Articoli marcati con tag ‘TMT’

NUOVO COLLEGAMENTO DAL PORTO DI TRIESTE CON BURGHAUSEN

Un nuovo collegamento ferroviario tra il porto di Trieste e il Sud della Germania è
attivo da questi giorni, per collegare il terminal contenitori del Molo VII gestito
da Trieste Marine Terminal con Burghausen (Ktb terminal), in Baviera.
La connessione diretta è stata realizzata per servire la sede di Burghausen della
Wacker Chemie Ag, una delle maggiori industrie chimiche del Land tedesco.
La Wacker, infatti, spedirà attraverso il porto di Trieste, utilizzando i servizi
oceanici offerti da  Cosco e Msc, parte dei carichi destinati agli scali del
Mediterraneo, del Medio Oriente e del Far East.
Il treno ha una frequenza settimanale ed è organizzato in partnership da T.O.Delta e
Rail Cargo Group, come già avviene anche con i quattro treni settimanali che
collegano il porto di Trieste a Monaco e di quello che una volta alla settimana
collega Trieste a Ulm.
Il nuovo servizio ferroviario risulta particolarmente significativo, perché amplia
il mercato verso l'Europa centrale, uno dei target fondamentali dello scalo
triestino, ma anche perché ciò avviene in collaborazione con una delle realtà
industriali di maggiore importanza per la Baviera, consentendo nel contempo di
ridurre il traffico su gomma nell'ottica di una sempre maggior sostenibilità
ambientale dei traffici merci.

Per Il Commissario straordinario dell'APT, Zeno D'AGOSTINO  "Il nuovo servizio con
la Baviera conferma la vocazione ferroviaria internazionale dello scalo giuliano".
"Solo con la cooperazione di tutti i partner si è riusciti a rendere interessante e
competitivo l'asse meridionale", ha dichiarato Thomas BRONNERT, direttore della
Logistica di Wacker.
"Con questo nuovo collegamento - ha spiegato Fabrizio ZERBINI, presidente di TMT e
amministratore delegato di TO Delta - si ampliano mercato e offerta dei servizi
portuali di Trieste marine terminal e di quelli ferroviari di To Delta al mercato
del Sud Europa".

TMT VINCE L’ITALIAN TERMINAL AND LOGISTIC AWARDS

E' stato assegnato a Trieste Marine Terminal, a Piacenza, il premio Itala (Italian
Terminal And Logistic Awards) quale miglior terminalista contenitori dell'anno.
Una giuria di qualificati esperti di settore ha selezionato i concorrenti,
restringendo la rosa a tre candidati per settore e, nel caso dei terminal
contenitori, sono rimasti in lizza per l'assegnazione del premio Trieste Marine
Terminal, Terminal Container di Ravenna e La Spezia Container Terminal.
Il premio è stato assegnato a TMT con la seguente motivazione: "Il terminal
contenitori di Trieste, protagonista di costanti incrementi di traffico nell'ultimo
decennio e raggiunto oggi dai servizi dei tre maggiori consorzi mondiali 2M, Ocean
Three, CKYHE, ha lanciato un piano di sviluppo col quale punta al raddoppio di
capacità del Molo VII grazie a un investimento da 188 milioni di euro".
Il presidente di TMT, Fabrizio Zerbini, nel suo discorso di ringraziamento alla
consegna del premio, ha evidenziato che "Trieste Marine Terminal è l'unico terminal
contenitori italiano il quale, con i collegamenti marittimi oceanici ed intra
Mediterraneo che lo scalano, ha una valenza di traffici con origine o destino
prevalentemente europea. Il suo bacino d'utenza si colloca in gran parte entro il
raggio di 5-600 chilometri a Nord e ad Est di Trieste, al servizio dei Paesi del Sud
ed Est Europa".
"Questo richiede, oltre ad efficienti servizi portuali, anche un'elevata ed
importante attività di collegamenti ferroviari in ambito nazionale e, soprattutto,
internazionale.
Per questo motivo Trieste Marine Terminal - ha ricordato il presidente Zerbini - ha
caratteristiche diverse e molto più internazionali rispetto ai terminal che servono,
prevalentemente, i mercati nazionali e perciò si trova a confrontarsi con
problematiche più complesse e deve presentare offerte e servizi che si collocano più
vicini agli standard Nord europei".
Il premio ricevuto da TMT - ha affermato il commissario straordinario dell'APT, Zeno
D'Agostino, rappresenta non solo un segnale molto importante che premia gli
investimenti e soprattutto il lavoro svolto dalla società e da tutti i suoi
dipendenti, ma più in generale  è il simbolo di un cambiamento di rotta in atto
dentro lo scalo che serve a tutti noi da sprone per il raggiungimento di altri
importanti traguardi. Il riconoscimento che il porto di Trieste sta avendo su scala
nazionale ed internazionale, non può che essere un incentivo ad investire sempre più
risorse nel miglioramento delle infrastrutture portuali, ed in particolar modo nei
collegamenti ferroviari che sono il punto di forza del porto di Trieste".
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner