Articoli marcati con tag ‘tassa’

Una tassa sulla pesca sportiva: sfiorata la nascita di una nuova imposta

Una nuova tassa rischiava di abbattersi sul diporto, questa volta sugli appassionati di pesca sportiva. Una vera e propria tassa sulle unità da diporto, che prevedeva un contributo di 200 euro annui pro capite per chi esercita l’attività di pesca sportiva da bordo di uno scafo a motore. E’ quella che è stata proposta in Senato nell’ambito della legge di “Semplificazione, razionalizzazione e competitività agricole del settore agricolo, agroalimentare e della pesca”.

Il presidente della Commissione Ambiente del Senato – Marinello (NCD) – ha presentato un emendamento che prevedeva un contributo di 200 euro annui pro capite per chi esercita l’attività di pesca sportiva a bordo di un’unità a motore.

Fortunatamente l’emendamento, anche grazie alle pressioni esercitate da UCINA, è stato infine ritirato. Una tassa che sarebbe sembrata quanto mai assurda e ingiusta per tutti gli appassionati di pesca in Italia.

Toscana, via l’accisa sulla benzina dal 1° ottobre

Via l'accisa straordinaria in Toscana

Benzina più economica di 5 centesimi al litro dal 1° ottobre, in Toscana. La decisione di eliminare, in anticipo di 3 mesi sulla scadenza prevista, l’accisa straordinaria sui carburanti, arriva in seguito ai continui rialzi del prezzo alla pompa. E anche in seguito ai mancati introiti previsti.

La Giunta regionale toscana, infatti, aveva stimato di ricavare circa 55 milioni di euro in 12 mesi da questa misura, introdotta a copertura dei danni causati dall’alluvione in Lunigiana. A causa del calo dei consumi, però, le casse regionali hanno incassato circa 16 milioni di euro in meno rispetto alle aspettative.

Da qui, e dalle sempre più pressanti richieste degli automobilisti, la decisione di metter fine alla tassa in anticipo. Piccolo respiro di sollievo per i toscani che si muovono in auto.

Rumore e smog, una tassa per i tir?

Tir in autostrada

Rumore e inquinamento, i camion con un peso superiore alle 3,5 tonnellate potrebbero essere tassati per espiare la colpa. La proposta è approdata nei giorni scorsi in commissione trasporti del Parlamento europeo.

Secondo il compromesso raggiunto sulla cosiddetta “eurovignetta”, gli stati membri potranno far pagare al settore del trasporto su strada i costi legati all’inquinamento acustico o dell’aria. Attualmente, invece, i pedaggi considerano solo i costi legati alla costruzione e alla manutenzione delle infrastrutture. Il meccanismo proposto è flessibile: più si inquina e più si paga, dunque la tassa sarebbe inferiore per le vetture più nuove. La concertazione è aperta.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner