Articoli marcati con tag ‘utility urbane’

I nuovi Econic hanno preso servizio ufficialmente a Stoccarda

Sette Mercedes-Benz Econic NGT (Natural Gas Technology) con ecologica alimentazione a metano e una ricca dotazione di sicurezza verranno affidate attività di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel territorio comunale di Stoccarda. Il 23 febbraio 2017 i veicoli hanno preso ufficialmente servizio nella centrale operativa dell’AWS, sita in Burgholzstraße, nel quartiere Stuttgart-Münster della città. Peter Bauer, Responsabile Product Management Econic della divisione Mercedes-Benz Special Trucks, ha consegnato i sette veicoli Econic NGT a Thomas Heß, CEO dell’azienda autonoma AWS Abfallwirtschaft Stuttgart, e a Dirk Thürnau, borgomastro tecnico della città di Stoccarda. I nuovi veicoli a metano hanno già dato ottimi risultati nel corso di una sperimentazione durata sei settimane nella città di Stoccarda.

“Poter mettere a disposizione della città il Mercedes-Benz Econic NGT di ultima generazione riveste per Mercedes-Benz Trucks un’importanza del tutto speciale. Le radici comuni che legano le due aziende alla città di Stoccarda sono importanti non meno del lungo e intenso rapporto che lega l’AWS e i prodotti Mercedes-Benz”, spiega Ralf Forcher, Direttore Marketing, Sales and Services Mercedes-Benz Special Trucks. Fin dall’introduzione sul mercato dell’Econic, avvenuta nel 1998, il capoluogo della regione ha costantemente acquistato Econic adibiti al servizio smaltimento, che hanno progressivamente sostituito i precedenti veicoli convenzionali. Oggi, per la prima volta, entra a far parte del parco veicoli dell’AWS anche l’Econic NGT.

Come Partner di Sviluppo, l’AWS Stuttgart è stata coinvolta nei progetti Econic ed Econic NGT fin dalle prime battute. L’azienda autonoma cittadina ha fornito preziose informazioni sulle specifiche esigenze d’impiego concernenti i veicoli adibiti allo smaltimento rifiuti del futuro. Il Product Manager Econic Peter Bauer ha confermato che, con questi investimenti orientati al futuro, l’Azienda intende offrire un importante contributo ad un bilancio ambientale positivo. Fondamentale in tal senso l’impiego di una tecnologia di trazione innovativa, caratterizzata dalla combinazione di bassi consumi di carburante e bassissime emissioni di CO2, a fronte di una grande silenziosità di funzionamento.

“L’AWS ha dichiarato guerra alle polveri sottili a Stoccarda”, afferma il CEO di AWS Thomas Heß. “Grazie all’eccellente collaborazione con Mercedes-Benz Special Trucks, della quale siamo molto soddisfatti, desideriamo contrastare l’inquinamento da gas di scarico nel nostro centro cittadino, già molto sensibile al problema delle emissioni, e raggiungere al contempo la massima sicurezza possibile nell’impiego dei veicoli”.

Bra Servizi sceglie Scania per continuare a crescere

Bra Servizi, azienda leader nel settore dei servizi ecologici che crea grande occupazione su tutto il territorio regionale, si è affidata a Scania per rinnovare il proprio parco veicoli con l’acquisto di 6 autocarri scarrabili G 450 LB 6×2*4 MNA destinati alla raccolta rifiuti. Una scelta, quella di Bra Servizi, che ha premiato il marchio svedese per la comprovata qualità e affidabilità delle soluzioni di trasporto offerte.

La grande attenzione nei confronti del cliente e l’impegno costante nel guidare il cambiamento verso un futuro maggiormente sostenibile: sono questi i due elementi che contraddistinguono le due aziende e che hanno dato il via a questa importante collaborazione.

“Grazie all’acquisto di questi nuovi automezzi vogliamo consolidare il nostro posizionamento quale azienda leader nella raccolta, nel trasporto e nel trattamento dei rifiuti industriali, pericolosi e non, liquidi e solidi. Siamo partiti da zero, cresciuti passo dopo passo fino ad arrivare ad offrire servizi e soluzioni differenti a 360 gradi a circa 55.000 utenti, siano essi enti pubblici, aziende grandi o piccole e cittadini privati, e 500 comuni in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta direttamente o tramite consorzi pubblici. Ma non finisce qui, vogliamo continuare a crescere e per farlo abbiamo bisogno di poter contare su soluzioni di trasporto all’avanguardia che ci consentano di offrire ai nostri clienti servizi innovativi e di altissima qualità”, ha affermato Giuseppe Piumatti, Presidente e Amministratore Unico della Bra Servizi.

“Il nostro obiettivo è da sempre quello di offrire ai nostri clienti soluzioni di trasporto su misura, che consentano loro di svolgere il lavoro quotidiano nelle migliori condizioni possibili, con importanti vantaggi dal punto di vista della sostenibilità, sia economica che ambientale”, ha evidenziato Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania, che ha preso parte alla cerimonia di consegna dei veicoli. “Con l’acquisto di questi nuovi veicoli la Bra Servizi, azienda familiare di riferimento nell’ambito del settore ambiente ed ecologia , entra per la prima volta nella storia a far parte del mondo Scania. Siamo orgogliosi di poter sostenere la famiglia Piumatti nel suo percorso di crescita e sviluppo continuo, nel suo impegno per dare vita ad una mobilità maggiormente sostenibile e nel continuare a servire al meglio i propri clienti”.

6 autocarri scarrabili configurati su misura per l’azienda di Bra

I veicoli consegnati a Bra Servizi sono stati configurati su misura per l’azienda piemontese, con l’obiettivo di rispondere al meglio alle esigenze specifiche del cliente. Si tratta di 6 autocarri scarrabili LB 6×2*4 MNA da 450 CV, 13 litri Euro 6 equipaggiati con tecnologia puro-SCR, abbinata ad un cambio Opricruise 3 pedali GRS905R 12 marce e 2 primini. Il rapporto coppia potenza è uno dei più elevati sul mercato, con una coppia massima erogata di 2.350 Nm tra i 1.000 e i 1.300 giri/min. La cabina, una G16, ha come punti di forza la facilità di accesso e di uscita in massima sicurezza, un’ottima visibilità e molteplici vani porta oggetti. Infine, i veicoli sono stati dotati di presa di forza posteriore al cambio EG651P per movimentare l’attrezzatura scarrabile fornita da BTE S.p.a., azienda all’avanguardia nel settore della produzione e commercializzazione di prodotti per la raccolta, compattazione e trasporto dei rifiuti.

I NEV (veicoli elettrici di prossimità), la nuova mobilità urbana di persone e merci

I NEV sono sinonimo di praticità, robustezza, zero emissioni ed economicità di gestione e manutenzione. Sono adattati a districarsi con agilità e sicurezza nei centri urbani (su strade strette e trafficate) o in aree private (complessi industriali, alberghi, università, parchi divertimento, resort etc); grazie alla loro flessibilità e personalizzazione sono ideali per i servizi di igiene urbana (dallo spazzamento manuale, allo svuotamento dei cestini, la raccolta rifiuti, la manutenzione del verde e i servizi cimiteriali), ma anche per i servizi di consegna merci e logistica dell’ultimo miglio o semplicemente per spostarsi in città  (come con il nuovo GEM e2, il veicolo elettrico con il più elevato comfort nella gamma). Hanno un’autonomia che arriva fino a 200 km (è il caso del Goupil G5 Lithium – il veicolo elettrico commerciale versatile), una capacità di carico fino a 1.226 kg (come il Goupil G4, l’innovativo veicolo elettrico da lavoro ora disponibile anche con batterie al litio), una capacità di traino fino a 3.000 kg (è il caso del Goupil G1, il veicolo ideale per l’industria e lo stoccaggio delle merci) e una velocità massima di 50 km/h.

Exelentia (società leader nazionale per la mobilità di prossimità a zero emissioni e i servizi ai Comuni, alle municipalizzate e alle aziende, già membro dell’Associazione europea NEV MOBILITY EUROPE – www.nevmobility.eu -, vanta un’esperienza quasi decennale proprio nel settore dei NEV – Neighborhood Electric Vehicles), ha presentato in anteprima italiana assoluta a Ecomondo il nuovo Goupil G4, il veicolo elettrico per i servizi di igiene urbana, oltre che i modelli 2017 dei marchi Goupil e GEM (Goupil G5 Lithium, Goupil G1 e GEM e2).

Il nuovo GOUPIL G4 è l’innovativo veicolo a zero emissioni disponibile anche con batterie al litio. Fino a 135 km di autonomia, una capacità di carico fino a 1.226 kg (unica nel settore) e una velocità massima di 50 Km/h. Ideale per i servizi di igiene urbana (dallo spazzamento manuale, allo svuotamento dei cestini, la raccolta rifiuti, la manutenzione del verde e i servizi cimiteriali), per la manutenzione degli edifici e i servizi di consegna, è disponibile con diversi allestimenti, tra i quali il cassone fisso o ribaltabile (che può ospitare fino a 2 euro-pallet); la vasca per la raccolta rifiuti, che può anche essere abbinata ad un’idropulitrice ad alta pressione oppure ad un armadio di rassettamento. Le vasche, inoltre, sono dotabili di alza e volta bidoni.

Ad Ecomondo è stato esposto anche il GOUPIL G5 Lithium, il veicolo commerciale versatile, disponibile con batterie al piombo o al litio, un’autonomia fino a 200 km, una velocità massima di 50 km/h, una larghezza massima di 150 cm e una capacità di carico fino a 1.000 kg.Il GOUPIL G5 al litio, omologato come autocarro, è realizzato per gli impieghi più esigenti. La versione con il pianale ribaltabile e i rialzi grigliati amovibili per il carico in altezza offre un’impareggiabile versatilità e modularità di carico. È ideale per la raccolta e il trasporto dei bidoni, la consegna di materiali da costruzione e il trasporto di attrezzature. E’ anche possibile equipaggiare il GOUPIL G5 con il kit di irrigazione/idropulitrice con serbatoio da 500 litri oppure con una serie di kit specifici (acqua calda ad alta pressione, vaporizzatori per prodotti diserbanti, …). Anche in questo caso (come nel G4) le vasche sono dotabili di alza e volta bidoni.

Il veicolo perfetto per l’industria, i siti di stoccaggio delle merci, le strutture ricettive, i resort, parchi, zoo, università e agriturismi è, invece, il GOUPIL G1. Fino a 1.100 kg di carico utile (e con una capacità di traino di 3.000 kg), è il mezzo adatto per chi ha necessità di lavorare con carichi pesanti e movimentare con i carrelli roulotte, imbarcazioni o qualsiasi attrezzatura specifica. Convertibile facilmente da 2 a 4 posti, è compatto, manovrabile (con raggio di sterzata di 3,20 mt), efficiente e silenzioso. Apprezzato per la potenza e l’affidabilità, è in grado di muoversi con agilità negli spazi ridotti di industrie e magazzini di stoccaggio merci.

Infine il veicolo elettrico con il più elevato comfort nella gamma è rappresentato dal GEM e2: spazioso, comodo e omologato anche per la circolazione stradale, ha contenuti costi di funzionamento (2€ per 100 km). Grazie agli sportelli rigidi permette di viaggiare in sicurezza e protetti dalle intemperie. L’accesso all’abitacolo è molto confortevole e spazioso grazie all’ergonomicità della cabina e la regolazione dei sedili migliora la sicurezza e la comodità dei passeggeri. Il look moderno e sfizioso ne fa un mezzo versatile e adatto anche per gli spostamenti quotidiani nelle smart cities.

Scania a Ecomondo: debutto nazionale del veicolo Ibrido

Il sistema di trasporto svolge un ruolo determinante nel guidare il cambiamento verso un futuro maggiormente sostenibile. Lo sa bene Scania, impegnata da sempre nell’offrire soluzioni di trasporto sostenibili sia dal punto di vista ambientale che economico. Un impegno basato su tre pilastri: la produttività del trasporto, l’efficienza energetica, i carburanti alternativi e l’elettrificazione. Il tutto supportato dalla connettività, ambito in cui Scania è all’avanguardia.

L’approccio dell’azienda prenderà forma ad Ecomondo, manifestazione fieristica di assoluto rilievo dedicata al mondo delle energie rinnovabili, della sostenibilità ambientale e del riciclo, che si terrà a Rimini dall’8 all’11 novembre prossimi. Lo spazio espositivo di Scania, posizionato nel padiglione fieristico C7 (stand 6) in prossimità dell’ingresso Ovest, è pronto ad accogliere i numerosi visitatori presenti in fiera e a mostrare loro l’ampiezza dell’approccio di Scania al trasporto sostenibile. Presso lo stand saranno esposti il nuovo veicolo ibrido e un autocarro della nuova generazione Scania.

Per il nuovo veicolo ibrido (P 320 DB 6×2*4 MNB) si tratta del debutto ufficiale in Italia: tra le sue peculiarità, il fatto che può funzionare in modalità “solo elettrica”, a biodiesel o HVO, consentendo di risparmiare carburante e ridurre le emissioni di CO2 e sonore. È un veicolo pensato per soddisfare a pieno le sfide associate al trasporto nelle città e per facilitare notevolmente impieghi come la distribuzione urbana notturna in aree sensibili al rumore o gli spostamenti in magazzini e parcheggi sotterranei in cui è necessario evitare i gas di scarico.

I visitatori di Ecomondo potranno inoltre toccare con mano la nuova generazione Scania: presso lo stand sarà esposta infatti la nuova serie S (S 580 B6x2*4 NB) da poco premiata con il prestigioso riconoscimento “International Truck of the Year 2017”. Una nuova generazione che si presenta ricca di novità per garantire ai propri clienti la massima profittabilità nel segno della sostenibilità: i consumi, in particolare, sono stati ridotti del 5% grazie alle innovazioni apportate alla catena cinematica e a un’aerodinamica ulteriormente migliorata. Da sottolineare, inoltre, che tutta la nuova generazione Scania può essere interamente alimentata con HVO, con una riduzione delle emissioni di CO2 fino al 90%.

Presso lo stand Scania saranno presenti inoltre delle aree tematiche per entrare nel vivo e conoscere tutte le peculiarità dell’approccio Scania. In evidenza i dettagli sui carburanti alternativi e i servizi a supporto dell’offerta Scania, resi possibili grazie alla connettività. Ecomondo sarà anche un’occasione preziosa per approfondire la nuova manutenzione con piano flessibile, l’innovativo servizio di assistenza e manutenzione “su misura” non più basato sul solo chilometraggio, ma anche sulle reali condizioni di utilizzo di ogni veicolo.

Alba: presentati i nuovi servizi ambientali della città

Nella sala della Resistenza del Palazzo comunale e in piazza Risorgimento ad Alba sono stati presentati i nuovi servizi ambientali della città  attivi dopo la stipula del contratto tra il Consorzio Albese Braidese Rifiuti (Co.a.b.se.r.) e la società Stirano S.r.l. aggiudicataria del bando.

Con il nuovo gestore sono cambiate l’organizzazione e la qualità del servizio ma anche le attrezzature utilizzate ed il costo che porterà già nel 2016 una diminuzione in media del 5-6%  l’anno sulla Tari (Tassa rifiuti) per ciascun cittadino albese mentre per imprese ed attività produttive ci sarà una riduzione del 3,5%.

Il nuovo servizio partito a febbraio durerà 5 anni prorogabili per altri 3 e prevede: 2 volte a settimana raccolta domiciliare dei rifiuti indifferenziati alle utenze domestiche, su tutto il territorio; raccolta differenziata dei rifiuti organici nelle case in centro storico e  strada Vedetta, 2 volte a settimana; una volta a settimana raccolta domiciliare di carta e plastica  nelle case di tutto il territorio comprese le frazioni; raccolta domiciliare degli sfalci e scarti verdi  per 300 utenze domestiche; raccolta di pile esauste presso famiglie e in almeno 50 condomini di grandi dimensioni; nuovo servizio, 2 volte/anno, di raccolta a domicilio dei contenitori bonificati di fitosanitari (aziende agricole su prenotazione); integrato lo spazzamento manuale con l’aggiunta di almeno un operatore in servizio; impiegato apposito automezzo canal jet per interventi mirati di spurgo caditoie-condotte fognarie per almeno 2 turni/anno; 200 compostiere per l’implementazione del compostaggio domestico. Oltre a ciò, saranno mantenuti gli altri servizi di raccolta rifiuti e di nettezza urbana finora svolti.

La nuova gestione prevede anche la formazione di un gruppo di eco-volontari che, con la forza dell’esempio e dell’affiancamento, accompagneranno lo sviluppo di una consapevolezza ambientale più forte in città, specie guardando alle nuove generazioni. Il primo risvolto concreto dovrebbe essere la riduzione del fenomeno di “sporcamento” delle strade della cittadina albese e, di conseguenza, una riduzione dell’esigenza di alcuni servizi di spazzamento e pulizia causati da gesti di inciviltà.

Oltre a ciò, dal primo luglio 2016 la nuova raccolta rifiuti sarà erogata utilizzando strumenti e mezzi connotati da elevata efficienza integrate con le tecnologie più moderne. Camion a doppia vasca che consentono di dimezzare il numero di passaggi raddoppiando le tipologie di rifiuti raccolte, mezzi elettrici, pannelli fotovoltaici applicati a cestini stradali compattanti, web-cam, ipad, biciclette a pedalata assistita. I mezzi sono stati presentati in piazza Risorgimento in collaborazione con Exelentia S.r.l.

Abbiamo realizzato in ambito di servizi ambientali quello che era uno dei punti programmatici più ambiziosi dell’Amministrazione e cioè diminuire i costi e parimenti aumentare i servizi – dichiarano  il Sindaco di Alba Maurizio Marello e l’Assessore all’Ambiente Massimo ScavinoCompletiamo la estensione della raccolta differenziata porta a tutta la città zone frazionali comprese. Più che un nuovo servizio si tratterà nei prossimi giorni di iniziare un cammino di cittadinanza attiva con la creazione di ecovolontari e il coinvolgimento  di tutti gli albesi. E’ una sfida ad un ulteriore miglioramento ambientale dove ognuno di noi può “fare la differenza“”.

Come Consorzio – commenta il Presidente del Co.a.b.se.r. Silvano Valsaniacollaboreremo con il Comune e vigileremo sulla ditta affinché il modello di raccolta stabilito venga effettuato nel migliore dei modi e la città consegua risultati migliori sulla differenziata. È un modello innovativo sia per i passaggi, sia sul tipo di raccolta più tecnologica e meno impattante sull’ambiente”.

Il buon esempio sulla mobilità sostenibile deve partire proprio dai Comuni e dalle Amministrazioni Pubbliche – dichiara Roberto Maldacea Presidente di Euromobility – Con il recente ddl del Ministero dell’Ambiente vengono stanziati 35 milioni di euro per

piste ciclabili, car pooling e mobilità sostenibile. Si prevede, inoltre, che i Comuni con più di 100mila abitanti, anche in associazione, possano presentare progetti finanziabili per limitare traffico, inquinamento e migliorare il proprio parco circolante”.

È una vera e propria “rivoluzione” – sostiene l’Amministratore delegato del Gruppo Egea PierPaolo Cariniquella che sta alla base dei nuovi servizi ambientali di Alba trasformati da “erogati” alla popolazione a “partecipati” dalla popolazione. Questa innovazione “concettuale” va di pari passo con quella relativa all’utilizzo delle migliori tecniche a disposizione per svolgere il servizio in maniera integrata con gli altri già erogati da Egea, di fatto potenziandoli e sfruttandoli appieno. L’obiettivo è il comune impegno per la realizzazione di una “smart city” sempre più avanzata. Del resto, la costante coniugazione di competenza industriale e vicinanza al territorio, elemento centrale della natura di Egea, ci impone la ricerca continua di scelte di eccellenza”.

Iveco Daily scelto da AMSA Milano per la raccolta rifiuti

Iveco ha vinto la gara indetta dall’azienda municipalizzata milanese che prevede, per i prossimi tre anni, la possibilità di far valere il diritto d’acquisto esercitabile fino a 100 Daily 35C14G a metano Euro 6 HD.
I veicoli Daily oggetto dell’accordo, di 3,5 ton mtt e passo 3450, da sempre riconosciuti per la loro robustezza e affidabilità, sono dotati di motore 3.000 cc di cilindrata e potenza di 136 Cv alimentato a gas naturale compresso (CNG, Compressed Natural Gas) altamente performante che conferisce ai mezzi le stesse prestazioni di quelli a propulsione diesel, rendendoli così particolarmente adatti per la raccolta rifiuti e per l’impiego in ambito urbano.
Il Daily CNG mantiene gli stessi punti di forza del veicolo nella versione Diesel in termini di coppia, capacità di carico e guidabilità, garantendo un costo del carburante minore e una ridotta rumorosità. Inoltre l’allocazione delle bombole sulla versione Natural Power non penalizza lo spazio utile di carico o l’area dedicata agli allestimenti.
Le tecnologie all’avanguardia applicate al Daily giocano un ruolo importante per la mobilità sostenibile anche al servizio del cliente, ribadendo così l’impegno di Iveco “Il tuo partner per un trasporto sostenibile”, nelrispetto dell’ambiente con l’offerta di veicoli alimentati a trazione alternativa.
Con questa aggiudicazione Iveco avrà la possibilità di consegnare ad AMSA, società che con un ampio parco veicoli gestisce il ciclo integrato dei rifiuti, la pulizia delle strade e altri servizi essenziali per l’ambiente e il decoro della città di Milano e del suo hinterland, veicoli altamente performanti e allo stesso tempo altamente sostenibili.
Grazie alla concessionaria Iveco Milano Industrial, che ha gestito la trattativa, viene così ulteriormente rinforzato il legame tra Iveco e AMSA, società del Gruppo A2A, leader nel settore della raccolta rifiuti, che ha visto in Iveco il partner ideale nel poter offrire, anche alla Città di Milano, un servizio all’insegna della sostenibilità.

QUENDOZ, QUALITÀ E INNOVAZIONE PER L’AMBIENTE

La Valle d’Aosta conta circa 130mila residenti che, considerando i turisti, diventano 150mila “abitanti equivalenti”. Un numero che corrisponde a una media città di provincia e che quindi, dal punto di vista dei servizi pubblici, non dovrebbe creare particolari problemi. Ma non è così, poiché due elementi condizionano l’operatività dei fornitori dei servizi: la frammentazione in un territorio montuoso e impegnativo da percorrere, specialmente nella stagione invernale, e l’aumento degli abitanti nelle stagioni turistiche.

Nell’attività di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, queste caratteristiche influenzano in modo significativo il lavoro degli operatori. In realtà, bisognerebbe parlare al singolare, perché 68 Comuni sui 74 della Regione autonoma (pari a un bacino di circa centomila persone) sono serviti dalla Quendoz Srl di Nus.

Le origini della società sono simili a quelle di molte imprese di autotrasporto italiane: fondata nel 1971 da Ezio Quendoz per svolgere autotrasporti generici, raggiunge negli anni Ottanta un parco di dieci veicoli. Poi avviene la svolta, quando entra in azienda il figlio Jean Louis, che decide di puntare sulla raccolta dei rifiuti urbani. È una scelta impegnativa e rischiosa, ma l’imprenditore vince la sfida, grazie soprattutto all’attenzione posta sulla qualità del servizio e sulla costante innovazione tecnologica. “Queste sono due caratteristiche indispensabili per partecipare alle gare d’appalto nella Valle d’Aosta, perché i bandi non considerano solamente la migliore offerta economica, ma fissano un punteggio tecnico basato sulla qualità delle attrezzature offerte”, spiega Jean Louis Quendoz.

“I bandi, per esempio, richiedono veicoli nuovi ed equipaggiamenti all’avanguardia, come un sistema di pulizia integrato nel camion che sanifica il cassonetto mentre lo svuota, oppure la pesatura del cassonetto con rilevazione dell’utente tramite codice a barre”. In compenso, aggiunge l’imprenditore valdostano, il committente assicura tempi di pagamento certi e contratti sufficientemente lunghi da permettere l’investimento in attrezzature.
In tale ottica, la Quendoz ha ricevuto un lotto di dodici Renault Trucks allestiti con compattatore Farid, composto da nove D Cab 2.1 con motori Euro 6 DTi5 e DTi8 e tre D Wide con motore Euro 6 DTi8. “Ogni appalto richiede veicoli usati solo per quel servizio, quindi abbiamo bisogno di un parco ricco sia dal punto di vista numerico, sia da quello delle attrezzature. Questo lotto della nuova generazione Renault Trucks ne sostituisce uno acquistato nel 2010 per lo stesso servizio, appena rinnovato tramite una nuova gara”.

Il parco sovradimensionato serve anche per affrontare i picchi di lavoro legati alla stagionalità turistica: “Alcune località vanno servite con frequenza quotidiana, compresi i giorni festivi, per almeno cinque mesi l’anno, quando serviamo anche gli impianti di risalita con prese pomeridiane”, precisa Quendoz. Ciò comporta un’operatività di ventitré ore al giorno, dalle tre del mattino alle due del mattino successivo, distribuita su tre turni di lavoro. “Ogni veicolo viene affidato a un solo autista, che nella maggior parte dei casi opera da solo, svolgendo anche le attività connesse allo svuotamento dei cassonetti. Il conducente è pienamente responsabile dell’efficienza del proprio camion”. Questo è un elemento molto importante per l’azienda valdostana, che cura molto la manutenzione e l’immagine dei veicoli: “In questo lavoro, si possono danneggiare frequentemente alcuni elementi del veicolo, come i paraurti, i retrovisori o i fanali. Al termine di ogni turno di lavoro, il veicolo viene pulito e ispezionato e qualsiasi riparazione viene svolta immediatamente dalla nostra officina”.

RENAULT TRUCKS D ACCESS: IL VEICOLO A CABINA RIBASSATA PER ANDARE OVUNQUE

Il Renault Trucks D ACCESS, con la sua cabina ribassata, è un veicolo particolarmente indicato per il settore della raccolta rifiuti; rende infatti il lavoro degli autisti e degli operatori di questo settore ogni giorno più semplice. Il D ACCESS presenta l’altezza del primo gradino a soli 435 millimetri da terra e offre anche una porta tipo “Bus” dal lato passeggero e un’apertura a 80° per migliorare l’accesso in cabina. I gradini, inoltre, sono l’ideale per le operazioni che richiedono numerose salite e discese dalla cabina e l’ampio parabrezza, che presenta un campo visivo di 220° e meno di 15° di punti ciechi complessivi, favorisce il perfetto controllo della strada e di ciò che vi è attorno. Inoltre, la posizione di guida a livello pedonale permette agli autisti di destreggiarsi tra le strade della città in perfetta sicurezza. Il pavimento completamente piano del Renault Trucks D ACCESS e l’altezza interna di 2 m rendono molto facile muoversi all’interno della cabina consentendo agli utilizzatori di circolare in piedi. Come tutti i veicoli della gamma Distribuzione, il veicolo presenta un nuovo sedile conducente e una panca a tre posti per un comfort dell’equipaggio ottimale.

Progettato per l’utilizzo in ambienti urbani (raccolta rifiuti e distribuzione), il Renault Trucks D ACCESS è disponibile in svariate configurazioni, con larghezze complessive di 2,29 m, (la migliore sul mercato) o 2,5m e un raggio di curvatura di soli 6,60 m. La somma di queste caratteristiche ne fanno un vero e proprio veicolo urbano. Nella versione 6×2, l’assale sterzante posteriore a controllo elettronico offre ancora maggiore manovrabilità a basse velocità e migliora il controllo direzionale a velocità più elevate. Stabilità che è ulteriormente migliorata grazie a un nuovo sistema di sospensioni pneumatiche.

Il Renault Trucks D ACCESS è equipaggiato con il motore DTI 8 Euro 6 ed è disponibile con due livelli di potenza: 280 e 320 cv. È dotato di cambio automatico Allison 3000, adatto alle particolari esigenze dei mezzi per la raccolta rifiuti sottoposti a continue partenze e fermate.

L’Econic in Sicilia nel nome dell’ambiente

Nella splendida cornice di Villa Niscemi, la Comer Sud, Concessionaria Mercedes-Benz Veicoli Industriali per la Sicilia, in collaborazione con l’allestitore Tech Servizi
ha presentato i nove veicoli Mercedes-Benz Econic pronti per essere consegnati. Gli onori di casa sono stati fatti da Cesare Lapiana, Assessore all’Ambiente del Comune di Palermo, Sergio Marino, Presidente della Risorse Ambiente Palermo RAP (ex AMIA), impegnata nella raccolta rifiuti, Antonio Gristina, Presidente AMAT, azienda che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo siciliano, e Guido Corradi, Responsabile Settore Veicoli Speciali, Omologazioni ed Allestitori di Mercedes-Benz Italia. L’Econic rappresenta lo stato dell’arte della versatilità; è un veicolo che non si limita all’ormai usuale allestimento con compattatore dedicato alla raccolta dei rifiuti, ma che dimostra di poter vestire molte più divise all’interno dei servizi municipalizzati.

UNIMOG Blue Tec 6: Macchina Operatrice Semovente con la patente B.

Tutti i modelli della nuova gamma Mercedes-Benz Unimog Blue Tec 6 sono omologati come Autocarro, per le categorie N2G e N3G, previo aggiornamento del Libretto di Circolazione presso la Motorizzazione Civile, è possibile la dotazione di attrezzi per l’esecuzione di molteplici lavori, principalmente per la manutenzione stradale. Oltre all’utilizzo con la patente B, gli Unimog Macchina Operatrice Semovente hanno ulteriori vantaggi quali l’esenzione dalla revisione annuale, ma quinquennale, riduzione del bollo e del premio assicurativo.
Grazie alla nuova omologazione, da maggio 2014, i modelli U216 , U218 , U423 e U423 L sono omologati anche come Macchina Operatrice Semovente, permettendo così il montaggio di ulteriori 31 attrezzi.
Grazie a questa ampia possibilità di equipaggiamento, l’Unimog è il veicolo polivalente per eccellenza: capace di essere operativo 365 giorni l’anno : d’inverno come sgombraneve e antighiaccio e per il restante periodo dell’anno come falciaerba per banchine stradali oppure spazzatrice o innaffiatrice-antincendio con una cisterna con capacità fino a 3.500 litri d’acqua.Gli Unimog Macchina Operatrice Semovente sono inoltre dotati di cassone ribaltabile, che può essere utilizzato per lo spostamento di materiali connessi con il ciclo operativo della macchina stessa o del cantiere.
La velocità dei veicoli viene bloccata elettronicamente a 40 Km/h direttamente in produzione senza possibilità di poter effettuare manomissioni.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner