Articoli marcati con tag ‘traffico passeggeri’

Ottobre record per l’Aeroporto di Torino

Aeroporto di Torino Caselle.

Per l’Aeroporto di Torino Caselle ottobre è stato un mese molto positivo. La crescita, rispetto allo stesso periodo del 2010, è stata del 4% per un totale di 316.164 passeggeri in transito. Oltre 205mila i passeggeri dei voli nazionali (+8,5%), diretti a Roma (+6%), Brindisi (+40%) e Trapani (+38,5%), ma anche a Palermo, Catania e Reggio Calabria.

Più di 63mila i passeggeri transitati dai principali hub europei a ottobre e Francoforte la prima direttrice internazionale, con oltre 17mila passeggeri. La prima compagnia dello scalo di Torino per numero di passeggeri (+12%) e di movimenti è Alitalia, seguita da Ryanair (+21%), Lufthansa (-7%) e Wind Jet (+73%).

Ma il vero record lo hanno incassato le compagnie low cost, scelte da quasi 93mila passeggeri, il 22% in più rispetto allo scorso ottobre. Si parla di 885mila passeggeri nei primi 10 mesi del 2010, oltre il 28% del traffico totale.

Aeroporto di Bologna, a ottobre crescono merci e passeggeri

Panoramica dell'Aeroporto di Bologna.

Altro mese di crescita per l’Aeroporto di Bologna. A ottobre, i passeggeri sono aumentati dello 0,7% rispetto allo stesso mese del 2010, raggiungendo le 502.914 unità. Nello specifico, i passeggeri sui voli internazionali, 150.833, continuano a rappresentare circa il 70% del totale mentre i passeggeri sui voli nazionali, 352.081, nonostante un lieve calo rispetto a ottobre 2010, sono aumentati dell’8%. Bene anche le merci trasportate, che hanno segnato un +7,4% per 3.657 tonnellate.

Nei primi dieci mesi dell’anno si sono registrati complessivamente oltre 5 milioni di passeggeri, con una crescita dell’8,8%, mentre i movimenti sono rimasti stabili (+0,7%). Da rilevare infine l’aumento del 17,7% delle merci trasportate, per un totale di 35.081 tonnellate.

Trasporto aereo: passeggeri in aumento, cargo in calo

Traffico aereo in aumento del 5,6% a settembre.

Aumentano i passeggeri nel mese di settembre. Rispetto allo stesso mese del 2010, il traffico internazionale di utenti del servizio aereo ha registrato una crescita del 5,6% mentre il cargo ha segnato un -2,7% per il quinto mese consecutivo. Questi gli ultimi dati divulgati a Ginevra dalla Iata, l’Associazione Internazionale del traffico aereo, che prevede un “generale indebolimento del traffico passeggeri verso la fine dell’anno”.

“La forza della domanda passeggeri per il mese di settembre è stata una piacevole sorpresa – ha commentato Tony Tyler, ad e direttore generale della Iata -. Ma la domanda cargo si è contratta per il quinto mese consecutivo, in linea con la caduta della fiducia dei consumatori e del settore degli affari”.

Alitalia, utile operativo nei primi nove mesi del 2011

Registrato un aumento dei ricavi del 10,7%.

Notizie decisamente positive per i conti di Alitalia. Nei primi nove mesi del 2011 – fonte Il Sole24Ore – i ricavi sono aumentati del 10,7% a 2,7 miliardi di euro grazie alla crescita del 6,2% dei passeggeri trasportati.

La compagnia aerea ha realizzato un utile positivo pari a 21 milioni di euro, mentre nello stesso periodo del 2010 era in rosso di 74 milioni di euro. La perdita netta si è così assottigliata passando da 125 milioni a 25 milioni di euro, complice l’utile di 69 milioni di euro conquistato nel solo terzo trimestre.

Alitalia – rivela sempre Il Sole24Ore – ha confermato l’obiettivo di raggiungere l’utile entro la fine del 2012.

Porto di Venezia, crescono i traffici ad agosto

Rispetto ad agosto 2010, 47 mila tonnellate di merce movimentata in più.

Il mese di agosto conferma la situazione particolarmente felice del Porto di Venezia nell’incerto scenario nazionale ed estero. Rispetto ad agosto 2010, i traffici crescono del 2,3% per un totale di 47 mila tonnellate di merce movimentata in più.

Il settore commerciale segna un +17,5%, la movimentazione delle rinfuse solide registra una crescita eccezionale del 45,8% (soprattutto mangimi e minerali) e va molto bene anche il settore dei container. Quest’ultimo ha determinato ottimi risultati sia in termini di peso (+12,1%) sia per la quantità di container movimentati (+9,2%).

Anche il traffico passeggeri, grazie all’apertura del Terminal Isonzo 2, conserva il trend positivo con un 5,1% di crescita. L’unico dato negativo riguarda invece la movimentazione delle rinfuse liquide (-23,1%), in particolare petrolio grezzo e prodotti raffinati.

Traffico in crescita per Milano Malpensa e Linate

Milano Malpensa ha superato i 9 milioni di passeggeri nel primo semestre 2011.

Traffico in aumento per gli aeroporti di Milano, gestiti dalla Sea, che nel primo semestre del 2011 hanno contato il 7,7% di passeggeri in più raggiungendo le 965 mila unità. Se Milano Malpensa ha superato i 9 milioni di passeggeri (+5,7%) per Milano Linate la crescita è stata addirittura del 12,3%, con oltre 4,2 milioni di passeggeri.

Le rotte intercontinentali di Malpensa con maggiori incrementi di traffico sono state Estremo Oriente (+20,2%) e Nord America (+18,7%) mentre l’aumento dei passeggeri dei paesi BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) è stata maggiore del 22%.

Buoni risultati li ha raggiunti anche il trasporto merci: con 224,6 tonnellate di merci trasportate nei primi sei mesi del 2011, Malpensa registra una delle maggiori crescite in Europa (+11,3%).

Traffico merci in calo del 30% nel 2009

Diminuzione anche nel segmento passeggeri: -3% rispetto al 2008.

Nel 2009 il traffico passeggeri e merci realizzato dalla Divisione Cargo di Trenitalia sul territorio nazionale ha registrato una diminuzione nel segmento passeggeri (-3% rispetto al 2008) e nel ancor più nel segmento merci (-30,6% rispetto al 2008).

I dati emergono dall’analisi del “Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti – Anni 2009-2010”, documento curato e pubblicato qualche giorno fa dall’Ufficio di Statistica del ministero dei Trasporti in collaborazione con le Amministrazioni Pubbliche centrali e locali, Istat e altri soggetti operanti nel settore.

61,6 miliardi di unità di traffico è il valore assoluto a cui si attesta la domanda complessiva di trasporto soddisfatta dal Gruppo Ferrovie dello Stato in campo nazionale. Un volume che ha generato per il Gruppo un livello totale di ricavi da traffico pari a 5.943 milioni di euro.

Rapporto Enac, nel 2010 aumento del 7% dei passeggeri italiani

Nove milioni di passeggeri in più rispetto al 2009

Nel 2010 il traffico di passeggeri in transito nel nostro Paese è cresciuto del 7% rispetto all’anno precedente. Si contano 9 milioni di persone in più per un totale di 138.909.695.

Il dato – che dimostra il superamento degli elementi di criticità determinati dalla nube islandese  – è stato presentato ieri dal Presidente dell’Enac Vito Riggio e dal Direttore Generale Alessio Quaranta alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli.

L’occasione, la presentazione del Rapporto 2010 sulle attività svolte dall’Ente nel corso dell’anno e del Bilancio Sociale 2010, con il quale l’Enac fornisce un quadro completo delle proprie funzioni, della struttura organizzativa e delle risorse di cui dispone.

Enac, nel 2010 traffico in crescita negli aeroporti italiani

Roma Fiumicino: quasi 36 milioni di passeggeri in transito nel 2010, il 7,6% in più del 2009

Dall’alto dei cieli quasi 36 milioni di passeggeri hanno osservato la statua di Leonardo da Vinci dell’aeroporto di Roma Fiumicino. Questo il dato che emerge dal rapporto dell’Enac sul traffico aeroportuale nazionale nel 2010, che fotografa il 7% in più di passeggeri in transito negli scali italiani per un totale di quasi 139 milioni di unità.

Lo scalo di Roma Fiumicino, con un incremento del 7,6% rispetto al 2009, si attesta al primo posto nella graduatoria degli aeroporti italiani per numero di passeggeri, seguito da Milano Malpensa, con quasi 19 milioni di unità e una crescita del 7,9%. Al terzo posto Milano Linate e, a seguire, Bergamo, Venezia, Catania, Napoli, Bologna, Roma Ciampino e Palermo. I dati, pubblicati sul sito dell’Enac, saranno presto integrati con quelli sul traffico low cost e con la graduatoria delle tratte più frequentate.  

Bisignani: ora che è cresciuta la domanda bisogna puntare al profitto

Il ceo della Iata ottimista sul futuro del traffico aereo merci e passeggeri

Rialzo dei passeggeri dell’8,2% e aumento delle merci del 20,6%: questi i dati di traffico diffusi dalla Iata, l’Associazione internazionale del trasporto aereo, per il 2010. La crescita della domanda, sottolinea l’associazione, ha superato la capacità del 4,4% per i passeggeri e dell’8,9% per il cargo, il load factor medio passeggeri per l’anno appena concluso è stato del 78,4%, con un miglioramento del 2,7% rispetto al 2009, mentre quello per il cargo ha registrato un +5,2% attestandosi al 53,8%.
I volumi di traffico aereo a dicembre, rispetto ai livelli all’inizio del 2008 precedenti alla recessione, sono stati più alti del 4%, nel cargo soltanto dell’1%; tuttavia i volumi sono scesi del 5% rispetto al picco-boom del periodo post-recessione all’inizio del 2010. «Il mondo si sta muovendo di nuovo», ha commentato Giovanni Bisignani, direttore generale e ceo della Iata. «Dopo il più grande calo di domanda della storia dell’aviazione nel 2009, le persone hanno cominciato di nuovo a muoversi e a fare affari. Le compagnie hanno chiuso l’anno ad un livello superiore rispetto ai volumi del 2008, ma con margini di profitto patetici, pari al 2,7 per cento. La sfida ora è quella di trasformare la domanda in profitto». Le difficili condizioni meteo in Europa e in Nord America a dicembre hanno frenato la ripresa del settore. È stimato che questo taglierà dell’1% il traffico totale della domanda per il mese in questione. Come risultato la domanda passeggeri è scesa al 4,9% rispetto ai livelli dell’anno precedente, significativamente più bassa rispetto all’8,2% registrata a novembre. L’Europa è stato il continente più duramente colpito con una crescita lenta pari al 3,3% nell’ultimo mese dell’anno.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner