Articoli marcati con tag ‘truck collegge’

RENAULT TRUCKS LEZIONE DI CAMION CON IL PROGETTO TRUCK COLLEGE

Anche il 2017 si prospetta un anno positivo per il settore dell’autotrasporto, con performance di vendita per i veicoli pesanti in linea con l’anno precedente. Grazie alle buone numeriche di veicoli circolanti, la domanda di assistenza post-vendita per la manutenzione ordinaria e straordinaria rimane pertanto costante, se non in leggera crescita e quindi le officine dedicate ai veicoli pesanti ricevono una maggiore richiesta d’interventi, a tal punto che alcune di queste hanno manifestato la necessità di aumentare il proprio personale tecnico. “Durante un incontro avvenuto nell’ottobre dello scorso anno, la rete di Renault Trucks ha espresso la necessità di assumere meccanici, abbiamo quindi attivato la nostra Truck Academy per trovare risorse giovani e con la passione per il mondo dei veicoli industriali”, spiega Giampietro Torretta, Responsabile Sviluppo Competenze Reti di Renault Trucks. È iniziato così il programma del Truck College 2016-2017, un corso di formazione di base per studenti del terzo anno degli istituti professionali che seguono il corso triennale per autoriparatori. Il primo passo lo ha compiuto lo stesso Torretta, che ha preso contatto e visitato gli istituti professionali situati nelle zone dove la rete di assistenza Renault Trucks ha espresso l’esigenza di formare e successivamente inserire nuove leve, illustrando modalità e obiettivi della formazione: “Abbiamo trovato subito la collaborazione dei dirigenti scolastici e degli insegnanti, che ci hanno aperto le porte dei loro istituti per parlare agli studenti che raggiungeranno la qualifica il prossimo giugno”. Questo tour informativo ha raccolto ventidue studenti interessati a lavorare nell’ambito dei veicoli industriali, che hanno partecipato alle nove giornate, divise in tre sessioni di tre giorni ciascuna, che si sono svolte presso la Truck Academy, situata nella sede di Volvo Group Italia di Zingonia (Bergamo). Queste aule ospitano i corsi di formazione e di aggiornamento dei meccanici della rete Renault Trucks e quindi hanno una ricca e moderna attrezzatura che riproduce quella di un centro d’assistenza. “La maggior parte degli istituti professionali non ha un indirizzo dedicato ai veicoli industriali, quindi abbiamo preparato un programma introduttivo a questo vario e complesso mondo”, precisa Torretta. “Ciascuna delle tre sessioni tratta un argomento diverso, tenendo conto che le nozioni generali di meccanica fanno parte dell’insegnamento scolastico. Nella prima sessione approfondiamo il concetto di veicolo industriale e le sue differenze costruttive rispetto alle autovetture, focalizzandoci sulla catena cinematica e sull’Euro VI. Nella seconda sessione parliamo degli impianti elettrici e della diagnosi elettronica e nella terza degli altri impianti fondamentali per il camion, ossia quello frenante, quello pneumatico e la climatizzazione”. Tutte le giornate di formazione sono state gestite da Rudi Alborghetti, Formatore Tecnico di Renault Trucks: “Il corso avviene in aula, con spiegazioni tecniche accompagnate da momenti di studio a casa, e in laboratorio, dove simuliamo prove pratiche. Al termine di ogni giornata abbiamo svolto un test di apprendimento. Considerando che la maggior parte dei ragazzi non ha mai messo le mani su un veicolo industriale, i risultati sono sempre stati positivi e sono sicuro che chi di loro proseguirà la sua esperienza professionale in un’officina della rete Renault Trucks inizierà con un marcia in più”. Al termine delle tre sessioni, Gianpietro Torretta e Rudi Alborghetti hanno consegnato agli studenti un attestato di frequenza: “Per questi giovani la cosa più importante è avere una primo approccio all’attività di assistenza dei veicoli pesanti, che è un vantaggio per loro e per le officine che cercano personale”. Il passo finale del Truck College è inviare alle officine, che cercano personale tecnico, un profilo degli studenti che hanno frequentato il corso, per i quali si può aprire un periodo di apprendistato. Tra i partecipanti c’è già chi spera di poter avere lavorare in futuro presso una officina della rete Renault Trucks, come Mohammed Mouhassim, del CFP Zanardelli di Verolanuova (Brescia): “In realtà, in officina ci sono già stato per uno stage ed è stato proprio il titolare a consigliarmi di frequentare questo corso. Ho scelto i camion perché sono molto più vari e complessi delle autovetture e in questi giorni ho veramente imparato molto”. Anche Luca Campana di Pognano (Bergamo), che studia al Patronato San Vincenzo di Bergamo, ama i veicoli pesanti e vuole lavorarci: “Ho fatto uno stage in un’officina per macchine agricole, ma punto ai camion perché ne ho subito il fascino fin da bambino. Di questo corso mi sono rimasti impressi soprattutto i test svolti su un camion vero con le apparecchiature per la diagnosi elettronica”. Il Patronato San Vincenzo ha fornito diversi studenti al Truck College, tra cui Christian Giglio: “Quando ho cominciato a pensare a una specializzazione mi sono indirizzato sui veicoli pesanti e questo corso mi ha convinto a lavorare in questo mondo dopo la scuola. Apprezzo molto che Renault Trucks investa sui giovani per un progetto che porta benefici a tutti. E ora sento come una responsabilità portare a buon fine questo impegno”. Invece, Gianluca De Vitis deve ancora decidere dove indirizzare la sua vita professionale: “La mia famiglia mi ha trasmesso la passione per i motori e ora la sto coltivando per diventare un meccanico. Mi piacciono tutti i veicoli, dalle moto alle macchine da corsa e non ho ancora scelto la mia specializzazione. Dopo questo corso valuto anche la possibilità del camion, comunque imparare cose nuove è sempre importate e ho scoperto che il veicolo pesante ha tanti componenti che non vedi sulle autovetture, come l’impianto pneumatico, che comanda numerose funzioni vitali”. Renault Trucks collabora con le scuole anche su altri progetti, come spiega Torretta: “Oltre al Truck College, offriamo supporto formativo organizzando incontri di una giornata nella nostra sede o portando i nostri formatori nelle scuole per fornire pillole di tecnica. Inoltre, offriamo materiale alle scuole interessate ad aprire un proprio laboratorio per i veicoli pesanti”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner