Articoli marcati con tag ‘van’

Nuovo Kangoo z.e. va al restyling

Ad inizio gennaio 2017, Renault Pro+, lo specialista della proposta dedicata ai clienti professionali, presentava Nuovo Kangoo Z.E., furgonetta elettrica che offre numerose innovazioni, per rispondere meglio alle attese dei clienti e alle sfide ambientali.

Nuovo Kangoo Z.E. offre un’autonomia aumentata di oltre il 50%, per andare sempre più lontano: 270 km NEDC(1) (200 km in condizioni di utilizzo reale d’estate) contro i precedenti 170 km. Una nuova batteria, associata ad un nuovo motore, ed una pompa di calore assicurano la migliore autonomia oggi disponibile sul mercato dei veicoli commerciali leggeri elettrici.

Nuovo Kangoo Z.E. consente una ricarica più semplice e veloce. Un nuovo caricatore due volte più potente assicura una ricarica completa in 6 ore (meno di una notte) e il recupero di 35 km in 1 ora (il tempo di una pausa pranzo), ottimizzando in tal modo la giornata di lavoro.

Kangoo Z.E. è il veicolo commerciale elettrico leader in Europa da 6 anni, con oltre 25.000 unità vendute dal lancio, ad ottobre 2011. Prodotto in Francia, Nuovo Kangoo Z.E. è commercializzato in Europa a partire da metà 2017.

Renault Kangoo Z.E.: verso la ricarica wireless dei veicoli elettrici?

Renault presenta oggi un sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici che permette di ricaricare le batterie in movimento. Con i partner Qualcomm Technologies e Vedecom, Renault ha partecipato alla progettazione di un sistema in grado di ricaricare 20 kW ad una velocità di guida fino a 100 km/h. Nel circuito di prova, i due Renault Kangoo Z.E. possono ricaricarsi simultaneamente mentre sono in marcia, in entrambe le direzioni.

La dimostrazione di ricarica dinamica è avvenuta su una corsia di prova di 100 metri, costruita da Vedecom a Satory, Versailles, vicino a Parigi, nell’ambito del progetto FABRIC. Qualcomm Technologies e Vedecom hanno installato la prima parte del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici sulla pista di prova, mentre Vedecom e Renault sono intervenuti nella seconda parte su due Renault Kangoo Z.E. Vedecom lancerà a breve una nuova fase di test per valutare il funzionamento e l’efficacia del trasferimento di energia ai veicoli in una serie di scenari pratici, come l’identificazione e l’autorizzazione di accesso, la coerenza del livello di potenza tra la superficie stradale e il veicolo, la velocità e l’allineamento del veicolo rispetto alla corsia di marcia.

FABRIC* è un progetto che vale 9 milioni di euro, finanziato in parte dall’Unione europea, focalizzato sulla fattibilità tecnologica ed economica e sulla sostenibilità socio-ambientale della ricarica dinamica wireless dei veicoli elettrici. FABRIC è stato lanciato a gennaio 2014 e proseguirà fino a dicembre 2017. È organizzato da un consorzio di 25 partner provenienti da 9 Paesi europei e annovera Case automobilistiche, produttori di ricambi, fornitori di servizi e organismi di ricerca nei settori delle infrastrutture automobilistiche, stradali ed energetiche. L’obiettivo principale di FABRIC è effettuare un’analisi di fattibilità della ricarica dinamica in modalità wireless dei veicoli elettrici per estendere la gamma dei veicoli elettrici.

«Contribuire a questo appassionante progetto ci ha permesso di testare e proseguire la ricerca sulla ricarica dinamica sui nostri Kangoo Z.E.», afferma Eric Feunteun, Direttore del Programma Veicoli Elettrici del Gruppo Renault. «I nostri ingegneri specializzati nella ricerca hanno lavorato in stretta collaborazione con i team di Qualcomm Technologies e Vedecom per dimostrare l’integrazione del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici nell’ambito di FABRIC. Per noi la ricarica dinamica è un aspetto che consente di migliorare ulteriormente la fruibilità e l’accessibilità dei veicoli elettrici

«Siamo inventori. Ricarichiamo veicoli elettrici in modalità wireless. Questa dimostrazione di ricarica dinamica è la concretizzazione della nostra idea», spiega Steve Pazol, Vicepresidente e Direttore Generale di Wireless Charging, Qualcomm Incorporated. «Sono molto orgoglioso di quello che abbiamo realizzato. L’associazione di un team di ingegneri esperti provenienti da tutto il mondo e della tecnologia Qualcomm Halo, che copre tutti gli aspetti dei sistemi WEVC, indipendentemente dal magnetismo utilizzato, ci ha permesso di scavalcare i limiti e tracciare la nostra visione del futuro della mobilità urbana.»

Sprinter record di vendite nel primo trimestre 2017

Le vendite di Sprinter fanno registrare un nuovo primato nei primi tre mesi dell’anno, con circa 45.000 esemplari venduti, pari a un incremento del 10%. Il numero di Sprinter venduti finora a livello mondiale sale così a circa 3,3 milioni. Volker Mornhinweg, Responsabile di Mercedes-Benz Vans, aggiunge: “Il merito dello straordinario successo ottenuto da Mercedes-Benz Vans in questo primo trimestre – sia in termini di volume di vendite, che di fatturato e di EBIT – va, pertanto, attribuito in primis a Sprinter, icona indiscussa dei nostri veicoli commerciali”.

Mercedes-Benz Sprinter ha inaugurato il 2017 con un nuovo record: da gennaio a marzo Mercedes-Benz Vans ha venduto circa 45.000 esemplari del grande van ai Clienti di tutto il mondo, il che rappresenta una crescita di circa 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sprinter ha fatto così segnare il primo trimestre di maggiore successo della sua ventennale storia. La crescita più consistente è stata ottenuta nella sua area strategica EU30 (+12%), in particolare nei mercati più rilevanti in termini di volume di vendite, ovvero Germania (+15%) e Regno Unito (+10%), dove le vendite di Sprinter sono aumentate in misura più elevata rispetto al mercato complessivo. Anche in altri mercati, tra cui Sud America e Russia, le vendite di Sprinter hanno evidenziato un netto miglioramento. Con un totale di circa 3,3 milioni di modelli venduti, Sprinter può essere considerato a pieno titolo uno dei veicoli commerciali di maggior successo di tutti i tempi nonché uno dei bestseller della gamma di prodotti Daimler.

Volker Mornhinweg, Responsabile di Mercedes-Benz Vans, aggiunge: “Con Sprinter offriamo sul mercato da oltre 20 anni un prodotto top di gamma, che definisce letteralmente un intero segmento. È la prima volta che un numero così elevato di Clienti decide di acquistare uno Sprinter. Il merito dello straordinario successo ottenuto da Mercedes-Benz Vans in questo primo trimestre – sia in termini di volume di vendite, che di fatturato e di EBIT – va, pertanto, attribuito in primis a Sprinter, icona indiscussa dei nostri veicoli commerciali.

Nuovi record anche in termini di vendite totali, fatturato ed EBIT

Nel primo trimestre Mercedes-Benz Vans ha ottenuto un nuovo record di vendite, anche rispetto a tutte le altre serie. Il settore veicoli commerciali di Daimler ha venduto complessivamente 86.800 esemplari (1° trimestre 2016: 76.600, +13%). Marzo è stato il mese di maggior successo in assoluto per la divisione con circa 38.000 veicoli consegnati ai Clienti (1° trimestre 2016: 32.700, +16%). Per quanto riguarda il fatturato si è assistito a una crescita del 6% rispetto allo scorso anno, per un totale di circa 3 miliardi di euro (1° trimestre 2016: 2,8 miliardi di euro), mentre l’utile operativo (EBIT) è aumentato del 19%, attestandosi su circa 357 milioni di euro, un valore nettamente superiore rispetto a quello dello scorso anno (301 milioni). L’utile sulle vendite è passato dal 10,7% all’11,9%.

Sprinter come beniamino di grandi Clienti e flotte

Un fattore che ha contribuito in misura significativa alla grande richiesta di Sprinter sono stati gli ordini ricevuti da grandi Clienti e flotte anche nel primo trimestre 2017. Per citare un esempio, Europcar – la principale società di autonoleggio in Europa – continua a prediligere Sprinter per il proprio parco veicoli. I primi esemplari relativi a un’importante commessa per il 2017 per un totale di oltre 2.100 veicoli commerciali Mercedes-Benz Vans, Sprinter compresi, sono stati consegnati a marzo per essere noleggiati sul mercato tedesco. La Bayerische Rote Kreuz (Croce Rossa Bavarese) ha ritirato in febbraio dodici ambulanze realizzate sulla base di Mercedes-Benz Sprinter. Questa consegna costituisce la prima parte di un nuovo contratto di fornitura per l’intero servizio di soccorso in Baviera, che copre un periodo fino al 2020 e comprende oltre 480 Sprinter. Lo Stato Federale della Baviera utilizza esclusivamente Sprinter come ambulanza, che si conferma indiscusso leader sul mercato per questo segmento.

Il futuro di Sprinter: always on ed elettrico

Mercedes-Benz Vans sta preparando il terreno per garantire il successo di Sprinter anche in futuro. Da sempre sinonimo di estrema versatilità, questo grande van offre ai Clienti soluzioni di trasporto altamente efficienti ed affidabili. Con l’introduzione della prossima generazione, Mercedes-Benz Vans intende ridefinire questo obiettivo, sull’onda dell’iniziativa strategica per il futuro della divisione adVANce. In futuro il Large Van sarà completamente connesso e disponibile anche in versione elettrica a batteria. Il primo Cliente di Sprinter a trazione elettrica sarà l’azienda di soluzioni logistiche Hermes. Entro la fine del 2020, Hermes Germany utilizzerà 1.500 van elettrici Mercedes-Benz delle serie Vito e Sprinter nelle zone a maggiore concentrazione urbana della Germania. Nei primi mesi del 2018 le due aziende avvieranno inizialmente una fase pilota a Stoccarda ed Amburgo, impiegando i veicoli elettrici a batteria per svolgere le normali attività dell’azienda di soluzioni logistiche.

Il mercato dei veicoli commerciali registra un segno meno ad aprile

Primo segno meno per il mercato dei veicoli commerciali che, dopo 38 mesi di crescita consecutiva, registra in aprile una flessione del 9,2%. Secondo le stime elaborate e diffuse oggi dal Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere, infatti, il mese ha visto l’immatricolazione di 13.220 veicoli commerciali (autocarri con ptt fino a 3,5 t), rispetto ai 14.558 dello stesso periodo dello scorso anno che, a sua volta, aveva segnato un incremento di circa il 33%. Il primo quadrimestre rallenta la sua crescita segnando un +3,5%, grazie alle 56.184 unità che si confrontano con le 54.258 del gennaio-aprile 2016. “Non preoccupa la flessione registrata in aprile – afferma Michele Crisci, nuovo Presidente dell’UNRAE – considerato che il mese sconta due giorni lavorativi in meno, a causa dei ponti e delle festività pasquali, cadute in questo mese che, invece, hanno favorito le vendite di marzo”. “La performance di aprile, inoltre, non è stata facilitata dall’annuncio del Ministro Padoan sulle manovre di correzione dei conti pubblici che può aver determinato un atteggiamento di attesa da parte degli imprenditori, al fine di comprendere in cosa si sarebbe concretizzata la manovra”. “Il mercato – conclude Crisci – rimane, infatti, caratterizzato da un positivo clima di fiducia delle imprese e dei consumatori, con investimenti supportati anche dalle agevolazioni fiscali all’acquisto di beni strumentali, quali Superammortamento e Legge Sabatini”. Dopo 38 mesi di crescita consecutiva, veicoli commerciali in flessione ad aprile (-9,2%)

I veicoli commerciali archiviano il 1° trimestre a +8,6%. A fine 2017 stimate 216.000 immatricolazioni (+8%)

Con l’ulteriore accelerazione di marzo, il mercato dei veicoli commerciali (autocarri con ptt fino a 3,5 t) nel I trimestre dell’anno archivia una crescita dell’8,6% con 43.130 immatricolazioni, circa 3.500 in più rispetto alle 39.700 del gennaio-marzo 2016. Secondo quanto elaborato e diffuso questa mattina dal Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere, il solo mese di marzo, con la 38esima crescita consecutiva, ha contribuito ai risultati del trimestre con un incremento del 13,5% e 17.400 veicoli venduti, rispetto ai 15.329 dello stesso periodo 2016, che aveva già archiviato ottimi risultati (+33%). “Negli anni di crisi – afferma Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE – è andata ulteriormente rallentando la velocità di rinnovo del nostro parco circolante, che a fine anno 2016 – secondo le nostre stime – su un totale di 3.650.000 veicoli commerciali, contava ancora un 35,2% di mezzi anteriori all’Euro 3”. “Le azioni di sostegno – conclude il Presidente – quali il rinnovo della Legge Sabatini e del Superammortamento, in uno scenario di migliorata fiducia delle imprese e dei consumatori, stanno incidendo positivamente sullo svecchiamento del parco e, secondo le nostre previsioni, a fine anno potremo archiviare un incremento del mercato dei veicoli commerciali intorno all’8%, a circa 216.000 immatricolazioni complessive”.

Nuovo Citroën jumpy: per le imprese senza limiti

Nel settore dei veicoli commerciali leggeri, Citroën ha sempre offerto soluzioni innovative, a cominciare dal Type H, che proprio quest’anno festeggia 70 anni dal suo lancio. Nuovo Jumpy è stato concepito intorno all’efficienza ed all’ergonomia, al servizio della facilità di utilizzo e della sicurezza.

Nuovo CITROËN Jumpy è caratterizzato da:

  • un design dalle linee fluide e moderne. Uno stile pieno di carattere, al contempo energico e rassicurante;
  • un’architettura efficiente adatta a tutte le esigenze, al servizio della funzionalità, della praticità e dell’ergonomia. La sua piattaforma modulare deriva dall’EMP2 ed offre fino a 1400 kg di carico utile, 6,6 m3 di volume di carico e gli permette di trainare fino a 2,5 t;
  • 3 lunghezze disponibili e, oltre alle due lunghezze di 4,95 m e 5,30 m che si collocano al centro del mercato, una versione inedita di soli 4,60 m pratica e compatta. Come le altre due lunghezze M e XL, la versione XS offre un carico utile fino a 1400 kg;
  • un’altezza limitata a 1,90 m sulle versioni XS e M, che gli permette di accedere facilmente ai parcheggi, spesso di difficile accesso per veicoli di questo segmento; nuovo citroën jumpy: per le imprese senza limiti

I veicoli commerciali aprono l’anno con un gennaio a +3,3%

Il mercato dei veicoli commerciali, secondo le proiezioni elaborate e diffuse oggi dal Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE, apre l’anno 2017 con un mese di gennaio in crescita del 3,3% sui risultati già brillanti dello scorso anno.

Come stimato, infatti, i 12.017 veicoli venduti (autocarri con ptt fino a 3,5t) si confrontano con gli 11.629 del gennaio 2016, che a sua volta aveva segnato un incremento superiore al 26%.

“Mentre l’anno 2016 – afferma Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE – consolida il mercato di poco al di sopra delle 200.000 immatricolazioni di veicoli commerciali, il rinnovo dei benefici fiscali quali il Superammortamento al 140% e la proroga della Legge Sabatini fino al 31 dicembre 2018 che prevede agevolazioni e contributi all’acquisto di beni strumentali, compresi – quindi – gli autoveicoli, consentiranno al 2017 di mantenere un trend di incremento, seppur decisamente ridimensionato ad un +5% ed i risultati di gennaio confortano questa nostra stima”.

L’anno si è aperto, quindi, con la 36^ crescita consecutiva, dopo che il 2016 era tornato sui livelli del 2008, sostenuto dai benefici fiscali sopra citati e da un’importante commessa di un’Azienda a partecipazione statale che hanno consentito alle immatricolazioni di incrementarsi nell’anno del 49,7%, con un rush finale negli ultimi 2 mesi.

FORD NEL 2016 CRESCE DEL 5% IN EUROPA E RAFFORZA LA LEADERSHIP COME 1° COSTRUTTORE DI VEICOLI COMMERCIALI

Ford Motor Company ha venduto, durante il 2016, 1,4 milioni di unità, tra vetture e veicoli commerciali, nei principali 20 mercati europei*, esprimendo una crescita del 5% rispetto al 2015, con una share del 7,9%.

Nei 50 mercati europei**, Ford ha venduto 1,5 milioni di veicoli, esprimendo una crescita del 4%, con una share del 7,7%.

“Siamo orgogliosi delle performance conseguite e dei modelli che abbiamo lanciato nel 2016, oltre che della crescita dei SUV, delle Performance Car e delle serie alto di gamma, che procedono a un ritmo più veloce rispetto a quello espresso dal mercato, relativamente alla mix dei canali di vendita”, ha commentato Jim Farley, President e CEO, Ford Europa. “Il 2017 vedrà l’arrivo di grandi novità, come la nuova generazione di Fiesta, ma guardando oltre, il futuro ci riserva innovativi modelli elettrificati, come il Transit Custom Hybrid plug-in, che arriverà nel 2019, e il SUV compatto completamente elettrico, che lanceremo nel 2020”.

Ford ha venduto oltre un 1 milione di autovetture, mostrando una crescita del 2%. Privati e flotte hanno rappresentato il 75% delle vendite di autovetture per Ford nel 2016, oltre 2 punti percentuali in più rispetto alla media del settore, nei 5 mercati europei di riferimento.

ord rafforza la leadership come 1° costruttore di veicoli commerciali in Europa, con un aumento della share dello 0,6% rispetto all’anno precedente, toccando nel 2016 quota 13,2% nei principali 20 mercati europei*. Le vendite di veicoli commerciali hanno espresso una crescita del 17% con un record di 330 mila unità vendute, grazie soprattutto, alla forte spinta del Ford Transit e alle vendite record del pick-up Ranger.

Le vendite di Ford Transit e Transit Custom sono cresciute del 15%, superando le 200 mila unità e stabilendo, così, un record di vendite nei segmenti combinati 1-tonnellata e 2-tonnellate. Il Ford Ranger, che ha espresso una crescita nelle vendite del 42%, raggiungendo il record di oltre 38 mila veicoli venduti, è secondo i dati più aggiornati
(a novembre 2016), il best seller tra i pick-up.

I veicoli commerciali si apprestano a chiudere l’anno 2016 sfiorando le 190.000 unità

Secondo le elaborazioni del Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere, infatti, le immatricolazioni in novembre di veicoli commerciali (autocarri con ptt fino a 3,5t) sono state 21.850, in crescita del 63,6% rispetto alle 13.357 dello stesso periodo 2015.

“Nel ribadire la nostra soddisfazione per la conferma della proroga, per questa categoria di veicoli, del superammortamento anche il prossimo anno – afferma Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE – avvenuta lo scorso 7 dicembre con l’approvazione dellaLegge di Bilancio 2017, riteniamo che ciò influirà positivamente anche nel 2017 sugli investimenti in beni strumentali e, quindi, anche sul rinnovo del parco dei veicoli da lavoro”.

“Se, infatti – conclude Nordio – secondo le nostre stime quest’anno si appresta a chiudere con un mercato dei commerciali che sfiorerà le 190.000 unità, ed una crescita superiore al 40%, anche per il prossimo anno, con la presenza del superammortamento al 140% e della Legge Sabatini, è prevedibile un ulteriore incremento delle vendite del 5%”.

Sul mercato del 2016, che negli 11 mesi ha raggiunto le 171.117 unità, in crescita del 43,7% rispetto alle 119.090 del gennaio-novembre 2015, hanno influito positivamente i due provvedimenti fiscali sopra citati e, molto, anche l’importante fornitura di veicoli del Costruttore nazionale ad un’Azienda a partecipazione statale.

Vision Van Mercedes-Benz

Con il Vision Van, Mercedes-Benz Vans presenta un rivoluzionario progetto di veicolo commerciale per l’utilizzo in ambito urbano, che in quanto sistema globale integra molteplici tecnologie innovative per le consegne dell’ultimo miglio e definisce in tal modo i requisiti prestazionali e le relative soluzioni per le future generazioni di veicoli commerciali.
Il Vision Van nasce nel quadro dell’iniziativa strategica per il futuro adVANce. Con adVANce Mercedes-Benz Vans si trasforma da semplice Costruttore di veicoli commerciali in fornitore di soluzioni di sistema globali. Questa strategia si consolida con il Vision Van come espressione tangibile della spinta innovatrice dell’azienda. Il Vision Van convince per il collegamento in rete di informazioni e tecnologie a un livello mai raggiunto finora; primo veicolo commerciale al mondo, si pone come concept globale per una catena di processi completamente connessa a una rete digitale, che dal centro di smistamento delle merci giunge fino al destinatario.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner