenza
dalla città costiera di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici di trasporto
nell'area urbana e suburbana per i 60 minuti precedenti la partenza con Italo e per
i 60 minuti seguenti l'arrivo del treno in stazione.

Italo sbarca sulla costiera amalfitana

La divina costiera in valigia. Italo sbarca nella costiera amalfitana , con 6 nuovi collegamenti giornalieria partire dal 1 di agosto, apre la
rotta su Salerno, lungo la dorsale già servita da NTV della Napoli-Roma-Firenze-Bologna-Milano.
Da oggi iniziano le vendite. Basta un click sul sito italotreno.it o una telefonata a Pronto Italo 06.07.08 per trovare la soluzione migliore.
Il prolungamento della tratta fino a Salerno offre un’opportunità in più non solo ai
tanti turisti che scelgono come meta di vacanza proprio i 37 chilometri di costa più
belli del Mediterraneo, ma anche ai tanti che per ragioni di lavoro fanno la spola
tra Napoli e Salerno: con un tragitto di soli 37 minuti di tempo, Italo avvicina i
due capoluoghi e si trasforma in una super metropolitana con tutti i comfort.
La Promo Estate Ntv rende inoltre molto conveniente viaggiare con Italo: i
collegamenti con Salerno partono in ambiente Smart da 10 euro per Napoli, 20 per
Roma, 30 per Firenze, 35 per Bologna, 40 per Milano. Dalla Stazione centrale di
Salerno, il primo treno verso la Napoli-Milano parte alle 6:12 mentre l’ultimo
arriva alle 20:54.
Il 20 agosto, inoltre, anche a Salerno sarà disponibile Casa Italo, l’avveniristico
centro servizi per i viaggiatori presente in ogni stazione raggiunta da Italo.

Salerno, quasi pronto il porto di Calatrava

Un rendering del progetto di Calatrava

Su mille posti per imbarcazioni da 10 a 100 metri, la metà è già pronta, il resto lo sarà entro il 2015: è il nuovo volto del porto di Salerno, che punta sui diportisti. Il “Marina d’Arechi port village” si presenta già come polo attrezzato per la diportistica, che prima non aveva mai sostato nel golfo salernitano. “La portualità – spiega il presidente della Campania Caldoro – è un grande asset della nostra economia e investimenti così importanti vanno salvaguardati rendendo le procedure più snelle, rispettando la trasparenza”.

Realizzato con risorse interamente da privati per circa 122 milioni di euro, la nuova struttura, che ridisegna il fronte mare di Salerno, è stata progettata dall’archistar Santiago Calatrava. “Volevamo una struttura che non fosse solo cemento – aggiunge Augusto Gallozzi presidente dell’omonima società che ha riqualificato così un chilometro di costa urbana – ma che desse un’immagine della città e che guardasse alla costiera amalfitana da un lato e a quella cilentana dall’altro”. Spazi commerciali e per il tempo libero su circa 9mila metri quadri, 27mila metri quadri di aree a verde attrezzato e collegamenti con la rete autostradale e con l’aeroporto “Salerno-Costa d’Amalfi”, il port village ha già attirato prenotazioni da parte di diportisti campani e laziali.

Crescono del 45% i viaggiatori che scelgono il treno per Salerno

Crescono del 45% rispetto al 2010 i viaggiatori che scelgono il treno per raggiungere Salerno. È uno dei successi dell’accordo siglato lo scorso aprile fra Trenitalia (Gruppo FS Italiane) e il Comune di Salerno. Una realtà sempre più strategica e vitale del Sud Italia, che con il nuovo orario ha visto crescere i collegamenti Frecciarossa sulla rotta – Napoli – Roma – Milano, portando da 8 a dieci le corse AV da e per Salerno. Diventano invece 12 i collegamenti veloci da e per la Capitale.

Ad incrementare la crescita dei viaggiatori, anche dalle regioni del Sud, l’iniziativa partita a novembre “Luci d’Artista. Stelle cadenti, Lanterne magiche e l’Arcobaleno”. I clienti di Trenitalia, che avranno sconti e agevolazioni per muoversi in città, potranno ammirare i ventisette chilometri di strade illuminate che resteranno accese fino a gennaio e accompagneranno concerti, mostre, visite guidate ma anche percorsi letterari e enogastronomici con degustazioni di prodotti campani, in particolare quelli cilentani.

Crescono i viaggiatori sulle frecce per salerno: +45%

La collaborazione tra Ferrovie dello Stato Italiane e Comune di Salerno dà inoltre la possibilità di usufruire di pacchetti turistici comprensivi di viaggio in treno, albergo e servizio taxi da e per la stazione, sconti e agevolazioni negli esercizi commerciali convenzionati, ingressi gratuiti nei principali musei, offerte speciali per viaggi in nave.
Sconti e agevolazioni per i clienti Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca, e per i titolari di Cartafreccia Oro e Platino, sono previsti anche in tanti musei e siti archeologici italiani, da raggiungere in treno durante queste vacanze di Natale. A Firenze presso Palazzo Strozzi sarà possibile ammirare i capolavori di Botticelli, Beato Angelico, Piero del Pollaiolo, Lorenzo di Credi; a Roma ingressi scontati per 17 tra i più importanti poli museali della Capitale, per i Musei Vaticani e la Cappella Sistina (fino al primo gennaio 2012, tutti i sabati). Ancora riduzioni nelle sale di Palazzo della Cancelleria dove è in programma la Mostra di Leonardo Da Vinci “Il Genio e Le Invenzioni – le grandi macchine interattive”, e al Complesso del Vittoriano dove sono esposte le opere di Mondrian. E poi a Venezia con i capolavori di Picasso, Pollock, Magritte, Miró, Kandinsky, de Chirico, collezionati da Peggy Guggenheim e la mostra Temi&Variazioni. E a Padova, presso Palazzo Zabarella, con la rassegna dedicata al Simbolismo, per chiudere con il MART di Rovereto e la collezione dedicata alla figura di Gino Severini.
Informazioni dettagliate sulle mostre, gli orari e le riduzioni ai biglietti di ingresso sono disponibili su trenitalia.com

Aeroporto, Cirelli: Basta bugie

Edmondo Cirielli

Edmondo Cirielli, presidente della Provincia di Salerno: ”Premesso che i dipendenti dell’aeroporto sono lavoratori che vanno rispettati e che compiono onestamente e con scrupolo il proprio lavoro, è bene che si sappia che le assunzioni presso lo scalo di Pontecagnano sono state fatte nell’epoca in cui Vincenzo De Luca decideva le sorti dell’intera provincia di Salerno”.

“Oggi in un solo anno, nonostante il boicottaggio del Comune capoluogo, quasi 20 mila persone hanno transitato per lo scalo di Salerno e la compagnia di bandiera, l’Alitalia, con la sua presenza promuove il territorio salernitano nel mondo”.

In conclusione: “Da ultimo vorrei dire al sindaco De Luca di pagare gli ingenti debiti che il Comune ha accumulato nei confronti dell’aeroporto e in tutti gli altri enti sovracomunali (CSTP, Consorzio dei rifiuti, Ausino) che rischiano la liquidazione per colpa sua”.

Fine dell’idillio Salerno-Alitalia.

Il comune di Salerno ha il debito più grande nei confronti del consorzio.

Il matrimonio tra l’aeroporto di Salerno e Alitalia è durato solo un anno, dal dicembre scorso non si prevedeva di più ma si sperava di poter poter prolungare la collaborazione.

La tratta Roma Fiumicino è stata cancellata e, dal primo ottobre, non resterà che il collegamento con Malpensa, ma solo fino a fine novembre.

I costi sono troppo alti e i comuni soci non hanno ancora versato le proprie quote. Gli unici ad aver saldato i conti sono la Camera di Commercio e la Provincia di Salerno. All’appello mancano 4 milioni e 121 mila euro. I soci più morosi sono: il comune di Salerno e il comune di Pontecagnano Faiano che ospita uno scalo. Il debito degli altri 15 enti va dai 7.500 euro dell’associazione degli industriali e i quasi 397 mila euro del Cstp.

Porti, Salerno primo in Europa per crescita

Il porto di Salerno

Più 8% nei primi sei mesi dall’anno, da sommare al +34% del 2010: è quasi da record il porto di Salerno, uno dei primi in Italia e in Europa per crescita dei traffici. Merito, per così dire, della pessima congiuntura economica, garantisce Andrea Annunziata, presidente dell’Autorità Portuale di Salerno.

“La crisi – dichiara – offre una straordinaria occasione: quella di sperimentare nuove strade, di mettersi alla prova, di studiare nuovi modelli”. Salerno lo ha fatto, con il risultato di 400mila container movimentati nell’arco del 2010, primato nazionale nel car shipping, passeggeri balzati a quota 750mila, dieci volte tanto rispetto agli anni precedenti.

Numeri che hanno fatto del “modello Salerno” un riferimento a livello europeo e che potrebbero lievitare ancora. Come? Grazie a un piano che prevede una maggiore interconnessione tra il porto e l’entroterra. “Il porto è una grande ricchezza – sottolinea Annunziata – e deve esserlo anche per le aree interne, visto che stiamo parlando della prima impresa della provincia”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner