Articoli marcati con tag ‘trazione ecologica’

Toyota Hybrid in controtendenza rispetto al mercato.

Significativo il traguardo di immatricolato raggiunto nel cumulato gennaio – ottobre 2013 da Toyota con le sole vetture ibride, ben 10.000 unità, pari a 4 volte il dato di immatricolato nello stesso periodo del 2012 ed un peso di oltre il 20% sulle vendite totali.
Il successo di vendite dell’ibrido ha permesso a Toyota di chiudere i primi 10 mesi del 2013 con lo stesso numero di immatricolazioni totali del 2012, circa 45.600 unità, in controtendenza rispetto al dato di vendite del mercato automobilistico, in flessione dell’8%.
In tal modo, nel cumulato gennaio-ottobre, Toyota raggiunge il 4,1% di quota di mercato.
Notevole il risultato di penetrazione nelle prime due settimane dell’innovativa formula di acquisto Valore Sicuro Hybrid: un cliente su 3 ha scelto di acquistare la sua Toyota Hybrid con questa soluzione, nata con lo scopo di garantire ai clienti la sicurezza che solo l’acquisto di un veicolo ibrido Toyota può dare.
Infatti, oltre ai vantaggi relativi a:
• basse emissioni e consumi ridotti;
• massima affidabilità e minimi costi di gestione;
• grande piacere di guida e libertà di movimento nei principali centri storici;
• 5 anni di garanzia sulle parti ibride e fino a 10 anni di copertura aggiuntiva sulle batterie;
oggi, Toyota offre a chi sceglie un’ibrida della gamma – Yaris, Auris, Auris Touring Sports o Prius – il Valore dell’usato garantito, grazie a Valore Sicuro Hybrid, proteggendo il valore dell’usato nel tempo, tra i più alti nel mercato.

Solo il 2,5 % degli autocarri è ecologico

Dei 4.021.413 autocarri per il trasporto merci che circolavano in Italia all’1/01/2012 solo 99.448 (che corrispondono al 2,47%) sono veicoli ad alimentazione alternativa (gpl, metano, elettrici), mentre i restanti 3.921.965 (e cioè il 97,53% del parco circolante) sono veicoli con alimentazione tradizionale, e quindi a benzina o a gasolio. Questi dati derivano da un’elaborazione dell’Osservatorio Metanauto (struttura di ricerca sul metano per autotrazione) su dati Aci, elaborazione da cui si evince anche che la regione in cui la percentuale di autocarri ecologici è maggiore è l’Emilia Romagna (5,47%), seguita da Marche (3,90%) e Toscana (3,36%). A chiudere la graduatoria regionale sono Friuli Venezia Giulia (0,85%), Sardegna (0,71%) e Calabria (0,62%).

Dallo studio dell’Osservatorio Metanauto emerge inoltre che gli autocarri alimentati a metano in Italia sono 61.976, che corrispondono all’1,54% del parco circolante; gli autocarri alimentati a GPL sono 34.603, e cioè lo 0,86% del parco circolante. E’ interessante anche il dato sugli autocarri elettrici, che in Italia sono 2.869, e cioè lo 0,07% del parco circolante di autocarri. Nonostante siano evidentemente ancora pochi, gli autocarri elettrici rappresentano una quota del parco circolante maggiore rispetto a quella delle autovetture elettriche, che in Italia secondo gli ultimi dati disponibili sono poco meno di 2.000 e rappresentano lo 0,01% del parco circolante di autovetture.

Le cifre elencate testimoniano come vi sia ancora molto da fare per rendere più ecocompatibile il parco circolante di autocarri nel nostro Paese ed aumentare quindi la quota di quelli alimentati in maniera alternativa a benzina e gasolio, che rappresentano solo il 2,5% del circolante. “Oggi – afferma Dante Natali, presidente di Federmetano ed a capo dell’Osservatorio Metanauto – la scelta di autocarri (leggeri o pesanti) ad alimentazione alternativa disponibili sul mercato include una varietà di modelli che viene incontro a tutte le esigenze delle società di trasporto di piccole o grandi dimensioni; inoltre la rete di distribuzione dei carburanti alternativi (metano e GPL) copre tutto il territorio nazionale ed in particolare quella del metano si sta espandendo anche in autostrada. Vi è poi un’innovazione tecnologica che promette di portare un ulteriore sviluppo al settore degli autocarri ad alimentazione alternativa. Si tratta del metano liquido, una soluzione che consente di superare i tradizionali problemi di autonomia che caratterizzavano gli autocarri a metano e su cui anche le case produttrici di autocarri stanno puntando”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner