Articoli marcati con tag ‘trasporto aereo’

Ryanair chiede che il trasporto aereo sia al top dei negoziati “Brexit”

Il vettore Ryanair ha fatto appello oggi al governo britannico affinché questo ponga il trasporto aereo in prima linea nei negoziati con l’Ue in quanto a Brexit, ed a fornire un piano post-uscita del Regno Unito dall’Ue che sia coerente, o c’è il rischio che il Paese resti senza collegamenti aerei da/per l’Europa a partire da marzo 2019, quando uscirà ufficialmente dall’Unione.
Siccome il Regno Unito ha stabilito di lasciare il sistema europeo denominato “Open Skies”, il governo Uk avrà da negoziare un accordo bilaterale con Ue per consentire la continuazione dei voli da/per l’Europa, oppure dovrà tornare alle norme storiche del Wto (World Trade Organization), che però non coprono il trasporto aereo, aumentando in tal modo la possibilità concreta che nessun volo venga effettuato tra Europa e Regno Unito da marzo 2019, in assenza di un’intesa tra le parti.
La low-cost irlandese, che impiega più di 3000 dipendenti nel Regno Unito e che trasporterà quest’anno 44 milioni di clienti da/per gli aeroporti britannici ha già “dirottato” la crescita lontano dall’Uk verso scali Ue, evitando di aggiungere nel 2017 nuovi aerei nelle sue basi dislocate in 19 aeroporti Uk, e tagliando quest’anno il tasso di crescita dal 15% ad appena il 6%.
Così come Westminster si prepara a “scatenare” oggi l’articolo 50, l’aviolinea ha invitato il governo a delineare allo stesso modo, e cioè immediatamente, una strategia volta a mantenere collegamenti aerei a basso prezzo tra il Regno Unito e l’Ue a partire da marzo 2019; infine ha rammentato che rimangono solo 12 mesi di tempo alle aviolinee per riprogrammare tutti i collegamenti aerei tra i due territori, dal momento che il piano estivo 2019 deve essere reso noto a marzo 2018.

Airbus lancia la 4a edizione del concorso Fly Your Ideas

Airbus lancia oggi la 4a edizione del proprio concorso Fly Your Ideas, con cui mette
alla prova la nuova generazione di studenti invitandoli a superare i limiti
dell’immaginazione e a reinventare le regole del trasporto aereo. Il lancio
dell’edizione del 2014 segue il successo delle scorse edizioni di Fly Your Ideas,
che hanno visto la partecipazione di oltre 11.000 studenti in rappresentanza di
oltre 600 università e circa 100 Paesi. Fra i cinque finalisti della scorsa
edizione, gli italiani del Team Flybrid del Politecnico di Milano, che hanno
presentato un progetto per una combinazione elettrica/turboelica in grado di dare
una propulsione ibrida agli aeromobili regionali. 

Fly Your Ideas è un concorso biennale internazionale patrocinato dall’UNESCO che
offre agli studenti un’occasione unica per mettere alla prova le conoscenze
acquisite e i risultati delle loro ricerche, consentendo loro di lavorare al fianco
di esperti del settore dell’aviazione su sfide concrete, che vanno ben al di là
della struttura di un aeromobile. Questa sfida, inoltre, offre agli studenti la
possibilità di mettere in pratica la loro creatività in un ambiente di apprendimento
eccezionale, in grado di fornire loro la giusta preparazione per affrontare un
mercato del lavoro estremamente competitivo. Il concorso è aperto agli studenti di
tutte le nazionalità e corsi di studio – dalle facoltà di ingegneria a quelle di
marketing, scienze o design.

“Il concetto di innovazione è fondamentale per Airbus. Un forte spirito
pionieristico, fortemente ancorato alle radici della società, ha reso Airbus uno dei
principali costruttori di aeromobili”, ha dichiarato Charles Champion, Executive
Vice President Engineering di Airbus, intervenendo oggi presso l’American Institute
for Aeronautics and Astronautics di Atlanta, in Georgia (USA). “Coloro che lavorano
in Airbus sono mossi dal forte desiderio di trovare soluzioni sempre nuove e più
efficienti da applicare al trasporto aereo, e l’edizione di quest’anno del concorso
Fly Your Ideas verte proprio su questo aspetto. Qualsiasi studente che lo desideri e
sia determinato ad agire per contribuire a rendere il mondo un posto migliore è
invitato a partecipare al concorso. L’innovazione ha per noi un ruolo molto
importante e le vostre idee saranno trattate con grande attenzione”.

La squadra vincitrice dell’edizione del 2014, Team Levar, composta da 4 studenti di
design dell’Università di San Paolo, in Brasile, ha ottenuto la vittoria grazie
all’idea di un sistema di carico e scarico dei bagagli impiantato nella stiva degli
aerei, in grado di ridurre la mole di lavoro degli addetti per mezzo di cuscinetti
ad aria ispirati ai tavoli da hockey ad aria. 

Le iscrizioni al concorso Fly Your Ideas 2015 si aprono in questo mese di giugno e
le idee potranno essere presentate a partire da settembre. Gli studenti devono
registrarsi, in squadre composte da 3 a 5 membri, all’indirizzo www.airbus-fyi.com.
I partecipanti avranno la possibilità di avere il supporto di esperti di innovazione
di Airbus per sviluppare nel dettaglio i propri progetti per l’intera durata del
concorso. I vincitori riceveranno un premio di €30.000.

Con oltre 500 brevetti depositati ogni anno e partnership con prestigiose università
in tutto il mondo, Airbus è uno dei principali costruttori di aeromobili al mondo
oltre a essere un catalizzatore dell’innovazione su scala mondiale. Airbus ritiene
che l’apertura mentale e lo spirito di collaborazione siano fonte di importanti
innovazioni, fondamentali per garantire alti livelli di performance e assicurare un
futuro brillante al trasporto aereo.

Sita, ricavi compagnie da vendite It a 100mld $ in 2016

ll presidente Europe di Sita, Dave Bakker, ha indicato gli investimenti in tecnologia come uno dei fattori che possono incrementare la redditivita’ delle compagnie che “continuano a operare a livelli di profittabilita’ molto bassi, pari a 4 dollari a passeggero, il prezzo di un sandwich”. La crescita impetuosa dei nuovi mezzi tecnologici è testimoniata dal fatto che, ad esempio, ha messo in evidenza ancora Bakker, “oggi a livello mondiale vengono prodotto 700mila app a fronte delle 800 del 2008 o anche che in un solo giorno sono piu’ gli IPhone venduti che i nuovi bambini nati”, spinge sempre piu’ gli investimenti in It e le applicazioni che hanno fatto registrare i maggiori progressi nel settore del trasporto aereo sono quelle per poter effettuare il check in dei voli e quelle per acquistare biglietti. A testimoniare il crescente interesse della clientela per l’utilizzo della tecnologia per organizzare viaggi in aereo, ci sono anche alcuni dati illustrati dal direttore distribuzione, e-commerce e vendite dirette di Meridiana, Gianni Perniceni, durante il suo intervento al congresso: “Dal 2006 a oggi le prenotazioni dirette” attraverso web o altri strumenti “sono passate da meno del 20% a circa il 55%” e “a sei mesi dal lancio e senza effettuare campagne promozionali la App Meridiana ha avuto oltre 100mila download”. Tuttavia, emerge ancora dalla ricerca di Sita, l’utilizzo degli smartphone, il mezzo tecnologico ormai considerato di uso piu’ comune resta basso, con percentuali sotto il 5% per fare prenotazioni e check in. Questo perche’ secondo il 78% dei passeggeri gli smartphone hanno ancora problemi e limitazioni per essere utilizzati per questo tipo di servizi. “Gli smartphone – osserva il ceo di Sita Francesco Violante – offrono l’opportunita’ per ulteriori miglioramenti per chi viaggia e la parola chiave e’ ‘semplificazione’. L’industria del trasporto aereo deve offrire servizi che rendano davvero piu’ facile prenotare un volo e gestire l’intero viaggio. Le funzionalita’ specifiche della tecnologia via mobile, come localizzazione e personalizzazione, permettono di offrire un’esperienza di viaggio personalizzata, positiva e agile, senza intoppi. Compagnie aeree e aeroporti che lo riconosceranno – conclude Violante – otterranno risultati migliori e maggiore soddisfazione dei passeggeri”.

Al via la Conferenza mondiale ICAO a Montreal

Si è aperta nei giorni scorsi, a Montreal, una settimana di lavori sul trasporto aereo: dal 18 al 22 marzo, infatti, l’Icao (International Civil Aviation Organization), l’organismo dell’ONU che riunisce le autorità per l’aviazione civile di 191 Paesi membri, ha organizzato la 6a Conferenza mondiale in tema di trasporto aereo, denominata Worldwide Air Transport Conference (ATConf).
Per l’Italia partecipa una delegazione guidata dal Direttore Generale dell’Enac, Alessio Quaranta, composta, tra gli altri, anche da rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.
Questa 6a Conferenza mondiale, che fa seguito alla precedente svoltasi nel 2003, ha come obiettivo centrale la “Sostenibilità del Trasporto Aereo” da perseguire con raccomandazioni condivise sulle politiche guida e con un quadro di regole più armonizzato tra i vari Paesi membri.
Per affrontare le sfide del settore, infatti, è determinante lo sviluppo sostenibile del trasporto aereo mondiale da raggiungere con una serie di azioni programmatiche che devono essere messe in atto da parte sia dai singoli Stati membri, sia della stessa organizzazione Icao.
Durante i cinque giorni di lavori, numerosi temi verranno discussi dai delegati presenti per un’analisi approfondita delle varie novità intercorse dall’ultima analoga conferenza di dieci anni fa.
Tra gli argomenti in agenda vi sono lo sviluppo e la regolazione dell’industria, l’accesso al mercato, la protezione degli utenti, l’equa competitività, la tutela del settore, l’economia degli aeroporti e dei servizi di navigazione aerea, le alleanze tra compagnie aeree, la liberalizzazione dei servizi ausiliari, la capacità degli scali e dei vettori, le assegnazioni delle bande orarie e le restrizioni relative ai voli notturni

Trasporto aereo: il 5 novembre al ministero riunione tavolo su CCNL

Lunedì 5 novembre alle 17 si riunirà al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il tavolo per il rinnovo del contratto nazionale relativo al trasporto aereo. Preso atto della disponibilità delle parti sociali, il sottosegretario Guido Improta ha invitato le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacale a incontrarsi per proseguire il dialogo avviato e definire, alla luce della recente riforma del mercato del lavoro, le linee guida principali per l’avvio della negoziazione e la stipula del CCNL del settore del trasporto aereo. All’incontro parteciperà anche il vice ministro del Lavoro Michel Martone.

www.airpress.it

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner