Articoli marcati con tag ‘titanic’

Sulla rotta del Titanic, 100 anni dopo

Passeggeri sul nuovo Titanic

L’orchestra c’è, il menu è lo stesso e l’abbigliamento è anni ’20. Ma l’iceberg stavolta, complice il riscaldamento terrestre, il nuovo Titanic dovrebbe riuscire ad evitarlo. E’ partita nei giorni scorsi da Southampton la nave da crociera che solcherà, a 100 anni di distanza da quel tragico 14 aprile 1912, la stessa rotta della “inaffondabile”. I passeggeri, 1.309 come nell’originale, hanno sborsato dai 3mila ai 7mila euro per ripercorrere la storia. Molti di loro discendono da chi sul Titanic viaggiò veramente e ci tengono a ribadire che questo altro non è che un omaggio a chi fu inghiottito dal mare un secolo fa.

“Ci sono voluti cinque anni per preparare questo viaggio in modo che fosse il più autentico possibile”, dichiara l’operatore Miles Morgan Travel.

La Balmoral ha lasciato Southampton alla volta di Cherbourg nel nordovest della Francia e Cobh, nella costa meridionale dell’Irlanda. A quel punto si getterà nel cuore dell’Atlantico fino a raggiungere il punto in cui il Titanic s’inabissò per sempre. Qui si terrà una cerimonia per commemorare le vittime a partire dalle 23:40, quando la nave colpì l’iceberg. Un’altra cerimonia è annunciata per il 15 aprile, alle 02:20, l’ora esatta in cui il Titanic affondò.

Giglio, mancano ancora 29 persone all’appello

Continuano incessanti le operazioni dei sommozzatori

Sono ancora 29 i dispersi in seguito al tragico naufragio della Costa Concordia, avvenuto venerdì notte nei pressi dell’Isola del Giglio. A confermare la cifra è il Comando Generale delle Capitanerie di Porto.

Poche ore fa i sommozzatori al lavoro sul relitto hanno cominciato a far esplodere micro-cariche per aprire dei varchi nello scafo della nave e rendere più agevole la ricerca di altre persone. Ad oggi il bilancio è fermo a 6 vittime.

Per quanto riguarda l’allarme dispersione carburante, intorno alla nave è stata disposta una sorta di barriera assorbente, utile a contenere le eventuali fuoriuscite dai serbatoi. Le operazioni di rimozione del carburante, in ogni caso, dovranno subire un’accelerazione, in quanto per giovedì prossimo è previsto un peggioramento delle condizioni meteo che potrebbe rendere assai difficoltoso il recupero.

Costa Concordia, l’Sos lanciato troppo tardi. Indagato il comandante

La Costa Concordia al largo dell'isola del Giglio

E’ in stato di fermo il comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, accusato di omicidio colposo plurimo, disastro e abbandono della nave, in seguito al tragico incidente avvenuto sabato sera a una manciata di metri dall’isola del Giglio. Secondo la testimonianza di un membro dell’equipaggio Schettino avrebbe dato l’ordine di avvicinarsi all’isola per mostrarla a un maitre originario proprio del Giglio.

E’ stata questa manovra che ha provocato la falla nella chiglia e l’immediato allagamento della sala macchine della nave. Ma il comandante non è sotto accusa solo per essere andato fuori rotta (la nave si trovava a soli 150 metri dalla costa), ma anche per i passaggi successivi all’incidente. Innanzitutto non sarebbe stato lui a dare l’allarme: la scatola nera racconta che la nave si è incagliata alle 21.58. Alle 22.10 l’equipaggio comunica alla capitaneria di porto di avere un problema al generatore ma non parla di urti o secche. L’allarme vero e proprio scatta alle 22.30, molto in ritardo, come messo in rilievo dai pm di Grosseto. Schettino invece rivendica ”la correttezza della manovra” e dice di aver puntato sul Giglio ”per evitare il naufragio in mare aperto”. Schettino dovrà anche rispondere per aver abbandonato la nave prima che tutti i passeggeri fossero messi in salvo.

Intanto anche la Costa Crociere lo scarica e parla di “errori di giudizio che hanno avuto gravissime conseguenze”. Il bilancio delle vittime è salito a sei persone, 17 i dispersi, tre i sopravvissuti recuperati ieri ancora a bordo della nave, tra cui un commissario di bordo.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner