Articoli marcati con tag ‘tiburtina’

Stazione Tiburtina: un nuovo modo di vivere la città.

Una smart city su misura per viaggiatori e cittadini. Una città nella città che da oggi ospita la mostra MOVEAT – Le vie del cibo: dalla Roma antica all’Europa moderna.

Nata nel 2010 con una galleria-ponte di vetro di grande pregio sospesa sui binari e firmata da Paolo Desideri (ABDR Architetti Associati), la stazione Tiburtina AV oggi è un vero e proprio hub che unisce negozi a nuovi servizi.

Tutt’intorno le aree di proprietà FS si riqualificano ospitando, tra l’altro, nuovi laboratori di ricerca scientifica e didattica per gli studenti della Sapienza.

Da oggi Roma Tiburtina ospita MOVEAT – Le vie del cibo: dalla Roma antica all’Europa Moderna.

Dedicata alla storia dei trasporti alimentari e promossa da Ferrovie dello Stato Italiane insieme a Grandi Stazioni.

Reduce dal successo a Expo Milano 2015, l’esposizione fa tappa nell’hub romano di FS Italiane fino al 15 giugno 2016, in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia.

Ideata da Andrea Schiavo e allestita dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’area archeologica di Roma, MOVEAT viene proposta al pubblico romano in una delle “bolle” della nuova stazione Tiburtina tutti i giorni dalle 9 alle 18.

Un percorso interattivo fra reperti, immagini, mappe e scritti testimonia l’attenzione al cibo.

L’approvvigionamento e la nutrizione nella Roma antica sono raccontati mettendo in luce la centralità italiana nelle rotte d’Europa e del mondo allora conosciuto.

Un primo video mostra le principali rotte alimentari durante l’impero romano: la rotta del grano, del vino, dell’olio d’oliva, del garum, delle spezie.

Un secondo video è invece dedicato al trasporto di alimenti su rotaie, con treni dei secoli passati che collegavano luoghi di produzione e consumo distanti anche migliaia di chilometri.

La città nella città: WI-FI gratuito e pianoforte, shopping in stazione e albero di Natale

Attività commerciali e di servizio a disposizione dei viaggiatori, un’area green attrezzata per l’attesa, una rete wifi gratuita e una App che aiuta a orientarsi.

A Tiburtina c’è anche il pianoforte: un invito alla musica rivolto a cittadini, passeggeri e visitatori 365 giorni all’anno.

Un vero cuore pulsante nella città arricchito in questi giorni da un grande albero di Natale dove cittadini e viaggiatori, durante lo shopping natalizio in stazione, potranno lasciare un bigliettino appeso con un desiderio.

RFI, Roma Tiburtina: 417 nuovi posti auto/moto e nuovo accesso dedicato ai binari 2-25

Un nuovo parcheggio, con 417 posti auto e moto; accesso ai binari dal 2 al 25 dalla Galleria Vetrata, viabilità stradale dedicata per accedere da Pietralata, mentre proseguono i lavori di potenziamento infrastrutturale per il traffico regionale.
Queste le novità che dal 19 aprile Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) mette in campo nella stazione Roma Tiburtina, incrementando i servizi a beneficio dei viaggiatori in arrivo e in partenza dall’hub capitolino e dei residenti dei quartieri Pietralata e Nomentano.
In corrispondenza dell’ingresso Pietralata aumentano i posti auto e moto, in aggiunta a quelli già disponibili da settembre 2013. Complessivamente saranno 417 posti nel parcheggio comunale a piano strada; a breve, inoltre, sarà messo in servizio anche il parcheggio sotterraneo lato Pietralata con altri 418 posti.
Operativo anche il kiss&ride, 10 stalli, per una sosta breve degli accompagnatori dei passeggeri in partenza o in arrivo.
Cambia anche l’accesso ai binari dal 2 al 25 con percorsi dedicati dalla Galleria Vetrata, attraverso scale mobili e ascensori. La separazione dei flussi pedonali rende concreto il sistema di percorsi previsto nel progetto originario, dello studio ABDR Architetti Associati con il professore Paolo Desideri, e contribuirà a rendere più viva la stazione, valorizzando l’intera area dello scalo romano.
Per un’informazione capillare, RFI ha attivato tutti i propri canali di comunicazione e quelli del Gruppo FS Italiane: annunci sonori e sui pannelli informativi; locandine e volantini; approfondimenti su queste pagine e su La Freccia.TV.
Rete Ferroviaria Italiana ha inoltre richiesto alle società di trasporto ferroviario interessate di comunicare la novità anche ai propri clienti.
Completano il quadro dell’informazione la presenza di personale RFI, che aiuterà i viaggiatori a orientarsi nel nuovo percorso, e gli annunci nelle stazioni e sui treni della Metro B, grazie alla collaborazione con ATAC.
Proseguono, infine, i lavori di potenziamento infrastrutturale del nodo di Roma, che permetteranno tra pochi mesi, tra le altre cose, anche il ritorno dei treni regionali della linea FL2 Roma – Tivoli ai binari 24 e 25 della stazione Tiburtina.

Il supertreno Ntv debutta a Roma Tiburtina. Ecco Casa Italo

Il nuovo Italo

Tutto pronto per il pre-esercizio di Italo, il supertreno Ntv. Dopo il debutto qualche giorno fa alla stazione di Napoli centrale, il nuovo treno della compagnia Della Valle-Montezemolo ha fatto il proprio ingresso a Roma Tiburtina, dove troverà spazio “Casa Italo”, il nuovo hub dedicato all’Alta velocità. Entro marzo saranno pronte le biglietterie self service e i primi spazi di accoglienza provvisori. Nella stessa area, dal lato di piazza Ipogea, resteranno aperti i locali dedicati al personale operativo di Ntv.

Intanto procedono i lavori per l’allestimento del Centro servizi di Ntv, progettato dall’architetto di fama mondiale Stefano Boeri. Qui, nell’ampia superficie di Casa Italo, i passeggeri potranno avere informazioni e assistenza personalizzata, acquistare o modificare i biglietti, lavorare collegandosi gratuitamente al wi-fi, e usufruire delle aree di sosta breve. Il Centro entrerà in funzione non appena la Tiburtina sarà a regime, con l’apertura della tangenziale.

Roma Tiburtina, inaugurata ieri la nuova stazione AV

La nuova stazione AV di Roma Tiburtina.

Una struttura dal design avveniristico che sorge su una superficie di 50mila mq e ha richiesto un investimento complessivo di 320 milioni di euro. La nuova stazione dell’Alta Velocità di Roma Tiburtina è stata inaugurata ieri mattina alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, del Ministro dello Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti Corrado Passera, e delle autorità locali, oltre ai vertici delle FS, il presidente Lamberto Cardia e l’ad Mauro Moretti.

Realizzata in tre anni e intitolata a Camillo Benso Conte di Cavour, la stazione è un parallelepipedo di vetro supportato dall’alto da una struttura reticolare cui sono fissati i solai dei volumi interni, delle specie di ‘bolle’ destinate agli spazi commerciali e ai servizi per i viaggiatori. Oltre ad essere un importante nodo di scambio tra la rete viaria urbana, i collegamenti su ferro e quelli su gomma, la nuova struttura è un vero e proprio ponte che ricongiunge due quartieri, Nomentano e Pietralata, storicamente separati dalla ferrovia.

L’intera stazione verrà autofinanziata attraverso la valorizzazione immobiliare di aree non più funzionali alle attività ferroviarie: un primo lotto, già venduto a BNP Paribas Real Estate, ha consentito di coprire per metà il costo della nuova stazione, che ammonta a 170 milioni di euro. Roma Tiburtina, la prima delle nuove stazioni del Sistema AV Torino-Milano-Salerno ad essere completata (le altre sono Torino Porta Susa, Firenze Belfiore, Napoli Afragola e Bologna Centrale), sarà pienamente operativa entro un anno: “alcuni treni si fermano già ora – precisa Moretti – e diventeranno una ventina con il nuovo orario invernale che scatterà il prossimo 11 dicembre”.

Roma Tiburtina risorge, apre il 28 la nuova palazzina

La stazione di Roma Tiburtina risorge dalle ceneri di quel famoso 24 luglio, quando un devastante incendio provocò il caos sull’intera rete ferroviaria italiana. Sarà inaugurata il 28 novembre, esattamente tra una settimana, la nuova palazzina, costruita a pochi passi da quella distrutta dal rogo, la cui demolizione è in corso da alcuni giorni.

Un'immagine dell'incendio dello scorso luglio

Sulle cause dell’incendio ci sono ancora tre inchieste aperte, una della procura della Repubblica di Roma, un’altra del ministero dei Trasporti e una terza di Rete ferroviaria italiana (Rfi), ma ancora nessuna risposta. Tra le varie ipotesi avanzate, il cattivo funzionamento di un impianto o il furto di cavi di rame. Non è stata esclusa però una causa dolosa.

Fs vende a BNP primo lotto di Roma Tiburtina

Il lotto venduto a BNP è posizionato sul lato Pietralata.

BNP Paribas Real Estate si è aggiudicato il primo lotto di aree di Roma Tiburtina di proprietà di Rete Ferroviaria Italiana. La vendita delle aree, non più funzionali all’esercizio ferroviario, è avvenuta attraverso una gara indetta da Federservizi insieme a FS Sistemi Urbani, entrambi del Gruppo FS. Il lotto è posizionato sul lato Pietralata, ha un’estensione di 7.300 mq, un’edificabilità di 43.800 mq e accoglierà la nuova sede centrale di BNL.

Con gli introiti Trenitalia potrà autofinanziare la prima tranche degli interventi realizzati per la nuova stazione AV, che sarà inaugurata a fine novembre, per un valore complessivo di 155 milioni di euro. Il lotto fa parte di un’area di 92 ettari per due terzi di proprietà delle FS e per un terzo di Roma Capitale: un enorme spazio che sarà interessato da un processo di valorizzazione dei quartieri Nomentano e Pietralata.

Il Piano di promozione edilizia di Trenitalia proseguirà poi nei prossimi mesi con la vendita di altri 5 lotti, pari a 110mila mq di ulteriore capacità edificatoria.

Roma Tiburtina, più collegamenti per i pendolari

Più treni dalla Tiburtina

Cambiano ancora i piani di circolazione a Roma Tiburtina, precedentemente modificati a causa del vasto incendio verificatosi questa estate. Da questa settimana aumenta l’offerta, soprattutto per quanto riguarda i pendolari laziali, e il capolinea dei treni. Tutto ciò grazie alla realizzazione in soli due mesi di due nuovi binari. Si chiamano binario 1 e 2 Piazzale Est e sono facilmente raggiungibili attraverso una nuova rampa che permetterà ai viaggiatori l’accesso ai treni regionali della linea FR2 Roma-Tivoli.

Sempre da questa settimana tornano a fare capolinea a Tiburtina i convogli della linea Fr2 Roma-Tivoli, mentre i regionali veloci da e per Firenze, Ancona, Perugia, Foligno, Viterbo (via Orte) arrivano e partono da Roma Termini con fermata intermedia a Tiburtina. A tale variazioni  si unisce un importante aumento dell’offerta regolata dal Contratto di Servizio con la Regione Lazio, che, sarà  potenziata con 4 nuovi treni dal lunedì al venerdì, il sabato con 16 nuovi treni, la domenica con due. Rimane invece invariata l’offerta della Regione Abruzzo a servizio dei pendolari laziali.

Roma Tiburtina, da oggi un treno ogni 15 minuti

L'incendio del 24 luglio scorso

Da oggi la circolazione alla stazione Roma Tiburtina torna quasi regolare. Dopo lo spaventoso incendio avvenuto nella notte del 24 luglio scorso, che aveva causato ingenti danni agli impianti e la cancellazione o deviazione di numerosi treni per circa un mese, da questo lunedì l’offerta della FR2 (Roma-Tivoli-Pescara) viene ripristinata quasi per intero. Le corse passano dalle attuali 48 a 85 al giorno: Roma Prenestina e Termini restano stazioni capolinea temporanee. Prosegue il servizio di pullman navetta, assicurato da ATAC, tra Prenestina e Tiburtina.

Per consentire l’arrivo a Termini di una parte dei convogli della FR2, si è reso necessario modificare il programma di circolazione e le stazioni di arrivo e partenza di alcune corse regionali e di 3 collegamenti di lunga percorrenza.

Tra le variazioni più significative:
FR6 (Roma – Cassino): il Regionale 7494 arriverà a Roma Tiburtina invece che a Termini. I Regionali 7492 e 12151 circoleranno con 9 carrozze invece che 6 aumentando la loro capienza a 1.100 posti (+400);
FR7 (Roma – Formia/Terracina): il Regionale 21890 e il 12277 arriveranno a Roma Tiburtina invece che a Termini;
FR8 (Roma – Nettuno): il Regionale 7297 per Nettuno sarà cancellato da Roma Termini a Campoleone. I viaggiatori per Nettuno potranno utilizzare il 21899 Roma Formia, trovando poi coincidenza a Campoleone.

Il programma completo è disponibile nelle stazioni e sul sito www.trenitalia.it.

Le ferrovie italiane tra incendi e deragliamenti

L'incendio alla Stazione Tiburtina di Roma.

Il rogo alla stazione Tiburtina di Roma e il deragliamento di Napoli di qualche giorno fa mettono a nudo i problemi delle Ferrovie italiane. “Ormai siamo alla vergogna – dichiarano Federconsumatori e Adusbef -: due incidenti in poco più di una settimana mettono in ginocchio il trasporto ferroviario in Italia”.

I consumatori lamentano le continue inefficienze del servizio chiedendo a gran voce di iniziare a prevenire sistematicamente i guasti dotandosi di un piano di monitoraggio di stazioni e macchinari. Secondo le due associazioni è necessario predisporre “task force” specializzate nelle principali stazioni, pronte ad intervenire nel minor tempo possibile per risolvere situazioni di crisi.

Roma Tiburtina, dopo l’incendio nuovi orari.

Dopo l’incendio alla stazione Tiburtina, l’assessorato regionale ai Trasporti con Trenitalia, ha varato un nuovo orario per la tratta Orte – Fara Sabina – Tiburtina – Fiumicino Aeroporto.. Il nuovo orario è in vigore da oggi. E’ consultabile sul portale Luce Verde Regione Lazio (http://regionelazio.luceverde.it) e sul sito fsnews.it.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner