Articoli marcati con tag ‘stazione’

Il Nuovo Stralis NP di Iveco fa il pieno a Pontedera (Pisa)

Gli Stralis Iveco alimentati a Gas Naturale Liquefatto (LNG) hanno fatto da cornice alla cerimonia
inaugurale della quinta stazione italiana LNG, che si è svolta  a Pontedera (PI), alla presenza di
un folto numero di partecipanti tra clienti, giornalisti e addetti ai lavori, a conferma di quanto sia alto
l’interesse per questa innovativa fonte energetica.
Nel corso della cerimonia sono intervenuti esperti del settore per spiegare i vantaggi del gas naturale
liquefatto, carburante oggi concretamente disponibile anche per i mezzi pesanti, come testimoniato
dall’Iveco Nuovo Stralis NP AS440S40T/P LNG esposto alla cerimonia.
Nel corso del suo intervento, Fabio Pellegrinelli, Gas Business Development Iveco Mercato
Italia, ha richiamato l’attenzione sull’importanza di questa nuova apertura strategica per numerosi
player del settore dotati di basi logistiche adiacenti a Pontedera, e per tutti i trasporti afferenti le
importanti aree portuali di Livorno e La Spezia. Ha proseguito Pellegrinelli: “I Nuovi Stralis NP grazie
alla loro elevata autonomia, rifornendosi a questa nuova stazione Eni, potranno coprire con ancora
maggiore efficacia la rotta di collegamento Nord-Centro-Sud Italia sul versante tirrenico. La nuova
stazione conferma e supporta la crescente domanda di trasporto sostenibile, esigenza oggi
imprescindibile, verso la quale Iveco punta da sempre, e nella quale può vantare un’esperienza di
oltre 20 anni”.
L’attenzione e la ricerca continua di Iveco alle nuove tecnologie hanno permesso al brand di essere
leader europeo nel settore dei combustibili alternativi, anticipando soluzioni che contribuiranno a
ridurre ulteriormente l’impatto ambientale del settore dei trasporti e divenendo il partner ideale per un
trasporto sostenibile, come dichiarato nel pay-off del brand: “Iveco. Il tuo Partner per un trasporto
sostenibile”.

Roma Tiburtina, inaugurata ieri la nuova stazione AV

La nuova stazione AV di Roma Tiburtina.

Una struttura dal design avveniristico che sorge su una superficie di 50mila mq e ha richiesto un investimento complessivo di 320 milioni di euro. La nuova stazione dell’Alta Velocità di Roma Tiburtina è stata inaugurata ieri mattina alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, del Ministro dello Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti Corrado Passera, e delle autorità locali, oltre ai vertici delle FS, il presidente Lamberto Cardia e l’ad Mauro Moretti.

Realizzata in tre anni e intitolata a Camillo Benso Conte di Cavour, la stazione è un parallelepipedo di vetro supportato dall’alto da una struttura reticolare cui sono fissati i solai dei volumi interni, delle specie di ‘bolle’ destinate agli spazi commerciali e ai servizi per i viaggiatori. Oltre ad essere un importante nodo di scambio tra la rete viaria urbana, i collegamenti su ferro e quelli su gomma, la nuova struttura è un vero e proprio ponte che ricongiunge due quartieri, Nomentano e Pietralata, storicamente separati dalla ferrovia.

L’intera stazione verrà autofinanziata attraverso la valorizzazione immobiliare di aree non più funzionali alle attività ferroviarie: un primo lotto, già venduto a BNP Paribas Real Estate, ha consentito di coprire per metà il costo della nuova stazione, che ammonta a 170 milioni di euro. Roma Tiburtina, la prima delle nuove stazioni del Sistema AV Torino-Milano-Salerno ad essere completata (le altre sono Torino Porta Susa, Firenze Belfiore, Napoli Afragola e Bologna Centrale), sarà pienamente operativa entro un anno: “alcuni treni si fermano già ora – precisa Moretti – e diventeranno una ventina con il nuovo orario invernale che scatterà il prossimo 11 dicembre”.

Fs, restyling per la stazione di Fidenza

Il restyling della stazione parte dalla biglietteria.

Al via il restyling della stazione di Fidenza (PR). Per dare inizio ai lavori di ampliamento dell’atrio e di costruzione di una nuova biglietteria, la biglietteria attuale chiuderà alle ore 18.00 di mercoledì 19 ottobre per poi riaprire la mattina successiva nella sede provvisoria posta sul marciapiede del primo binario.

I lavori che interessano la stazione prevedono anche nuovi pavimenti e rivestimenti, la tinteggiatura delle pareti interne e l’ammodernamento degli impianti elettrico e telematico, per un investimento totale di 800mila euro. Il progetto è condiviso da Rete Ferroviaria Italiana, del Gruppo FS, con la Sopraintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Provincie di Parma e Piacenza. Prevista anche una fase successiva di interventi, attualmente in finanziamento, relativi al rifacimento delle facciate esterne e del coperto.

Aperta la stazione Porta Susa della metro di Torino

La nuova stazione prevede un un collegamento diretto con la stazione sotterranea Porta Susa FS.

È stata inaugurata venerdì scorso a Torino la stazione di Porta Susa, la 21° della linea 1 della metropolitana. La nuova stazione prevede la completa integrazione tra metro e ferrovia sfruttando un collegamento diretto con la stazione sotterranea Porta Susa FS. In questo modo, i passeggeri potranno evitare di risalire al piano strada per spostarsi dalla stazione metro alla stazione ferroviaria.

L’apertura della stazione “integrata” non è ancora completa: al momento sono attivi solo gli ingressi su corso d’Inghilterra e su corso Bolzano. Tutti gli accessi sono dotati di scale mobili e ascensori e nella stazione è presente un moderno sistema di videosorveglianza che prevede l’intervento tempestivo di personale in caso di necessità.

Trevi per il nuovo Cityringen di Copenhagen

Trevi realizzerà le fondazioni speciali per le nuove stazioni metro.

È la divisione italiana Trevi – specializzata nei servizi di Ingegneria del Sottosuolo – la vincitrice della gara di appalto per la costruzione delle fondazioni speciali ed opere di consolidamento per il Cityringen metro project di Copenaghen.

La commessa prevede la realizzazione delle fondazioni speciali per le 17 stazioni del nuovo tratto di Metropolitana ed è stata affidata a Trevi dal Copenaghen Metro Team, il consorzio italiano guidato da Salini Costruttori, che realizzerà la moderna infrastruttura. Il valore stimato del progetto è di circa 90 milioni per una durata di 36 mesi.

Con il Progetto Cityringen, Copenaghen amplierà il suo sistema di trasporto pubblico – il più evoluto in Europa – con un nuovo anello nel centro della città: 17 nuove stazioni poste a 30 metri di profondità e collegate da due tunnel lunghi 16 km ciascuno.

Slitta a settembre l’apertura della fermata metro di Torino “Porta Susa”

Non ci sono ancora le condizioni di sicurezza per l’apertura della stazione ferroviaria.

Rimandata l’apertura della fermata “Porta Susa” della linea 1 della metro di Torino. L’inaugurazione della stazione, prevista in questi giorni, non potrà essere effettuata per via di alcuni ritardi nel completamento della collegata stazione ferroviaria.

L’assessore alla Viabilità e Trasporti del Comune di Torino, Claudio Lubatti, ha dichiarato che non ci sono ancora le condizioni di sicurezza per l’apertura. Pertanto, l’inaugurazione della nuova stazione metro nel tratto Fermi-Porta Nuova è attesa per il mese di settembre.

Incendio Tiburtina, garantito il 90% dei treni

Ripristinato il transito di 5 treni a media e lunga percorrenza, 3 convogli delle FR1 più un interregionale

L’attivazione della circolazione ferroviaria sui binari 4 e 5 di Roma Tiburtina ha consentito già da oggi di aumentare il numero dei treni in transito. Trenitalia ha predisposto un nuovo piano per far fronte all’emergenza determinata dall’incendio di domenica scorsa.

Si prevede il transito da Tiburtina di cinque treni a media e lunga percorrenza ogni ora e per ogni senso di marcia e di 3 convogli della FR1, sempre ogni ora e per ogni senso di marcia, più un interregionale da e per Orte/Firenze/Foligno. Il provvedimento garantirà la circolazione del 90% dei convogli a media e lunga percorrenza contribuendo a riportare la situazione alla normalità.

Intanto, Trenitalia ha precisato che i cantieri della nuova stazione di Roma Tiburtina non sono stati interessati dal rogo e, pertanto, la consegna della nuova infrastruttura avverrà nei tempi previsti.

Tiburtina in fiamme, settimana nera per chi si sposta in treno

La Tiburtina avvolta dalle fiamme

Sono ancora in corso gli accertamenti sullo spaventoso rogo che ha coinvolto la stazione Tiburtina nella giornata di ieri. L’incendio è stato domato, ma la situazione rimane grave e i disagi continueranno a farsi sentire almeno per tutta la settimana. Trenitalia assicura che saranno regolari solo il 70-80% dei treni a media e lunga percorrenza che incrociano la stazione, ma soltanto di passaggio, senza la fermata prevista, sugli unici due binari ancora in funzione (il 24 e il 25).

L’unica linea che continuerà a fare sosta a Tiburtina è la regionale FR1, mentre la FR2 sarà dirottata su Termini. Per entrambe le linee si prevede una minor frequenza, compensata almeno in parte da un incremento del numero delle carrozze. Prevedibili disagi per pendolari e turisti che in questi giorni affollano la città. Il consiglio per tutti è di consultare il sito web di Trenitalia prima di partire, per controllare orari, ritardi o eventuali cambiamenti di tragitto del proprio treno.

G-Station, la nuova stazione per veicoli elettrici targata Toyota

Le vendite della G-Station inizieranno in Giappone a luglio

Toyota Motor Corporation e la sua società IT dedicata al servizio clienti informatico, Toyota Motor Service, hanno sviluppato insieme una stazione di ricarica per veicoli elettrici e ibridi plug-in. La G-Station – così è stata chiamata - inizierà ad essere venduta nelle concessionarie Toyota del Giappone a luglio.

Queste le principali caratteristiche della stazione: funzione di riconoscimento a distanza della smart card e connessione via Internet grazie alla piattaforma “cloud” globale sviluppata di recente insieme a Microsoft.

Gli utenti potranno essere informati sullo stato di ricarica del proprio veicolo, oltre a poter controllare l’ubicazione e la disponibilità di altre strutture di ricarica. La G-Station è utilizzabile sia da veicoli Toyota sia da quelli di altri marchi e sarà disponibile nelle versioni A (standard) e B (avanzata).

Roma, restyling di 11 stazioni metro. Si parte con la nuova biglietteria di Eur Fermi

I lavori sono durati 4 settimane e costati 150.00 euro

Dopo il restyling, taglio di nastro per la nuova biglietteria della stazione metro Eur Fermi. Obiettivo degli interventi, migliorare la fruibilità dello spazio e adeguare la location all’aumento di passeggeri atteso per i prossimi anni. Presentato, inoltre, il progetto di riqualificazione che interesserà 11 stazioni delle linee A e B della metro.

I lavori, durati 4 settimane e costati 150.00 euro, hanno previsto la redistribuzione degli spazi interni per garantire il massimo confort agli utenti: potenziata illuminazione e sicurezza, introdotte nuove sedute e piani d’appoggio, un sistema elimina code e vari monitor con l’aggiornamento in tempo reale sui trasporti pubblici.

La prossima stazione metro ad essere ristrutturata sarà quella di Ottaviano. Dovrebbe essere pronta tra la primavera-estate del 2012 per un investimento da oltre 10 milioni di euro.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner