Articoli marcati con tag ‘sanzioni’

​ENAC avvia verifica su disservizi della compagnia maltese FlyHermes per eventuali sanzioni

Con riferimento a ritardi e cancellazioni che hanno interessato alcuni voli della compagnia maltese FlyHermes, il Presidente dell’ENAC Vito Riggio ha chiesto al Direttore Generale Alessio Quaranta di avviare immediati accertamenti per verificare, ai fini dell’irrogazione di eventuali sanzioni, se la compagnia aerea abbia rispettato o meno il Regolamento comunitario 261 del 2004 in materia di assistenza e informazioni ai passeggeri in caso di ritardo prolungato, cancellazione del volo e negato imbarco.
Al fine di prevenire ulteriori disservizi, inoltre, l’ENAC contatterà anche l’omologa autorità per l’aviazione civile di Malta per chiedere vigilanza sull’applicazione da parte delle proprie compagnie aeree del Regolamento di riferimento per la tutela dei diritti dei passeggeri in modo da garantire regolarità ed efficienza del trasporto aereo.

Polemiche sulle multe scontate

È appena entrata in vigore la norma contenuta nel decreto Fare che prevede lo sconto del 30% sulle multe pagate entro 5 giorni, e non hanno tardato ad arrivare i primi dubbi sulla sua applicazione e le polemiche sui reali benefici per i cittadini.
Secondo il portale poliziamunicipale.it, alcuni comandi non riterrebbero di poter applicare lo sconto sulle multe anche ai verbali per divieto di sosta lasciati sul parabrezza dei veicoli. ”La legge appena pubblicata richiede che per beneficiare dello sconto la multa sia notificata o contestata al trasgressore. Nel caso del verbale lasciato sul parabrezza manca questo passaggio formale per cui alcuni comandi di polizia locale hanno difficoltà nell’applicare la riforma e attendono che sul punto si pronunci l’organo di coordinamento dei servizi di polizia stradale”, spiega il portale, secondo cui ”serve un urgente chiarimento del ministero dell’Interno”.
Il Centro studi politici Criticalia rileva invece che per poter usufruire dello sconto bisogna attendere la notifica della multa, notifica che aumenta il totale da pagare di 14 euro. Nel caso di una sanzione per divieto di sosta, 41 euro, lo sconto è di circa 12 euro, quindi ”l’automobilista alla fine paga 2 euro in più”, mentre ”il Comune deve mettere in moto ricerche per individuare il proprietario, notificare l’atto e attendere mesi per ricevere in pratica la medesima somma che avrebbe ricevuto prima di attivare tutto l’ambaradam della notifica”. Secondo il Centro studi, ”attivando invece la nuova norma direttamente fin dal preavviso della multa, l’utente avrebbe veramente il 30% di sconto e il Comune incasserebbe subito”.

Arriva lo “sceriffo” dei trasporti. Multe salate per chi non è in regola

Nasce l'Autorità di garanzia per i trasporti

Nasce l’Autorità di controllo dei trasporti. Lo “sceriffo” di treni, porti, aeroporti e bus è previsto dal decreto “Salva Italia”, ovvero la cosiddetta “Manovra Monti”. Entro sei mesi dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto sarà istituita un’Autorità in grado di garantire “condizioni di accesso eque e non discriminatorie alle infrastrutture e alle reti ferroviarie, aeroportuali e portuali, e alla mobilità urbana collegata a stazioni aeroporti e porti”. In realtà si tratterà di un nuovo ambito d’azione da individuare in una delle Autorità indipendenti già esistenti. Ma i compiti non sono da poco.

L’autorità infatti, potrà definire “criteri per la fissazione da parte dei soggetti competenti delle tariffe, dei canoni e dei pedaggi; stabilire le condizioni minime di qualità dei servizi di trasporto connotati da oneri di servizio pubblico o sovvenzionati” ma anche “definire gli schemi dei bandi delle gare per l’assegnazione dei servizi di trasporto in esclusiva e delle convenzioni da inserire nei capitolati delle medesime gare”. E infine multare chi non rispetterà le regole. Addirittura fino al 10% del fatturato dell’impresa.

Sistri, novità sulle sanzioni

Le novità: graduazione e attuazione delle sanzioni per il Sistri.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che introduce nel Codice Penale nuovi ecoreati. Le novità per l’autotrasporto riguardano la graduazione e l’attuazione delle sanzioni previste per il Sistri. È prevista inoltre l’esenzione dall’obbligo di tenuta del registro di carico e scarico per gli imprenditori agricoli e per le imprese edili che trasportano i propri rifiuti non pericolosi.

In caso di inosservanza dell’obbligo di iscrizione o pagamento del contributo Sistri da parte di soggetti obbligati, questi potranno incorrere in diverse sanzioni, per ciascun mese o frazione di mese di ritardo: una sanzione pari al 5% dell’importo annuale dovuto per l’iscrizione se l’inadempimento avviene nei primi 8 mesi successivi alla decorrenza degli obblighi; una sanzione pari al 50% dell’importo annuale dovuto per l’iscrizione se l’inadempimento si protrae per i 4 mesi successivi.

Voli cancellati, l’Enac avvia un’istruttoria su Ryanair

Ryanair sotto osservazione

Mancata assistenza ai passeggeri dopo la cancellazione dei voli da e per Pisa: l’Enac di Palermo avvia un’istruttoria nei confronti di Ryanair. L’episodio è avvenuto giovedì scorso in serata, quando lo scalo toscano è stato chiuso per alcune ore in seguito al ritrovamento di un ordigno bellico inesploso risalente alla Secondo Guerra mondiale.

La chiusura dell’aeroporto ha portato alla cancellazione, tra l’altro, di alcuni collegamenti con Palermo (il volo FR 9994 Pisa – Palermo, che doveva arrivare sullo scalo siciliano alle ore 21:45, e il volo FR 9995 in partenza da Palermo per Pisa alle ore 22:10).

Ma la compagnia aerea low cost non ha fornito alcuna forma di assistenza verso i 139 passeggeri rimasti a terra a Palermo. Da qui la decisione dell’Enac di aprire “l’istruttoria per l’irrogazione delle sanzioni previste dal Regolamento Comunitario 261 del 2004”.

L’Enac sta effettuando analoghe verifiche negli altri aeroporti nazionali interessati per valutare l’eventuale avvio di procedure sanzionatorie.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner