Articoli marcati con tag ‘veicoli a metano’

In Italia raggiunta soglia di 1 mln di veicoli a metano

Continua a crescere la flotta dei veicoli a metano in Italia. Secondo gli ultimi dati illustrati da Federmetano, il nostro Paese ha raggiunto la soglia di un milione di unità a metano in circolazione ma la mancanza di una adeguata rete di distribuzione rischia di rallentare il processo di diffusione. ”Il metano per autotrazione – ha sottolineato Licia Balboni, presidente di Federmetano, nel corso di un convegno svoltosi a Verona – rappresenta un settore di eccellenza italiana noto in tutto il mondo. Negli ultimi tempi però sono emersi alcuni fattori che rischiano di rallentarne il processo di crescita, come suggerisce il campanello di allarme rappresentato dalla diminuzione delle immatricolazioni di auto a metano registrata negli ultimi mesi. L’intero settore chiede quindi una maggiore attenzione e l’attuazione di politiche legislative che possano favorire la crescita, anche in virtù delle importanti qualità ecologiche del metano, che è il carburante con le minori emissioni di sostanze nocive tra quelli oggi maggiormente diffusi”. L’intervento della presidente di Federmetano è poi continuato mettendo in evidenza le linee principali della direttiva 2014/94/EU sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi, la cosiddetta Dafi, una normativa che stabilisce i requisiti minimi per la costruzione armonica della rete per i combustibili alternativi e definisce i criteri di sviluppo e localizzazione dei punti di rifornimento di gas naturale liquido e gas naturale compresso. Lo schema del decreto legislativo che nel nostro Paese recepisce la direttiva europea è stato trasmesso alle commissioni parlamentari Trasporti e Attività produttive della Camera che dovranno esprimere il parere entro il 27 ottobre. La direttiva europea prevede per gli Stati membri il recepimento entro il prossimo 18 novembre.

Veicoli a metano, Cina si avvia a primato mondiale

La Cina potrebbe presto diventare la nazione con il maggior parco circolante di veicoli a metano al mondo. Oggi, rende noto l’Osservatorio Federmetano – la Cina, con 3,3 milioni di autovetture, autobus e autocarri a metano, è terza nella graduatoria mondiale dei paesi con il parco circolante di vetture a metano, dietro Pakistan e Iran. Nel Paese della Grande Muraglia il grave problema relativo alle emissioni di CO2 sta incentivando la diffusione di veicoli a metano per ridurre lo smog. Per accelerare lo sviluppo del parco circolante di veicoli a metano, poi, è previsto un ulteriore incremento della rete di rifornimento, che già oggi può contare su circa 3.700 stazioni di rifornimento di metano gassoso e su circa 1.600 stazioni di rifornimento di metano liquido. ”La rapida crescita prevista in Cina per il parco circolante di veicoli a metano e per il numero delle stazioni di rifornimento – dichiara Dante Natali, presidente dell’Osservatorio Federmetano – rappresenta una opportunità commerciale che l’Italia non può perdere, dal momento che il nostro Paese è leader mondiale nella tecnologie del comparto del metano per autotrazione ed esporta i suoi prodotti in tutto il mondo. Il comparto industriale del metano per autotrazione è una delle eccellenze italiane di maggior successo al mondo, ed una sua ulteriore crescita può contribuire ad accelerare la ripresa economica italiana”.

Nel 2020 i veicoli a metano nei sette maggiori mercati automobilistici mondiali raggiungeranno quota 7,5 milioni di unità

I veicoli a metano nei sette maggiori mercati automobilistici mondiali
raggiungeranno quota 7,5 milioni di unità nel 2020, contro le attuali 6,6 milioni di
unità circa. Questa previsione proviene dall'Istituto di ricerca statunitense
Lux Research, ed è resa nota in Italia dall'Osservatorio Federmetano,
struttura di ricerca sul metano per autotrazione.
I mercati automobilistici presi in considerazione dal rapporto di Lux Research sono
quelli di Stati Uniti, Europa, Cina, India, Brasile, Russia e Giappone. Per quanto
riguarda le vendite attuali di veicoli a metano l'India e la Cina occupano
rispettivamente la quinta e la sesta posizione, ma si prevede che entro il 2015 i
due paesi occuperanno i primi due posti della graduatoria.
Secondo il rapporto della Lux Research, i fattori che guideranno la crescita delle
vendite di veicoli a metano sono l'economicità di questo carburante e lo
sviluppo delle reti di distribuzione.
"Il metano ha fatto enormi passi avanti per ciò che riguarda l’impiego
nel settore industriale e nella produzione energetica, ma l'impatto sul
mercato dei trasporti è stato minimo. Per questo il settore del metano per
autotrazione ha grandi possibilità di crescita- ha detto Andrew Soare della
Lux Research. "L'aumento dei veicoli a metano - sottolinea Dante
Natali, presidente dell'Osservatorio Metanauto - dipende in gran parte
dalla loro economicità dell'uso. Il metano è infatti un carburante
particolarmente economico che consente di abbassare sensibilmente i costi di
gestione degli autoveicoli, un fattore molto apprezzato in special modo in questi
tempi di crisi".

Iveco e Gazprom insieme per promuovere l’utilizzo dei veicoli a metano

Iveco, leader mondiale nei veicoli industriali e parte del Gruppo Fiat
Industrial, e la società russa Gazprom PLC stanno collaborando allo
sviluppo di veicoli alimentati a gas naturale compresso (CNG) in Russia.
Alla base di questa collaborazione, la convinzione che il mercato del
metano abbia un grande potenziale di crescita nel Paese. Con un
passaggio decisivo dall’utilizzo di motori Diesel a quello di motori alimentati
a metano, le società russe che operano in settori chiave dell’economia
potrebbero ottenere importanti riduzioni nel consumo di carburante, con
notevoli benefici sia per l’ambiente sia per la sicurezza energetica
nazionale.
Gazprom Group – il più grande estrattore e fornitore di gas naturale nella
Federazione Russa e titolare delle più grandi riserve del mondo – sta
attivando programmi per promuovere l’uso del metano ed è alla ricerca di
opportunità di collaborazione con partner strategici per lo sviluppo, la
produzione e la promozione di veicoli a metano nel Paese.
Iveco, che offre una gamma completa di veicoli alimentati a gas naturale, è
fortemente impegnata a favorire l’allargamento del parco circolante di
questi veicoli ed è pronta a fornire soluzioni competitive con motorizzazione
a metano e veicoli per imprese che operano in svariati settori economici,
dai trasporti pubblici alle applicazioni off-road pesanti.
Iveco e Gazprom porteranno avanti programmi di sperimentazione e di
sviluppo per veicoli con motore a metano. Nell’ambito di questa
collaborazione, rientrano lo sviluppo di proposte economiche per
incentivare un utilizzo più ampio di questi veicoli sia a livello regionale sia
nazionale, nonché l’organizzazione di campagne per promuovere l’uso del
metano quale miglior carburante alternativo per veicoli industriali.
Il programma per la costruzione di nuove stazioni di rifornimento di metano,
intrapreso da Gazprom PLC, sarà allineato alla distribuzione geografica di
questi veicoli sul territorio russo. Per parte sua, Iveco fornirà veicoli
alimentati a gas naturale per le operazioni di prova di Gazprom e per la
partecipazione a manifestazioni locali e internazionali.
Alfredo D’Errico, responsabile Iveco Russia LLC, ha sottolineato come
questa collaborazione contribuirà a rafforzare la cooperazione tra le due
società e ad aumentare il rinnovamento delle flotte nel settore russo dei
trasporti con veicoli commerciali alimentati a metano.
Iveco, leader europeo nel settore dei veicoli a gas naturale, offre una
gamma completa di veicoli CNG: dalle 3.5 tonnellate del Daily Natural
Power alle 16 tonnellate dell’Eurocargo, fino alle 40 tonnellate dello Stralis
CNG. In totale sono circa 12 mila i veicoli Iveco a gas naturale che oggi
circolano nel parco veicoli di aziende private e della pubblica
amministrazione di tutta Europa.
Con il sostegno di FPT Industrial, Iveco offre in Russia una vasta gamma di
veicoli industriali alimentati a metano, nonché soluzioni a metano per il
trasporto urbano. Grazie a queste tecnologie all’avanguardia, un veicolo
come il nuovo Stralis CNG soddisfa già le norme Euro VI sulle emissioni ed
è in grado di percorrere fino a 400 chilometri con un pieno di carburante. La
protezione della bombola del gas e l’aspetto complessivo dei veicoli con
motore a metano, pressoché identico agli equivalenti modelli Diesel, sono
stati ritenuti i migliori da Gazprom.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner