Articoli marcati con tag ‘trattori’

DHL EXPRESS ITALY E IVECO CONFERMANO IL LORO IMPEGNO PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI CO2

Al fine di rinnovare la flotta e di confermare
l’impegno a ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente, DHL Express Italy,
leader nel trasporto espresso internazionale, riconosce in Iveco e nella sua
forte vocazione per la sostenibilità, il partner ideale per stipulare un
accordo che prevede la fornitura di veicoli a basso impatto ambientale.
Iveco è infatti leader europeo nell’alimentazione a Gas Naturale con la più
ampia gamma di veicoli commerciali alimentati a Gas Naturale compresso
(GNC) e liquefatto (GNL) oggi presente sul mercato, e ha il più esteso
parco veicoli circolante in Europa: 8.500 furgoni e camion Iveco e 5.500
mezzi Iveco Bus per il trasporto pubblico.
Il piano di rinnovamento della flotta, iniziato da DHL Express Italy nel 2010
con l’obiettivo di diventare la prima azienda ‘green’ di trasporto espresso
in ltalia, è in linea con la strategia eco-compatibile del Gruppo Deutsche
Post DHL e di miglioramento dell’efficienza dei consumi e dei costi di
gestione.
Al termine dell’operazione, DHL Express Italy potrà contare infatti su una
flotta 100% di ultima generazione: oltre 300 mezzi medi pesanti (tra
Trattori-Motrici e Cassonati/furgoni) esclusivamente Euro VI Diesel,
Metano o con alimentazione Natural Power a gas naturale compresso
(GNC) e liquefatto (GNL).

Cargo Services Srl ha calcolato e certificato la ‘Carbon fooprint’ di 52 trattori della propria flotta, di cui 31 con alimentazione a metano.

La rivoluzione green scende in strada: 52 trattori stradali targati Cargo Services Srl sono stati protagonisti di un percorso di calcolo e abbattimento dell’impronta di carbonio (Carbon Footprint), conclusosi in questi giorni con successo.
Soddisfazione nell’azienda del gruppo Zampieri Holding Srl, benchmark del settore (con sede operativa a Fiano Romano) e leader a livello italiano nel settore trasporti, postosi all’avanguardia nella tutela dell’ambiente, grazie alla stipula nel 2014 a Roma di un accordo volontario di durata annuale con il Ministero dell’Ambiente per la “Promozione di progetti comuni finalizzati all’analisi e riduzione dell’impronta carbonica relativa al settore trasporti”.
Siglata dal Ministero e dal presidente del Gruppo Zampieri Holding Srl Giancarlo Zampieri, l’intesa ha previsto il calcolo e la certificazione della Carbon footprint, effettuata attraverso il CURA, Consorzio Universitario di Ricerca Applicata dell’Università di Padova, di 31 Iveco Stralis con alimentazione a metano, 15 Iveco Stralis Diesel Euro 6 e sei Renault Premium Diesel Euro 6, secondo l’approccio “dalla culla alla tomba”.
Lo step successivo alla certificazione è stato la scelta di compensare le emissioni residue attraverso l’acquisto di crediti a sostegno di un progetto per la produzione di energia idroelettrica in Turchia, aiutando il Paese a mantenere e valorizzare le sue risorse naturali.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner