Articoli marcati con tag ‘Timocom’

La piattaforma di trasporti diventa piattaforma di transazioni

Il segreto è finalmente svelato: TimoCom amplia la piattaforma di trasporto con una nuova applicazione! L’applicazione TC Transport Order®, che verrà lanciata quest’estate, consentirà agli oltre 120.000 utenti TimoCom di effettuare tutte le transazioni sulla piattaforma in modo digitale.

Una pietra miliare, con cui TimoCom crea un notevole valore aggiunto in materia di ottimizzazione digitale dei processi per i propri clienti. “Grazie alla nuova applicazione, per la prima volta, le aziende del network TimoCom potranno affidare ed eseguire gli ordini di trasporto direttamente all’interno della piattaforma, con un significativo miglioramento nell’interconessione digitale tra committente e fornitore di servizio di trasporto. L’introduzione di TC Transport Order® contribuisce in modo decisivo all’evoluzione digitale della nostra piattaforma di trasporto. Per i nostri clienti, questo si traduce soprattutto in un considerevole risparmio di tempo e diminuzione dei costi dei processi grazie alla completa digitalizzazione delle transazioni, evitando l’uso di strumenti diversi”, spiega Gunnar Gburek, portavoce aziendale di TimoCom. Richieste digitali di trasporto e gestione centralizzata degli ordini
Con la nuova applicazione TC Transport Order® i committenti saranno in grado di inviare richieste di trasporto a più fornitori di servizi di trasporto contemporaneamente, in tempo reale e sulla base dei prezzi attuali di mercato. Dopodiché, tra tutte le offerte ricevute, sarà possibile selezionare la migliore. Ricevendo queste richieste concrete, i potenziali fornitori del servizio di trasporto avranno la possibilità di incrementare i loro affari. Basterà una “stretta di mano digitale” per confermare l’ordine all’interno dell’applicazione TC Transport Order®. Qui entrambi i partner commerciali godono di una visione d’insieme su tutti i processi e lo stato dettagliato dei singoli ordini di trasporto, con la possibilità di gestirli in ogni momento, in modo diretto e centralizzato all’interno della piattaforma TimoCom. Con TC Transport Order®, gli utenti TimoCom riceveranno anche delle notifiche sui processi principali, direttamente nella piattaforma di trasporto, per ogni formazione rilevante. Da inizio luglio, TC Transport Order® contribuirà ad ottimizzare nettamente i processi commerciali tra vettori, spedizionieri e imprese caricatrici, che potranno efefttuare le proprie transazioni di trasporto direttametne sulla piattaforma di TimoCom.

Il barometro del traporto TimoCom

Nel 4° trimestre il Barometro dei trasporti TimoCom ha riportato un rapporto carichi/mezzi di 53:47. Questo è stato un risultato davvero sensazionale, poiché TimoCom ha registrato per la prima volta, nell’ultimo trimestre, un surplus di carichi! Una cosa è certa: nonostante le temperature rigide, il mercato europeo dei trasporti non si è congelato.

Il 3° trimestre si era chiuso con una quota di carichi del 61 %, la più alta del trimestre e dell’intero anno. E, anche se, nei mesi successivi non si è più registrata una quota di carichi così elevata, questa ha continuato a essere la più alta di sempre. In tutti e tre i mesi, infatti, è stata raggiunta la soglia del 50 %, mantenendo così il livello del trimestre precedente, il migliore del 2016.

Tre mesi di surplus di carichi nel 4° trimestre

Il portavoce di TimoCom Marcel Frings, nel terzo rapporto trimestrale sul Barometro dei trasporti del 2016 aveva previsto un autunno d’oro. Le cifre attuali dimostrano che le sue previsioni erano giuste. Nell’ottobre 2016, infatti, è stato registrato il 59 % di carichi in rapporto al 41 % di mezzi di trasporto.

Restava solo da vedere, se nel mese di novembre, sulla base dell’andamento degli anni precedenti, questi valori avrebbero subito un calo. Inizialmente questo timore si è concretizzato, ma l’autunno eccezionale ha permesso alla percentuale di carichi del mese di novembre 2016 di mantenersi, comunque, al 50 %. Si può notare con particolare interesse che sono ben 12 punti percentuali di carichi in più rispetto al 2014 e al 2015. L’anno scorso i consumatori si sono mossi prima e hanno iniziato provveduto in anticipo agli acquisti di Natale? Probabile. Anche nel mese di dicembre, però, si è continuato a consumare in grande quantità.

Se il mese di novembre 2016 era stato già ricco di carichi, la percentuale di carichi è aumentata ulteriormente a dicembre, raggiungendo il 51 %. Marcel Frings illustra quali sono i motivi alla base di un quarto trimestre del 2016 così vigoroso: “L’anno è terminato senza neve e questo ha garantito il trasporto di carichi senza problemi meteorologici. Inoltre, la cadenza delle festività in coincidenza dei fine settimana ha favorito la produzione e il commercio, senza così pregiudicare i processi lavorativi in corso.

Previsioni positive per il 2017

In complesso, il 2016 è stato un anno ricco di carichi, nonostante l’inizio piuttosto tranquillo. A partire dall’inizio della primavera, in ogni trimestre si è registrato un surplus dei carichi rispetto ai mezzi. Nel computo finale, il 2016 presenta un rapporto carichi/mezzi di 48:52, che è più vicino all’ottimo risultato del 2015 (46:54).

Cos’ha in serbo, però, il nuovo anno per l’economia e la logistica? Marcel Frings è assolutamente ottimista: “Secondo diverse previsioni, anche il 2017 sarà un anno di crescita. Ci sono, però, dei rischi come le elezioni nei Paesi Bassi, in Francia e in Germania, nonché gli sviluppi politici generali. Non si può fare altro che attendere e vedere se questi eventi avranno delle ripercussioni decisive sull’economia”.

Un bel regalo dei dipendenti TimoCom ai bambini moldavi

Anche quest’anno, il Convoglio di Natale si è spostato dalla Germania in Ucraina, Romania e Moldavia. Per la seconda volta, vi ha partecipato anche il dipendente di TimoCom nonché autista professionista, Jochen Dieckmann, il quale già durante l’estate aveva messo in moto la macchina organizzativa, invitando i colleghi di Erkrath a fare una donazione.  I 146 doni raccolti, sono stati distribuiti ad inizio dicembre ai bambini di alcuni centri di assistenza.

Dai bambini della TimoCom per altri bambini

La decisione presa da TimoCom, nell’estate del 2016, di fornire il proprio sostegno al Convoglio è stata accolta con un enorme consenso da parte dei dipendenti. Questo non è dipeso solo dall’esperienza positiva di Jochen dell’anno precedente. Sono state soprattutto la volontà dei dipendenti a raccogliere doni tra le cerchie di amici e famigliari e la consapevolezza che questi sarebbero stati consegnati davvero nel luogo a loro comunicato a motivare gli stessi a partecipare a questa iniziativa.

Molti dipendenti hanno colto questa occasione unica per trascorrere, fuori stagione, dei momenti con i propri figli, preparando insieme a loro i pacchetti natalizi e sensibilizzandoli al tema della condivisione con i bambini bisognosi. In questo modo, pacchetti natalizi grandi come scatole per le scarpe, contenenti capi di abbigliamento, giocattoli, prodotti per l’igiene personale, dolci e alimenti a lunga conservazione, sono stati consegnati la scorsa settimana ai giovani bisognosi, ad una temperatura esterna di -9°C.

Un pò di normalità a Natale

Due dei 40 camion del convoglio pieni di doni hanno raggiunto la Moldavia dopo 44 ore di viaggio. Nel semirimorchio c’erano anche i 146 pacchetti donati dai dipendenti della TimoCom e distribuiti poi ai bambini bisognosi dell’associazione “Speranta” (in italiano speranza).

“Il nome dell’associazione Speranta è incredibilmente carico di significato”, racconta Jochen Dieckmann, ancora molto toccato dall’esperienza moldava. “L’associazione assiste orfani e minorenni senzatetto. Questi bambini vivono ogni giorno nella speranza che una famiglia li adotti. Con l’iniziativa dei pacchetti natalizi siamo riusciti, per lo meno, a regalare ai bambini un pò di normalità: la normalità del ricevere doni a Natale. È impossibile spiegare a parole la gratitudine dimostrata da questi bambini. Credo proprio che, come me, i bambini porteranno sempre nel cuore questi momenti”.

TimoCom e tutti i suoi dipendenti sono molto felici che questa iniziativa sia stata accolta positivamente e augurano a tutti Buone Feste.

Calo delle emissioni di CO2 grazie alla piattaforma di trasporti di TimoCom

TimoCom, gestore della più grande piattaforma di trasporti d’Europa, dà un prezioso contributo alla tutela dell’ambiente con le sue applicazioni per l’ottimizzazione delle capacità di carico dei camion. L’impatto del software per la logistica sulle emissioni di CO2 e sulla redditività è stato oggetto di un recente studio condotto dalla società italiana GreenRouter. Il risultato è sorprendente per le sue implicazioni future.

Nessuna discrepanza fra ecologia ed economia

Lo studio, commissionato dal cliente TimoCom Ernesto Rampinini Srl, fornitore italiano di servizi di trasporto e logistica, analizza l’impiego di risorse naturali in rapporto allo sfruttamento delle capacità di carico dei camion utilizzati, applicato ai chilometri percorsi. Per ottenere risultati significativi, sono stati presi in esame due diversi periodi: da un lato, gli anni 1999 – 2003, in cui l’azienda non faceva ancora ricorso alle applicazioni del fornitore IT, dall’altro gli anni a partire dal 2004, con l’uso della piattaforma di trasporti TimoCom.

La start-up italiana GreenRouter misura e analizza, con l’omonimo strumento, le emissioni di CO2 della supply chain. Lo studio condotto indica, nell’esempio preso in esame, una riduzione del 23% delle emissioni di CO2 per ogni chilometro percorso, già nei primi due anni di utilizzo di TimoCom rispetto ai quattro anni precedenti senza l’impiego della piattaforma di trasporti più grande d’Europa. Tutto ciò con il contemporaneo aumento del 30% dello sfruttamento della capacità di carico, che, oltre a dimostrare l’efficienza dei prodotti TimoCom, implica per il cliente anche un incremento della redditività del 15% grazie alla riduzione dei viaggi senza carico. Se si considera che i servizi TimoCom sono fruibili versando una flat rate e che consentono la disposizione contemporanea di più mezzi da più postazioni di lavoro, si comprende anche che le tecnologie rispettose dell’ambiente non devono essere per forza costose e antieconomiche. Al contrario.

La logistica sostenibile (green logistics) inizia in ufficio prima ancora che sulla strada

Oltre alla tradizionale funzione di borsa di carichi e mezzi, che permette di ridurre i viaggi senza carico, costosi e impattanti, TimoCom fornisce anche altre applicazioni utili per la disposizione delle merci e in grado di aiutare l’ambiente.

Ad esempio, la nuova funzione “Documenti” all’interno della directory aziendale. Grazie alla possibilità di caricare i documenti più richiesti, necessari all’esecuzione degli incarichi di trasporto, il disponente risparmia tempo prezioso. Inoltre, la digitalizzazione dei documenti riduce il consumo di carta, salvaguardando così le risorse naturali.

Nella piattaforma di trasporti è integrato anche il TimoCom Messenger, che permette all’utente di contattare via chat potenziali partner commerciali singolarmente o nell’ambito di un’offerta. La possibilità di condurre più conversazioni contemporaneamente aumenta le chance di stipulare più accordi per incarichi di trasporto, ridurre i viaggi senza carico, accrescere il fatturato e risparmiare sul carburante e sulle emissioni di CO2.

Per ogni azienda della supply chain è fondamentale analizzare e rivedere i propri processi nell’ottica della salvaguardia ambientale. Aprendosi alle nuove tecnologie che migliorano l’efficienza, non ci si limita solo ad assicurarsi l’ingresso nell’era dell’industria 4.0 e a mantenere la competitività, ma grazie all’uso di applicazioni come la piattaforma di trasporti di TimoCom si sostiene direttamente anche la logistica sostenibile, uno dei pilastri dell’era digitale.

Il barometro dei trasporti Timocom

Dopo l’insolita evoluzione del mercato che ha caratterizzato il trimestre precedente, tra luglio e settembre il Barometro dei trasporti di TimoCom è rientrato nella normalità. Diminuzione della percentuale di carichi a inizio trimestre, quindi un’ulteriore flessione in agosto, mese tradizionalmente dedicato alle ferie, e infine un aumento dei carichi al termine del periodo. Si tratta di risultati prevedibili, che non stupiscono e che, in fase di bilancio conclusivo, hanno portato a un rapporto carichi-mezzi pari a 49:51.
Nel 3° trimestre il Barometro dei trasporti di TimoCom ha ricalcato il medesimo andamento registrato negli ultimi tre anni. Innanzitutto, a luglio la percentuale di carichi sul mercato dei trasporti europeo è scesa di quattro punti percentuali rispetto al mese precedente, con il rapporto carichi e mezzi che ha raggiunto quota 47:53. A quel punto, il settore dei trasporti in Europa si attendeva un ulteriore calo della percentuale di carichi poiché agosto è normalmente un mese di flessioni. In molti paesi europei infatti agosto è il periodo dedicato alle ferie e, di conseguenza, le richieste di trasporto si riducono notevolmente. Ed effettivamente è proprio quello che si è verificato: l’offerta di carichi è scesa di altri quattro punti percentuali. Pertanto, il Barometro dei trasporti di TimoCom ha registrato per il mese di agosto un rapporto carichi-mezzi pari a 43:57. “Vale la pena notare che, fino all’agosto di quest’anno, fattori significativi quali le difficili condizioni climatiche o i problemi tra Ucraina e Russia all’estremità orientale dell’Europa non hanno avuto ripercussioni importanti sul settore”, dichiara Marcel Frings, Chief Representative di TimoCom. “Naturalmente sono escluse da questo discorso le relazioni specifiche di questi paesi. Per esempio, il numero dei carichi in uscita dalla Russia con destinazione tutti gli altri paesi è diminuito rapidamente”.

Lo sprint finale dei carichi
Nelle statistiche trimestrali, ci ha pensato settembre a sorprenderci. E non perché durante questo mese la percentuale di carichi si è ripresa portando a una chiara situazione di eccedenza; infatti, un andamento simile si era già potuto osservare negli anni precedenti. È stata piuttosto l’irruenza con cui il Barometro dei trasporti di TimoCom è tornato in positivo a impressionare favorevolmente. A settembre la percentuale di carichi è cresciuta di ben 14 punti percentuali sul mercato dei trasporti europeo. Con un rapporto carichi-mezzi pari a 57:43, settembre ha registrato il risultato migliore dell’anno, addirittura il migliore anche in rapporto agli ultimi tre anni. Un ottimo presupposto per sperare in un ultimo trimestre del 2014 altrettanto positivo. Ne è convinto anche Marcel Frings: “Noi riteniamo che il quarto trimestre vedrà una flessione inferiore a quella a cui siamo abituati. Quindi prevediamo che ottobre sarà simile a settembre, ricco di carichi. In novembre ci sarà un piccolo calo, mentre in dicembre si trasporterà di più, e, di conseguenza, anche il Barometro dei trasporti mostrerà una tendenza positiva.”

Siatene certi: la telematica diventerà un must nella logistica

Il concetto di “just in time” nei rapporti con il cliente è un aspetto sempre più importante della moderna supply chain. Per rimanere competitivi a lungo termine, infatti, è necessario garantire convenienza, costi contenuti e assistenza al cliente. Questi obiettivi possono essere conseguiti principalmente tramite uno sfruttamento ottimale del parco veicoli e una gestione sistematica di tutti i processi di trasporto. Per questo motivo, da 14 anni l’impresa di spedizioni Logistik in XXL si affida con successo all’integrazione fra la borsa carichi e i sistemi telematici. Per rendere ancora più trasparente il flusso merci, 29 dei 180 veicoli della flotta sono stati equipaggiati con la soluzione sviluppata da Daimler FleetBoard, uno dei fornitori leader del mercato a livello europeo. In qualità di cliente TimoCom, l’operatore logistico ne trae un doppio vantaggio, in quanto Daimler FleetBoard ha partecipato da subito come partner a TC eMap®, la piattaforma di tracking di TimoCom.

Gestione della flotta: dove innovazione e comunicazione si incontrano

L’utilizzo di sistemi telematici nel settore logistico è attualmente in forte crescita. Gli strumenti moderni, infatti, permettono di migliorare l’efficienza in relazione a consumi, tempi di fermo e comunicazione. Volker Asche, Direttore di Logistik in XXL, aveva riconosciuto queste potenzialità già nel 2000 e da allora elabora i dati dei propri mezzi tramite i sistemi GPS. “I nostri responsabili del traffico possono così localizzare in tempo reale la merce, pianificare i percorsi in modo ottimale e aggiornare sempre il cliente sulla posizione del carico. Grazie all’integrazione di Daimler FleetBoard con la borsa carichi di TimoCom, l’intera flotta può ora venire visualizzata in un’unica schermata e non è più necessario passare da un sistema telematico all’altro. Inoltre, si eliminano le lunghe telefonate con i conducenti, senza per questo ridurre il flusso di informazioni”, aggiunge Asche, Manager della logistica. Con questa soluzione completa, l’impresa di trasporto, che vanta un organico di 350 addetti, ottiene non solo uno sfruttamento ottimale dei mezzi, ma anche uno svolgimento snello dei viaggi in tutta Europa per ogni tipo di servizio.

Perfetta visione di insieme grazie alla piattaforma

Il gestore flotte Logistik in XXL ha fornito supporto nella fase di sviluppo di TC eMap® con soluzione di tracking integrata, avendo fatto parte di un gruppo di clienti pilota nel test del programma. “I vantaggi sono evidenti. È sufficiente registrarsi in TimoCom, in quanto il nostro fornitore di servizi telematici, Daimler FleetBoard, è già integrato in TC eMap® “, spiega Asche. Inoltre, i nostri responsabil del traffico possono mettere in evidenza, al momento dell’immissione dei nostri mezzi nella borsa, che i veicoli sono tracciabili dai fornitori del carico. In questo modo, l’impresa di trasporto otterrà un considerevole vantaggio competitivo in termini di affidabilità. Anche Marcel Frings, Chief Representative di TimoCom, conferma che la sicurezza dei trasporti sta assumendo un ruolo sempre più importante: “Stiamo assistendo ad un rapido aumento dei veicoli registrati nell’ambito della borsa. Anche la cooperazione con gli attuali 78 provider di servizi telematici è un segnale dell’enorme importanza che la telematica ha per il settore. Siamo particolarmente contenti della collaborazione con Daimler FleetBoard perché siamo riusciti ad integrare in TC eMap® uno dei sistemi più diffusi in assoluto sul mercato.” Anche Volker Asche di Logistik in XXL è più che soddisfatto dell’interfaccia tra i due sistemi. “Grazie alla partnership con TimoCom, riusciamo non solo ad essere più efficienti nello svolgimento delle attività di spedizione giornaliere, ma anche a rispondere alle esigenze sempre maggiori dei nostri clienti.”

TC eMap® di TimoCom è la piattaforma di tracking più grande d’Europa

TC eMap® di TimoCom è diventata la più grande piattaforma di tracking compatibile con tutti i provider. Grazie a questa soluzione di tracking, le attività del settore dei trasporti diventano più sicure, efficienti e semplici, offrendo benefici sia ai contraenti che ai committenti.

Costi minori, vantaggi maggiori
Le piattaforme di assegnazione di offerte del fornitore di servizi IT TimoCom, affermate già da tempo nel settore europeo dei trasporti, danno agli utenti la possibilità di trovare quotidianamente carichi, mezzi e superfici di stoccaggio e di affidare incarichi di trasporto a lungo termine. Da giugno 2013 TimoCom mette anche a disposizione una piattaforma in grado di visualizzare contemporaneamente fino a 75 sistemi telematici diversi. Questo strumento non soltanto rende più semplice lo svolgimento delle attività quotidiane, ma assicura anche maggiore efficienza e sicurezza. Grazie a TC eMap®, i responsabili della gestione del traffico, dietro relativa autorizzazione, possono localizzare più automezzi su un’unica cartina, eliminando così i complicati passaggi tra diverse applicazioni. I prestatori di servizi di trasporto possono contare inoltre su un importante vantaggio, ovvero la tracciabilità, tramite TC eMap® , dei mezzi che vengono inseriti nella borsa di carichi TC Truck&Cargo® . “Il numero dei mezzi registrati sta aumentando in modo estremamente rapido”, riferisce Marcel Frings , Chief Representative di TimoCom, che aggiunge: “È naturale che ogni operatore attivo nel settore dei trasporti desideri assicurarsi sempre più vantaggi. E bastano soltanto pochi clic per rendere tracciabili i propri veicoli tramite TC eMap® “.

Se il sistema telematico di un cliente non ha ancora aderito alla piattaforma, TimoCom si mette direttamente in contatto con l’offerente. “Nei primi sei mesi di attività sono già 75 i provider telematici che hanno scelto di far parte della nostra piattaforma. Dalle aziende attive a livello di settore a quelle specializzate in un ambito specifico, possiamo contare su fornitori di sistemi GPS di ogni tipo”, spiega Frings.

Tutte le strade portano a Milano: TC eMap® avanza sulla via del successo!

L’operatore IT di Düsseldorf TimoCom ha fatto di nuovo centro con la sua soluzione di calcolo e tracking TC eMap®. Conquistando il titolo di “Logistico dell’anno”, l’azienda tedesca ha ottenuto a fine novembre 2013 uno dei riconoscimenti più significativi del settore dei trasporti italiano.

I vantaggi offerti da TC eMap® convincono gli esperti del settore

Anche quest’anno il premio è stato conferito dall’associazione di categoria italiana Assologistica, in collaborazione con la rivista specializzata Euromerci e l’organizzazione “Cultura e Formazione –  Assologistica”, ad aziende appartenenti a 7 categorie diverse. La giuria ha premiato TimoCom nella categoria “tecnologia” grazie alla sua soluzione “3 in 1″ TC eMap®, una soluzione di tracking esclusiva che consente di visualizzare tutti i più diffusi sistemi telematici in un’unica piattaforma e su un’unica schermata. In questo modo le aziende di trasporti non sono più costrette ad effettuare ricerche tra i diversi offerenti e possono localizzare i propri veicoli comodamente su un’unica cartina. La pianificazione del percorso integrata di TC eMap® rende inoltre possibile la verifica degli itinerari e delle spese di viaggio per la relazione selezionata e permette di visualizzare in tempo reale le informazioni sul traffico aggiornate. “Questa nuova tecnologia ottimizza lo scambio di informazioni tra committente e contraente, rendendo il settore dei trasporti più trasparente, sicuro ed efficiente” ha dichiarato Tommaso Magistrali, Country Manager per l’Italia di TimoCom, che ha ricevuto il premio dalle mani della presidentessa di “Cultura e Formazione –  Assologistica”, Donatella Rampinelli, nell’ambito dell’Italian Logistics Conference che si è tenuta a Milano. Durante la serata sono stati premiati, tra gli altri, anche ARCESE Group, il più grande gestore di spedizioni e trasporti sul mercato italiano, e DHL Supply Chain Italy.

Timocom e Viasat siglano un accordo

Da giugno TimoCom, fornitore di servizi IT, offre una soluzione integrata di localizzazione che permette l’uso di diversi sistemi telematici su un’unica piattaforma. L’obiettivo è aumentare la sicurezza dei trasporti e offrire a tutte le aziende operanti nel settore più trasparenza, maggiore visibilità e comunicazioni migliori. E ora anche Viasat fa parte del nostro team, insieme ad altri fornitori internazionali di sistemi satellitari GPS.

L’azienda, fondata nel 1998, produce dispositivi elettronici, software e sistemi satellitari, prestando particolare attenzione al tema della sicurezza dei conducenti e delle flotte veicoli. Per esempio fornisce un software GPS grazie al quale le aziende possono gestire e rintracciare in modo efficiente i propri veicoli tramite una connessione Internet. Attraverso l’operatore telematico è inoltre possibile determinare la localizzazione dei singoli veicoli in sosta, nonché monitorare il consumo medio di carburante.

Sicurezza, efficienza, competitività
D’ora in avanti la soluzione di calcolo e tracking TC eMap® sarà collegata alla piattaforma di assegnazione online di TimoCom con il sistema telematico Viasat, due strumenti ormai divenuti indispensabili nella prassi quotidiana del settore dei trasporti. Ciò garantisce non soltanto maggiore sicurezza ed efficienza al gestore dei servizi di spedizione, consentendogli di conoscere in qualsiasi momento la posizione dei veicoli che trasportano le sue merci, ma assicura anche vantaggi all’appaltatore. I fornitori di servizi di trasporto possono consentire manualmente a un committente la tracciatura dei propri mezzi; si tratta di un chiaro vantaggio nell’attuale settore dei trasporti, sempre più caratterizzato da ritmi frenetici e grande competitività. Contemporaneamente, viene ottimizzato il flusso di informazioni complessivo. Si eliminano così sia il complicato passaggio tra diverse applicazioni che le fastidiose telefonate. Mediante la nuova piattaforma di tracking è possibile visualizzare più sistemi telematici diversi su un’unica mappa.

Version:1.0 StartHTML:0000000188 EndHTML:0000005441 StartFragment:0000003782 EndFragment:0000005405 SourceURL:file://localhost/Users/sonia/Desktop/TimoCom%20e%20Viasat%20insieme.doc

Sono in arrivo le soluzioni del futuro
Il Presidente di Viasat, Domenico Petrone, ritiene che il beneficio principale offerto dalla telematica satellitare sia la trasparenza dei flussi di merci. “I nostri clienti hanno la possibilità di controllare la posizione dei loro veicoli e delle loro merci in qualsiasi momento; in questo modo si accorgono rapidamente di eventuali deviazioni dal percorso stabilito. Il nuovo strumento aumenta la fiducia dei nostri clienti che possono contare su questa carta vincente per aggiudicarsi nuovi ordini. Per noi la sicurezza è fondamentale ed è per questo motivo che la nostra strategia aziendale è totalmente incentrata su questo aspetto.”

Marcel Frings, Chief Representative di TimoCom, considera il GPS il trend di maggior successo e promette in futuro ulteriori collaborazioni: “All’interno del settore la “telematica” è diventata ormai un argomento che non può non essere affrontato. Anzi, l’integrazione nei sistemi esistenti continuerà ad aumentare. Anche noi stiamo portando avanti trattative concrete con oltre 70 gestori telematici.”

Il gran premio Azienda dell’Anno: truck anziché Ferrari. Il gestore di borsa carichi TimoCom sostiene Noi Camionisti

Nonostante quello che si possa credere, a Monza non tutto gira intorno alla Formula1. Al contrario: dall’11 al 13 ottobre a Monza, in occasione del truckEmotion, ci sarà posto solo per i giganti della strada. Alla manifestazione dedicata al mondo dei veicoli pesanti e da lavoro sono attesi oltre 5.500 visitatori e 30 espositori.
Oltre agli spazi espositivi, le prove in pista, diversi workshop e divertimento, verrà anche assegnato un premio per impegno dimostrato nel settore dei trasporti. Insieme alla rivista Vie&Trasporti e il sostegno del fornitore di borsa di carico TimoCom, l’associazione Noi Camionisti premierà l’Azienda dell’anno con l’award Company of the Year 2013. Per il premio possono candidarsi solo aziende con sede in Italia, che impieghino almeno 20 autisti come dipendenti che dispongano di un parco veicoli di almeno 40 mezzi. Le aziende devono essere sul mercato da almeno 20 e dovranno aver dimostrato un particolare impegno in almeno uno di questi campi: dipendenti, sicurezza, ambiente, sociale.

Secondo Vincenzo Iuzzolino, presidente di Noi Camionisti  e vice-presidente dell’UICR (Union Internationale Chaffeurs Routiers), “in questo periodo di crisi economica, crediamo che occorra – ancor più del solito – difendere i valori fondanti della nostra professione. È per questo che abbiamo organizzato per la prima volta l’edizione italiana del premio “Azienda dell’Anno”, tradizionale appuntamento di UICR con le aziende che contribuiscono a promuovere l’eccellenza professionale in un mercato difficile come il nostro nei vari Paesi. Siamo lieti di avere come partner dell’iniziativa Timocom, azienda giovane ed espressione di come le nuove tecnologie possano contribuire al rinnovo anche di un servizio tradizionale come quello del trasporto su strada. Crediamo infine che il palcoscenico di truckEmotion, organizzato in uno degli autodromi più famosi del mondo, sia in grado di offrire l’atmosfera ideale per dare adeguata eco all’iniziativa.”

Il provider IT tedesco sostiene l’iniziativa con la massima convinzione: “Trasporto e logistica sono settori appassionanti, ma anche estremamente duri. Con i nostri prodotti vogliamo migliorare il lavoro quotidiano dei trasportatori e renderlo più sicuro ed efficiente”, afferma Tommaso Magistrayl, Country manager per l’Italia di TimoCom. Il produttore di software, oltre a sponsorizzare il premio, sarà anche presente in qualità di espositore al truckEmotion 2013. Allo stand TimoCom i visitatori dell’evento potranno provare live la nuova soluzione per il tracking di TC eMap®, che riunisce su un’unica piattaforma tutti i principali provider di soluzioni per tracciamento satellitare della flotta.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner