Articoli marcati con tag ‘Tremiti’

Tremiti : No della Puglia alle trivellazioni della Petrolceltic

Una serie di ‘no’ alla decisione del ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, che ha autorizzato le prospezioni richieste da ‘Petroceltic’ nei pressi delle Isole Tremiti viene espressa in note distinte da politici pugliesi, comitati e associazioni.

“L’improvvisa ed improvvida decisione del Ministro Clini di autorizzare le trivellazioni al largo del parco naturale delle isole Tremiti – afferma l’europarlamentare di Fli, Salvatore Tatarella – va combattuta in ogni sede, dal Parlamento alle aule giudiziarie, ma non mancheranno di farsi sentire i cittadini pugliesi e tutti gli amanti dell’incantevole mare di Tremiti”.

“Ribadiamo il nostro no già espresso all’unanimità da tutto il Consiglio regionale”, afferma il capogruppo del Pdl alla Regione, Rocco Palese. “Ribadiamo – aggiunge – il nostro deciso e secco ‘no’ ad ogni ipotesi di trivellazione per la ricerca di petrolio alle Tremiti o in qualsiasi altro tratto di costa e di mare pugliese. Su questo abbiamo sottoscritto e votato all’unanimità un ordine del giorno in Consiglio regionale, esprimendo con forza la volontà di tutte le forze politiche di preservare il nostro territorio. Volontà della quale il Ministro Clini e l’intero Governo Monti non potranno non tener conto”.

Sull’argomento interviene anche il vicecapogruppo Pdl alla Regione Puglia, Massimo Cassano: “La Puglia compatta – afferma – rimandi al mittente il progetto Petroceltic da ‘sviluppare’ nei pressi del tesoro più prezioso, le isole Tremiti, e sottolinei ancora una volta il no alle trivelle”. “Autorizzare le trivellazioni alle tremiti è un omicidio per il territorio”, sostiene il consigliere regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, Michele Ventricelli. “Solo poche settimane prima della pausa estiva – ricorda l’esponente Sel – lo stesso ministro ci aveva rassicurato su questo fronte ed ora siamo costretti ad assistere ad un’autorizzazione a bruciapelo in uno dei luoghi più belli che la Puglia vanta”.

“Le sofferenze umane, economiche, occupazionali e sociali che ancora si stanno consumando sulla pelle dei pugliesi per la vicenda Ilva, che il ministro Clini personalmente ha visto e toccato, evidentemente – sostengono in un comunicato congiunto i presidenti dei gruppi consiliari regionali de La Puglia per Vendola, Angelo Disabato, e di Sinistra Ecologia e Libertà, Michele Losappio – non sono bastate per comprendere che è giunto il momento di dire basta e farla finita con atti irresponsabili nei confronti di chi crede e sta lavorando per un cambiamento che coniughi sviluppo, salute, occupazione, se il ministro Clini tornando a Roma dopo qualche giorno autorizza le prospezioni della multinazionale Petroceltic”.

“C’è da augurarsi – auspica il consigliere regionale dell’Udc e componente della Commissione Ambiente, Peppino Longo – che il ministro Clini torni sui suoi passi e rimedi allo scivolone per aver autorizzato le trivellazioni al largo delle Tremiti”. “Avevamo avuto assicurazioni – prosegue Longo – che il nostro mare non sarebbe stato più ‘minacciato’ dai cercatori di oro nero e, invece, ecco che ci ritroviamo catapultati in questa nuova brutta realtà”. Per il coordinatore regionale di Alternativa Comunista, Michele Rizzi, l’autorizzazione data dal ministero “é criminale e di aperta guerra contro l’ambiente e il mare della costa adriatica pugliese”.

Il “Comitato No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili” nella nota esprime “tutta la sua delusione e rabbia di fronte all’ennesimo attentato di ferragosto del ministro Corrado Clini”. “In quanto cittadini pugliesi – annunciano – siamo pronti a scendere in piazza e in mare e ovunque sia necessario per far sentire alto, forte e duro il No a qualsiasi prospezione del mare di Puglia, come a qualsiasi ulteriore sfruttamento industriale anacronistico, a qualsiasi dannoso e sostanzialmente inutile isterilimento del suolo”

www.ansa.it

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner