Articoli marcati con tag ‘traffici storici’

Il Porto di Venezia ritorna a Teheran per riportare traffici storici

il Porto di Venezia partecipa alla Missione
Istituzionale organizzata da Confindustria e ITA � Italian Trade Agency e
promossa dai Ministeri degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale,
delle Infrastrutture e dei Trasporti, dello Sviluppo Economico e delle
Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Dopo la visita del presidente della Repubblica Islamica dell'Iran, Hassan
Rohani, in Italia, il Porto di Venezia viaggia in Iran a seguito del
Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, con
l'obiettivo di approfondire le opportunità che si sono aperte in particolare
per il settore delle break bulk e dei Project Cargo all�indomani
dell�accordo sul nucleare iraniano che cancella le sanzioni di natura
commerciale che per quasi un decennio hanno penalizzato l�interscambio del
Paese con il resto del mondo. 

Il porto di Venezia è un partner storico di questo Paese nel traffico delle
break bulk e in particolare dei project cargo/colli eccezionali; un comparto
rispetto al quale in Italia e in Europa Venezia ha consolidato una posizione
di leadership incontrastata, movimentando nel 2014 Venezia il 9,1% delle
break bulk che sono transitate per il sistema portuale italiano (24.171.015
tonnellate) e in media 900 colli eccezionali dal valore di circa 900 milioni
di euro.
Il settore dei project ha un elevato valore aggiunto per l'Italia e il Nord
est in particolare, da sempre motore dell'economia nazionale. La logistica
quindi si pone ancora una volta a servizio delle aziende che, con Venezia,
per esportare in tutto il mondo gli oversize/overweigh hanno a disposizione
tre corridoi �certificati�: considerati dal punto di vista ingegneristico i
parametri di peso, altezza, lunghezza, larghezza non vi sono infatti
ostruzioni ai colli eccezionali per il raggiungimento di Venezia da sud/sud
ovest, da est, da ovest.
Meno di un mese fa, è partito da Venezia proprio con destinazione IRAN un
gigantesco �WASTE HEAT BOILER� su nave Ro-Ro: il collo eccezionale (Peso
1.350 Ton - Altezza 19 metri) era una parte importante di un impianto di
metanolo in costruzione nel Sud dell’Iran di cui Simic, società
internazionale con sede operativa proprio a Marghera, specializzata nella
progettazione e fabbricazione di apparecchi critici di processo e nel
montaggio e manutenzione di impianti industriali, ha prodotto tutti gli
apparecchi critici.
In Iran sarà presente Alessandro Santi, membro del Comitato Portuale,
Presidente degli Agenti Raccomandatari e mediatori Marittimi del Veneto, per
promuovere l'offerta del porto di Venezia e dei suoi operatori.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner