Articoli marcati con tag ‘Tgx’

500 MAN TGX per l’austriaca Quehenberger

L’azienda Quehenberger Logistics di Salisburgo ha scelto MAN per rinnovare il proprio parco veicoli per i trasporti su lunghe distanze. Il contratto quadro prevede la fornitura di 500 MAN TGX in tre varianti: trattori con sospensioni a balestra anteriore e pneumatica posteriore, con sospensioni interamente pneumatiche e a tre assi per il trasporto di casse mobili. Le consegne sono previste negli esercizi 2016 e 2017.

Tutti i nuovi MAN TGX sono inoltre predisposti per l’alimentazione con biodiesel e, per ridurre al minimo il consumo di carburante, sono stati dotati di molti elementi dei modelli EfficientLine, come per esempio il pacchetto aerodinamico con spoiler e l’Air Pressure Management (il compressore disattivabile).

Quehenberger attribuisce grande importanza alla sicurezza e ha quindi ordinato per tutti i veicoli il sistema di regolazione della velocità in funzione della distanza (ACC), il sistema di controllo della corsia di marcia (LGS) e il sistema frenante elettronico (EBA).

Per l’acquisto dei nuovi MAN TGX è stato sottoscritto un contratto di leasing operativo che comprende la manutenzione e la restituzione dei veicoli dopo 36 mesi e 150.000 km/anno.

Quehenberger Logistics è un operatore logistico internazionale e dispone di una propria rete con base in Austria e numerose altre sedi nell’Europa Orientale e Sudorientale per un totale di oltre 2.600 collaboratori.

Man TGX D 38… 2016 style!

Per la sua ammiraglia MAN pone in primo piano i costi totali di possesso (TCO): così la catena cinematica del TGX D38 è stata ulteriormente sviluppata. Dall’estate 2015, con il MAN TipMatic TX si dispone di un cambio di nuova generazione con un maggior numero di funzioni; mentre l’EfficientCruise, nella nuova generazione di modelli, ha un numero ancora maggiore di funzioni per risparmiare carburante.

EfficientCruise e EfficientRoll

Già dall’introduzione sul mercato, il sistema Tempomat EfficientCruise su base GPS ha subito convinto sia i clienti sia la stampa specializzata per i diversi livelli impostabili dall’autista, il rilevamento del tracciato che il veicolo si appresta a percorrere e per il potenziale risparmio di carburante del 6%. MAN ha già venduto circa 9.000 veicoli con EfficientCruise.

Catena cinematica ottimizzata con nuove funzioni di comfort

Il modello di punta MAN riunisce senza compromessi comfort di guida ed efficienza nel consumo di carburante. Grazie alla turbocompressione a due stadi del motore, la piena coppia è disponibile già a 930 giri/minuto. I valori di coppia massima di 2.500 Nm (520 CV), 2.700 Nm (560 CV) e 3.000 Nm (640 CV per trasporti eccezionali) sono disponibili in tutte le marce.

Nuova generazione di sistemi di sicurezza con Sensor Fusion

Il MAN TGX D38 è equipaggiato di serie con un sistema di assistenza alla frenata di emergenza. Ne sono interessati tutti i tipi di veicoli per i quali ciò rientra nella dotazione d’obbligo per le nuove immatricolazioni a partire dal novembre 2015, e quindi la maggior parte dei modelli MAN. Il sistema di assistenza alla frenata di emergenza EBA, integrato da MAN a partire da luglio 2015, soddisfa già pienamente i più severi requisiti di legge di livello 2, che si applicheranno dal novembre 2018 per i veicoli di nuova immatricolazione. In questo modo, i clienti dispongono di un sistema già adeguato al futuro e di alto valore nel tempo.

Segnale di arresto di emergenza ESS

Inoltre, in caso di frenata di emergenza, oltre alle luci di arresto, il segnale di arresto di emergenza (ESS, Emergency Stopping Signal) attiva anche l’impianto di lampeggiatori d’emergenza a una frequenza più elevata (lampeggiamento di emergenza), segnalando in questo modo al traffico retrostante la situazione di pericolo. I test hanno dimostrato che l’avvertimento tempestivo può aiutare a prevenire i tamponamenti.

Il nuovo LGS (Lane Guard System) e ACC

ll nuovo sistema LGS (System Guard Lane) è dotato della più recente tecnologia per telecamere che consente una maggiore precisione nel rilevamento della corsia e una riduzione al minimo degli avvisi non giustificati.

A partire da una velocità di 60 km/h, l’LGS monitora la posizione del veicolo rispetto alla corsia di marcia e avverte l’autista quando si sposta involontariamente sopra la marcatura della pavimentazione.

Luci di marcia diurna a LED e sensori luci/pioggia

A partire dal 2016, il frontale dei modelli TGS e TGX sarà caratterizzato dal nuovo design delle luci diurne a LED nei fari principali: una striscia luminosa integrata orizzontale sempre attiva durante la marcia. Le luci di posizione e le luci diurne a LED hanno luminosità diverse. La luce di marcia diurna a LED aumenta notevolmente la visibilità con una netta riduzione del consumo di energia.

Effetto positivo sui TCO

Le novità previste per il modello 2016 hanno una ricaduta positiva sui costi totali di possesso (TCO). I singoli risparmi garantiti dal nuovo MAN EfficientCruise insieme all’EfficientRoll e dalle funzionalità del cambio TipMatic TX, si sommano per una evidente riduzione dei costi operativi a carico dell’autotrasportatore. Anche la serie TGX D38 si presenta quindi come un ottimo veicolo di flotta per un parco veicolare che richieda un elevato livello di efficienza nei trasporti.

Valore estetico: pacchetti tuning per il MAN TGX

A partire dall’inizio del 2016, MAN introduce tre pacchetti tuning per la serie TGX in versione Euro 6, valorizzando così lo stile del veicolo e rafforzando la motivazione dei conducenti che amano dare un tocco personale al proprio strumento di lavoro. Il montaggio in fabbrica rende superflua l’installazione successiva di prodotti terzi, il cliente riceve tutto da MAN che si fa carico anche delle necessarie registrazioni nei documenti del veicolo.

MAN fornisce 77 TGX alla METRO LOGISTICS Germany

Il fornitore di servizi logistici METRO in futuro effettuerà le consegne ai mercati di “METRO Cash & Carry” e “REAL” anche con automezzi MAN. MAN ha ricevuto una commessa dalla METRO LOGISTICS Germany GmbH per 77 autocarri. Nel 2014 MAN fornirà 66 trattori per semirimorchio TGX 18.400 4×2 BLS e 11 TGX 26.400 6×2-2 BL completi di box per trasporto refrigerato.
Oltre ai consumi contenuti, che la METRO LOGISTICS ha potuto verificare in un test sul campo durato quattro settimane, il fattore che ha contribuito maggiormente all’aggiudicazione della commessa è stato il ridotto TCO (Total Cost of Ownership) ovvero i costi di esercizio durante l’intero ciclo di vita.
Gli automezzi Euro 6 sono dotati di un pacchetto di sicurezza composto da sistema di assistenza per frenate di emergenza (EBA), sistema di controllo della corsia di marcia (LGS) e Tempomat con regolazione della distanza dal veicolo che precede (ACC). L’Air Pressure Management di MAN contribuisce al risparmio di carburante riducendo l’erogazione di potenza del motore per funzioni secondarie. Gli autocarri MAN sono anche dotati del sistema TeleMatics che permette di ottimizzare i consumi.
Una dotazione comfort completa con cambio automatico MAN TipMatic, Intarder, sedili ammortizzati e climatizzati, dotati di sostegno lombare, riduce l’affaticamento dei conducenti. Inoltre i conducenti hanno a disposizione un training MAN ProfiDrive, nel quale vengono addestrati ad uno stile di guida più efficiente.
I MAN TGX supportano la METRO LOGISTICS Germany GmbH in tutte le sue sedi logistiche sparse sul territorio tedesco. Attualmente la flotta dell’azienda comprende 150 automezzi.

Consegnati 10 nuovi trattori TGX EfficientLine Euro 5 a Friultrasporti Industriali S.r.l.

Il MAN TGX EfficientLine conta ormai migliaia di estimatori in tutta Europa ma emoziona ancora oggi consegnarlo ad un nuovo cliente che per la prima volta si avvicina al marchio di Monaco. L’occasione questa volta si ripresenta proprio nei primi giorni dell’anno, in una mattinata dalle temperature miti ma velata che però non riesce ad offuscare la flotta schierata sul piazzale della concessionaria Eurodiesel di Verona che ne ha curato la preparazione. C’è poco tempo per i cerimoniali, gli autisti scalpitano già per mettere in moto i nuovi trattori e prendere la strada di casa e si comprende subito che con Paolo Beltramini i convenevoli non servono. L’imprenditore livornese alla guida della Friultrasporti Industriali è un uomo pratico, che sa cosa vuole e come ottenerlo.
Le origini della società risalgono al lontano 1952 quanto Ferdinando Beltramini, grazie all’esperienza militare, fonda una società per lo stoccaggio e la distribuzione di materie esplosive per uso civile. Mentre all’inizio dell’attività i depositi venivano riforniti da trasportatori terzi e l’azienda si occupava della sola distribuzione con mezzi più piccoli, nel 1974, con l’avvento in azienda del primogenito Giancarlo, si decideva di acquistare il primo mezzo pesante per rifornirsi autonomamente. Da allora la crescita è stata costante sotto tutti gli aspetti, estendendo i servizi anche al di fuori del settore delle merci pericolose. Alla fine degli anni ottanta, il secondogenito Paolo prosegue nel progetto di espansione con l’aumento del numero di veicoli e l’acquisizione di aziende del settore dell’autotrasporto e delle spedizioni. In questo modo il raggio d’azione si allarga sempre più alle merci industriali e ben presto l’azienda si afferma come una delle maggiori realtà del centro nord. L’ulteriore sviluppo degli anni novanta traghetta ai giorni nostri un gruppo industriale di respiro internazionale, moderno e dinamico, composto da 3 società distinte che operano nel settore della logistica integrata con sedi e depositi in Basiliano (UD), Monfalcone (GO), Piombino (LI), Livorno e Tarragona (E). Particolare attenzione è stata posta allo sviluppo del trasporto intermodale ed in particolar modo nel servizio Italia-Spagna, utilizzando le cosiddette Autostrade del Mare, con un impegno notevole sia in termini di risorse che logistico.
Oggi, grazie anche al Gruppo Grimaldi, non solo Italia e Spagna sono più vicine ma anche tutta la Penisola Iberica con Grecia, Turchia e Balcani sono collegate da un cosiddetto “Long Bridge”: è questa la nuova frontiera della Friultrasporti.
“MAN è una di quelle marche che si vendono da sole” ci risponde prontamente nel momento preciso in cui gli chiediamo il perché di quest’ultimo acquisto. L’immediatezza e la franchezza di Paolo Beltramini non vengono meno nemmeno quando parliamo della sua azienda, degli affari e del futuro. Le idee sono molto chiare così come il da farsi quando brevemente accenniamo al ruolo dell’intermodalità e alla situazione dei porti italiani.
Impossibile non cogliere nei suoi occhi il rammarico per l’immobilismo che troppo spesso blocca le opportunità e la crescita nel nostro paese ma altrettanto vive sono la forza di volontà e la determinazione che traspaiono dai suoi gesti.
“Cosa mi aspetto dai nuovi MAN?” ci risponde quasi automaticamente alla nostra ultima domanda. “Ovviamente che consumino meno e garantiscano costi di gestione inferiori rispetto agli altri mezzi attualmente impiegati.” Solo la strada potrà ulteriormente confermare la bontà di questa scelta ma dopo aver conosciuto Paolo Beltramini è abbastanza difficile credere che non conosca già la risposta.

MAN TGM e TGL Euro 6: la distribuzione senza confini

Comfort in cabina, elevata capacità di carico, economie di esercizio, affidabilità. Nella distribuzione urbana come sulle grandi rotte internazionali le richieste di chi viaggia sono le medesime. Non deve quindi sorprendere se due modelli che costituiscono un riferimento per il mondo della distribuzione sono stati scelti da due aziende veronesi per viaggiare su rotte internazionali.

Accomunati da un passato lavorativo comune e dalla scelta MAN, i fratelli Mariano e Gian Marco Rossi, da quasi trent’anni autotrasportatori a Isola della Scala (VR), e il loro ex-dipendente e oggi imprenditore in proprio Almir Klopic, titolare della Tre A di Sona (VR), si sono ritrovati sul piazzale della concessionaria MAN Eurodiesel per celebrare la consegna dei rispettivi veicoli.

Attiva dal 1984, la Autotrasporti Fratelli Rossi ha oggi una flotta di 20 veicoli dei quali 19 MAN. L’azienda è specializzata nel trasporto intermodale e nei servizi per i mobilieri dell’area veronese che con i suoi camion portano i loro prodotti in tutta Europa. Titolari i fratelli Mariano e Gian Marco Rossi, ai quali si è in tempi più recenti affiancato Alessio Rossi, figlio di Mariano, a garantire la continuità della tradizione familiare. Oggetto della consegna il MAN TGM 18.290 Euro 6 con cabina LX, la più comoda della gamma. Autista dei fratelli Rossi dal 1994, Almir Klopic, originario della Croazia, si è messo in proprio nel 2007 e oggi ha una flotta di tre veicoli tra i quali un MAN TGL Euro 5 simile al nuovo 8.180 Euro 6

Man e Ducati insieme per vincere

La fornitura andrà a costituire la “forza motrice” del Ducati Team in MotoGP e garantirà il trasporto dei semirimorchi, sia della squadra corse (quindi moto, officina e ricambi) sia delle hospitality, su tutti i circuiti della stagione europea.
I sette trattori MAN TGX 18.480, nell’esclusiva colorazione rossa del Team Ducati Corse, rappresentano lo stato dell’arte dell’offerta del costruttore tedesco: cabina XXL, la più grande della categoria, motore turbodiesel a sei cilindri in linea common rail da 480 cv (353 kW) di potenza e cambio automatizzato a 12 rapporti. Nell’equipaggiamento “full optional” spiccano le dotazioni di sicurezza: fari allo xeno, ACC (Adaptive Cruise Control) che adegua automaticamente la velocità del veicolo a quello che lo precede e LGS (Lane Guard System) che segnala all’autista quando si sormonta la linea di demarcazione della corsia. L’attenzione alla sicurezza è infatti uno degli elementi caratteristici della politica costruttiva di MAN Truck & Bus, a maggior ragione quando si ha la responsabilità di trasportare beni preziosi come le moto da competizione.
Particolare cura è stata prestata nell’allestimento degli interni, con ampio uso della pelle per i sedili, i pannelli delle portiere ed il volante, tutti caratterizzati dalle cuciture rosse in contrasto e con i loghi Ducati Corse ricamati in grande evidenza. La parte superiore della plancia è impreziosita dalle finiture in carbonio mentre al comfort ed all’intrattenimento dell’autista provvedono il MAN Media Truck Advanced, con navigatore satellitare specifico per veicoli industriali, ed il MAN Sound System per una riproduzione musicale di alta qualità.

Fercam compra 25 trattori Man TGX

Per garantire un continuo ed alto livello qualitativo dei servizi logistici offerti, la società Fercam SpA di Bolzano, ha ampliato la propria flotta di veicoli con 25 nuovi trattori MAN TGX 18.440.

I veicoli, tutti trattori per semirimorchio in configurazione 4×2, motore da 440 CV, cabina XLX, ottemperano alla severa normativa sui gas di scarico EEV. Sono equipaggiati con cambio MAN TipMatic a 12 rapporti, con nuovo software Fleet, specifico per l’impiego stradale su lunghe tratte.

La fornitura dei 25 trattori si è realizzata anche grazie al ruolo importante di MAN Finance che ha offerto una soluzione finanziaria su misura del cliente, per far conoscere ed apprezzare le qualità di efficienza ed affidabilità degli autocarri MAN.

Fercam S.p.A. è un operatore logistico a gestione familiare ed è una delle aziende leader nel settore dei trasporti e della logistica a 360° in Italia, con elevate competenze specialistiche. Ha una forte presenza in Europa e opera nei diversi settori del trasporto e della logistica con divisioni specializzate: Logistica e distribuzione nazionale e internazionale, spedizioni aeree e marittime e le divisioni specializzate in Full Truck Load (carichi completi stradali e intermodali), offre i propri servizi in Europa e in tutto il mondo. FERCAM attualmente è operativa con 36 filiali in Italia, 20 filiali europee e due controllate in Africa: una a Tangeri/Marocco e una in Tunisia. Fercam, inoltre, si avvale a livello mondiale di una fitta ed efficiente rete di corrispondenti e partner.

Hannes Baumgartner, Responsabile Full Truck Load in Fercam commenta così : “Per una nostra scelta strategica il nostro parco automezzi è costituito da sempre da  trattori di due case automobilistiche e con questo investimento abbiamo voluto inserire i trattori MAN. Ci ha convinto l’innovativa tecnologia che tiene conto oltre che dei consumi anche degli aspetti ecologici di tutela ambientale; il rapporto qualità/prezzo è sicuramente vantaggioso e anche il pacchetto assistenza offerto con un’officina nelle immediate vicinanze dei nostri depositi hanno facilitato la nostra decisione. Un aspetto determinante è naturalmente l’affidabilità del trattore: noi riusciamo a garantire servizi affidabili soltanto se disponiamo di automezzi affidabili

Man: 2012 anno di successi in Italia

Con quasi 1.000 veicoli immatricolati oltre le 6 t di MTT (Fonte: elaborazione MAN su dati Unrae – Gennaio 2013), MAN si qualifica come il primo costruttore estero in termini di crescita di quota di mercato, passando dal 7,10% del 2011 all’8,16% di quest’anno, con un incremento secondo solo al costruttore nazionale. Un dato positivo corroborato dall’annotazione che la crescita nell’ambito del Lungo Raggio sale a quasi due punti percentuali, sottolineando l’apprezzamento da parte degli autotrasportatori della gamma TGX ed in particolare del best-seller EfficientLine (oltre 10 mila veicoli venduti in due anni in Europa, di cui 800 in Italia). Anche nella Distribuzione, MAN è cresciuta di circa mezzo punto a controbilanciare la crisi del settore cava-cantiere che ha fortemente penalizzato un segmento dove la casa tedesca è tradizionalmente forte.

«L’obiettivo che ci eravamo posti era quello di ottenere l’apprezzamento dei nostri clienti a fronte dell’incremento dell’acquisto dei nostri prodotti – spiega soddisfatto Giancarlo Codazzi, CEO di MAN Truck & Bus Italia -, lo abbiamo centrato e superato nonostante uno scenario economico altalenante. Non per questo ci consideriamo appagati e già il pensiero corre al 2013: la qualità del prodotto è acclamata, l’efficienza dei nostri servizi assistenziali e finanziari è sempre più consolidata; non a caso il numero dei nostri partners autorizzati è cresciuto e molti imprenditori sono interessati a rappresentare il nostro brand».

IAA 2012: un successo annunciato

Successo annunciato per l’edizione 2012 della IAA. Secondo dati ufficiosi ma fondamentalmente attendibili a cui siamo riusciti ad avere accesso  l’importante appuntamento fieristico  internazionale, il più importante dell’anno per quello che riguarda il trasporto merci e passeggeri avrebbe chiuso i battenti a quota 260 mila visitatori. Un risultato  straordinario di gran lunga più interessante di quello dell’edizione precedente , soprattutto tenuto conto del clima di incertezza , recessione e dell’instabilità che l’Europa sta attraversando in questo momento.  Un risultato incoraggiante e che rappresenta qualcosa di più di uan boccata di ossigeno per

Affluenza  quindi costante e notevole di un pubblico di appassionati e  di addetti ai lavori. Del resto il clima che noi stessi abbiamo respirato nelle giornate riservate alla stampa è stato quello di un ritorno ad un sano pragmatismo. Un po’ tutti i CEO delle grandi case hanno sottolineato come i  risultati siano in chiaroscuro , brillanti in mercati come  quello brasiliano o indiano , complessi e difficili  sul mercato europeo. Ma la parola CRISI è stata la grande assente dallo IAA che come nei periodi di maggior splendore è stata anche occasione per la presentazione di molte moltissime novità sia sul fronte dei truck che su quello dei van, passando anche per  gli autobus.

Le novità

Mercedes che è stata una delle principali protagoniste del salone ha prsentato  in grande spolvero  moltissime novità tra cuis piccavano  l‘ Antos, il medio destinato ha diventare punto di riferimento per un nuovo segmento di mercato q uello della distribuzione  regionale e il Citan, il city van con cui  la Stella allunga la sua offerta al segmento dei derivati da pianali automobilistici.

Importante  anche  la scelta d ell’altra casa tedesca la  MAN la sua nuova ammiraglia, quel TGX che ha rappresentato in passato un importante standard tecnologico di riferimento per i veicoli del suo settore e che ha debuttato nei giorni del salone nella sua versioen  completamente rinnovata e con motorizzazioni euro 6 frutto di un ‘iriginale ibrido tra  l’SCR e l’EGR. Leggi il resto di questo articolo »

Man lancia FullService

Fullservice il nuovo concetto della casa tedesca per la manutenzione dei veicoli

MAN lancia sul mercato un nuovo concetto di gestione del veicolo: il MAN FullService. Un’offerta straordinaria per il cliente che può riunire in un’unica rata, uguale per tutta la vita lavorativa del veicolo, tutte le spese di gestione. Così l’autotrasportatore si può concentrare sul suo business.

FullService propone un pacchetto di servizi tarati su tre diversi “pack” che consentono di calibrare la spesa in base alle proprie esigenze e possibilità. La Taglia S associa alla rata del leasing l’estensione di garanzia sulla catena cinematica fino a cinque anni o 120 mila km/anno. La Taglia M aggiunge anche il contratto di manutenzione programmata mentre, con la Taglia L, è garantito pure il servizio di riparazione per tutta la durata del contratto. I contratti MAN FullService sono abbinabili esclusivamente all’acquisto di un nuovo TGX EfficientLine nelle varianti da 440 e 480 CV e possono essere modulati in 42, 48 e 60 mesi. In aggiunta, è possibile includere nel pacchetto l’assicurazione furto, incendio e cristalli ed eventualmente anche la kasko.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner