Articoli marcati con tag ‘treni notte’

Arenaways, falsa ripartenza. L’inaugurazione slitta

La cabina di un Trenhotel Arenaways

Falsa ripartenza per Arenaways, la compagnia di trasporto ferroviario fallita la scorsa estate e risorta con una nuova compagine sociale e il lussuoso progetto dei “treni-hotel”. I collegamenti tra il Nord-Ovest e il Sud Italia, che sarebbero dovuti partire tra domani e domani l’altro, slittano a causa di un imprevisto tecnico-logistico. E che ha impedito ad Arenaways di portare a termine le prove necessarie per verificare la corretta organizzazione del servizio.

Le date definitive di avvio del servizio e apertura delle prenotazioni dei collegamenti Torino-Reggio Calabria e Torino-Bari saranno comunicate nei prossimi giorni. Le informazioni relative ai nuovi collegamenti di Arenaways sono disponibili sul sito di Trenitalia, su quello della Compagnia www.arenaways.com e al call center Arenaways al numero 0131-319090.

Parte il treno-hotel, prenotazioni dal 2 luglio

TrenHotel al via

Al via il servizio dei Trenhotel di Arenaways, i treni notte superlusso che collegheranno Nord e Sud Italia. La partenza è prevista per martedì 10 luglio alle 17.10, da Torino a Reggio Calabria, e mercoledì 11 alle 21.45 per Bari. I biglietti potranno essere acquistati presso tutte le biglietterie di Trenitalia, le agenzie di viaggio convenzionate e sul sito web www.trenitalia.com a partire da lunedì prossimo, 2 luglio.

Le informazioni relative agli orari, destinazioni, modalità di trasporto delle auto e tutti i dettagli dei Trenhotel sono disponibili sul sito ww.arenaways.com. Da oggi, lunedì 25 giugno, per maggiori informazioni sarà attivo anche il Call Center Arenaways (dal lunedì al venerdì, ore 9:00‐19:00) al numero 0131‐319090.

La linea Torino‐Reggio Calabria viene servita con 1 collegamento 3 volte alla settimana: da Nord a Sud ogni martedì, venerdì e domenica; da Sud a Nord il lunedì, mercoledì e sabato. L’arrivo a Reggio è previsto alle 9:35 del mattino successivo. Viceversa, la partenza da Reggio è alle 19:00 per arrivare nel capoluogo piemontese alle ore 12:00 del giorno dopo. Sull’Adriatica vi sarà 1 collegamento da Torino verso Bari ogni mercoledì, venerdì e domenica. Per spostarsi da Bari verso Torino, invece, si potrà viaggiare ogni lunedì, giovedì e sabato, con partenza da Torino alle 21.45 e arrivo alle 10.30 del mattino successivo o viceversa alle 21.12 da Bari con arrivo nel capoluogo piemontese alle 9.40 del giorno dopo.

Puglia, politici a sorpresa sulle carrozze dei treni notte

Visite a sorpresa sui treni notte

Infuria la polemica tra Regione Puglia e Trenitalia, in seguito all’abolizione di alcuni treni notturni. Dopo Vendola, adesso è il turno del presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna, che minaccia di saltare a bordo di uno dei treni per il Nord a sorpresa, per testare di persona le condizioni a cui sono sottoposti i pendolari pugliesi. “I pugliesi secondo Trenitalia: passeggeri di seconda serie che pagano tariffe da Coppa dei Campioni”, ironizza Introna.

Con l’assessore pugliese ai trasporti Guglielmo Minervini ed una delegazione di consiglieri regionali, Introna testerà di persona la puntualità, il comfort, la pulizia, i disagi, salendo senza preavviso e con regolare biglietto di 1° o 2° classe su uno dei ‘Treni Notte’ in partenza dalle stazioni pugliesi. Sotto esame, le condizioni che gli utenti del servizio ferroviario ed il personale dell’azienda affrontano quotidianamente a bordo dei treni non ad alta velocità che percorrono i binari da e per il Centro Nord, con scalo nell’hub di Bologna o nelle fermate di scambio su altri convogli, nelle Marche, in Emilia, in Campania o a Roma-Termini.

Fs, formazione al via per gli ex lavoratori del servizio notte

Sono già partite le procedure per la ricollocazione dei lavoratori del servizio notte di Trenitalia, colpito da pesanti tagli. Si svolgono in questi giorni, a partire da oggi, i primi colloqui con le Regioni interessate al fine di individuare specifici percorsi formativi dedicati a chi ha perso il lavoro. Trenitalia si è impegnata formalmente a risolvere la situazione entro i prossimi 24 mesi. Una prima risposta sarà data dall’attivazione del servizio notte sulla tratta Roma-Parigi, che avverrà entro i primi 6 mesi del 2012 e garantirà la continuità lavorativa a un buon numero di dipendenti.

Per quanto riguarda gli altri il quadro è attualmente questo: dei circa 580 dipendenti impegnati sui servizi nazionali, trovano occupazione nel nuovo appalto 320 lavoratori, che potrebbero arrivare a 400 mediante l’applicazione di part-time. Un centinaio sono in condizione di andare in pensione, mentre per gli 87 lavoratori che svolgevano manutenzione alle vetture dei servizi notturni sono in corso verifiche con le Istituzioni competenti su un’ipotesi che assicuri la continuità lavorativa per tutti.
Relativamente ai servizi internazionali, con il nuovo orario è stato avviato solo il collegamento Venezia – Parigi, dando continuità occupazionale a 22 lavoratori.

FS s’impegna a garantire in due anni al ricollocazione di tutti i lavoratori dei treni notte


FS: in due anni ricollocheremo tutti i lavoratori dei treni notte

In relazione alla vertenza degli ex lavoratori Servirail Italia e Wagon Lits risultati in esubero a seguito della rimodulazione del servizio notte della società Trenitalia, Ferrovie dello Stato Italiane rende noto che, allo scopo di risolvere le situazioni di forte sofferenza e disagio dei lavoratori e delle loro famiglie, assume fin d'ora l'impegno di garantire, entro i prossimi 24 mesi, la progressiva ricollocazione - mediante l'appalto di attività - a tutti coloro che non hanno ancora trovato occupazione nella prosecuzione dei precedenti appalti relativi ai "servizi notte"'. Tutto ciò nella consapevolezza che il carattere di assoluta straordinarietà ed eccezionalità della problematica in atto rende non replicabile in futuro la soluzione individuata. Una prima risposta, in tal senso, sarà data dall'attivazione del servizio notte sulla tratta Roma - Parigi, prevista nel primo semestre del 2012. In attesa che si creino le condizioni per la ricollocazione degli altri lavoratori, gli stessi saranno avviati a specifici percorsi di formazione professionale.

FS s’impegna sui 900 lavoratori dei treni notte

FS s'impegna sui 900 lavoratori dei treni notte

Contrariamente a quanto dichiarato da alcune Organizzazioni Sindacali, Ferrovie dello Stato Italiane sono profondamente sensibili e attente alle problematiche legate alla riorganizzazione dei treni notte e al cambio appalto dei relativi servizi di accompagnamento, e sono altresì consapevoli della delicata situazione e delle conseguenze, anche drammatiche, per i lavoratori ai quali va tutta la solidarietà dell’azienda.
Per questo, il Gruppo FS Italiane, come annunciato, è già impegnato a evitare che nessuno dei suoi 900 lavoratori interessati dalla riorganizzazione del servizio notturno perda il posto. A tale proposito, è stato già intrapreso un piano per il loro ricollocamento presso altri processi produttivi.
Al contempo, non essendovi rapporto di lavoro diretto con gli oltre 800 addetti delle ditte in appalto, né potendo costituirlo considerata la grande quantità di personale che lavora per FS attraverso società esterne, il Gruppo è impegnato, come più volte pubblicamente dichiarato, affinché siano resi disponibili nella gestione di questa crisi gli strumenti e gli ammortizzatori sociali che per legge valgono per ogni azienda.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner