Articoli marcati con tag ‘veicoli commerciali’

Citan in tour negli shopping center italiani

Un’intera compagnia di attori e cantanti per festeggiare una star unica: Citan, con il quale Mercedes-Benz porta i valori di sicurezza, affidabilità e prestigio del Marchio nel trasporto di persone e merci in ambito urbano. Dal 19 novembre al 13 gennaio, il nuovo city van Mercedes sarà protagonista di un tour che attraverserà l’intero territorio nazionale per incontrare e coinvolgere i tanti visitatori dei centri commerciali italiani – da Catania a Milano passando per Napoli, Roma, Firenze, Bologna e Venezia – nel periodo natalizio. Il nuovo Citan è già disponibile presso tutte le Concessionarie Mercedes-Benz Veicoli Commerciali.
Un’idea innovativa, un concept mai sperimentato prima che va oltre la semplice esposizione e mira al coinvolgimento attraverso una performance artistica a metà strada tra teatro e danza. Uno spettacolo a sorpresa che si sviluppa in mezzo al pubblico presente nei centri commerciali e che, stimolando la sua curiosità e attenzione, renderà la giornata di shopping diversa dal solito. Inoltre, in ognuno degli shopping center, saranno presenti allestimenti dedicati che metteranno in evidenza le due diverse anime del nuovo e versatile city van della Stella. Disponibile nelle versioni Furgone e Kombi per il trasporto persone, Citan risponde con la stessa efficacia a diverse esigenze.
Il pubblico presente alla performance avrà anche l’opportunità di partecipare a “Vinci con Citan”, concorso che permette di vincere, ogni giorno, un pallone ufficiale della Serie B e, iscrivendosi sul sito, un Citan in comodato d’uso gratuito per un mese insieme ad un buono benzina di 250 euro. Il regolamento e le indicazioni per registrarsi e partecipare al concorso sono disponibili su www.mb-citan.it. Da oggi, inoltre, trovi Citan anche su Facebook, alla pagina dedicata “Mercedes-Benz Italia Citan”.

Iveco, joint venture con Larimar in Sudafrica

Joint venture in Sudafrica per Iveco

Iveco sposa Larimar Group, azienda sudafricana leader nel settore del trasporto collettivo e dell’allestimento di autobus. E’ stato siglato, infatti, un accordo per la creazione di una joint venture tra la società del Gruppo Fiat Industrial e il gruppo sudafricano per la produzione di veicoli commerciali e autobus a Pretoria. L’accordo, si legge in una nota, “rientra in una più ampia strategia di produzione globale di Iveco, che, contemporaneamente, prevede di adattare i prodotti alle esigenze del mercato locale”.

La Newco, di cui Iveco deterrà il 60% delle quote, avrà una capacità produttiva annuale di 7.000 veicoli commerciali e 1.000 autobus, per una forza lavoro totale di circa 1.000 dipendenti. Nello stabilimento sudafricano si assembleranno veicoli commerciali leggeri, medi e pesanti e autobus urbani sia con motore anteriore sia a pavimento piatto. La produzione avra’ inizio nella seconda metà del 2013 con la gamma Eurocargo.

Nasce Pro Ace il van Toyota

Toyota annuncia i dettagli relativi a ProAce, il suo nuovo veicolo commerciale. ProAce nasce per ampliare la gamma Toyota nel segmento europeo dei veicoli commerciali.
Il veicolo è caratterizzato da esclusivi dettagli stilistici, con badge Toyota sulla griglia anteriore, sulle portiere posteriori, sulle ruote e all’interno dell’abitacolo.

Versatile e spazioso.

Il nuovo Toyota ProAce sarà disponibile in una scelta tra due lunghezze e due altezze differenti, per una capacità di carico che varia tra 5 m3, 6 m3 oppure 7m3 a seconda della configurazione preferita.
Assicurando la massima versatilità e spaziosità, l’ampio spazio di carico è accessibile sia lateralmente, con la scelta tra una oppure due porte scorrevoli, che dalla parte posteriore, con la scelta tra portellone a cerniera superiore e porta doppia con apertura a 270°. L’ampiezza dello spazio di carico è completata da una capacità di carico che raggiunge i 1.200 kg, oltre a una capacità di traino fino a 2.000 kg. Inoltre, il ProAce può essere richiesto come furgone chiuso, finestrato oppure a doppia cabina.

Pratico e confortevole
La versatilità e la capacità dello spazio di carico sono affiancate dal comfort e dalla praticità a disposizione degli occupanti. L’altezza della posizione di guida e l’ampio parabrezza consentono al guidatore e ai passeggeri di godere di un ambiente di guida e di una visibilità paragonabili a quelli di un MPV.
Il comfort è assicurato dall’adozione di alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata con Remote Control, dalla possibilità di regolazione dello sterzo e da una serie di equipaggiamenti quali il climatizzatore manuale, sistema audio con tecnologia Bluetooth, Cruise Control e retrovisori esterni elettrici e riscaldati.
Disponibili di serie saranno i sistemi di Frenata Anti-Bloccaggio (ABS) con Distribuzione Elettronica della Forza Frenante, il Controllo della Stabilità del Veicolo (VSC) e le Luci di Marcia Diurna (DRL), assicurando al  cliente un’esperienza di guida in tutta sicurezza , con ulteriore optional del VSC , un sistema ideato per offrire la massima aderenza alla carreggiata e garantire al cliente
i migliori livelli di sicurezza anche  con le condizioni di guida più impegnative, come strade bagnate, ghiacciate e innevate.

Trasmissioni efficienti e straordinaria autonomia di guida

Il nuovo Toyota ProAce sarà disponibile con diverse motorizzazioni diesel, tutte conformi ai parametri Euro V relativi alle emissioni.
Il motore 1.6 (90PS / 180Nm) ha una trasmissione manuale a 5 rapporti, mentre le due unità 2.0 (128PS / 320Nm e 163PS / 340Nm) sono disponibili con cambio manuale a 6 rapporti.
Tutte le motorizzazioni dispongono di una funzione di ‘controllo di voltaggio’, studiata per gestire la carica della batteria mediante l’alternatore, andando a ridurre dove possibile l’assorbimento sul motore e migliorando l’economia dei consumi.
Con un serbatoio dalla capacità di 80 litri, le varianti equipaggiate con motori diesel 2.0 128 PS e 2.0 163 PS dispongono di un’autonomia di guida fino a 1.250 km.
Il nuovo ProAce sarà in vendita presso i concessionari europei Toyota a partire dal primo trimestre del 2013. Le prime consegne sono previste entro la fine dell’anno.

Volkswagen sfida Daimler Trucks

Daimler Trucks

Daimler Trucks è pronta a difendersi dalle mire espansionistiche del gruppo Volkswagen, che punta a conquistare la leadership del mercato entro il 2020. Attualmente, infatti, Daimler detiene il primato per la produzione mondiale di veicoli commerciali. Posizione che Vw tenta di insidiare attraverso le controllate Man, acquisita lo scorso anno, e Scania.

“Per recuperare il ritardo rispetto a Daimler – ha recentemente dichiarato il responsabile di Daimler Trucks Andreas Renschler – Man e Scania devono ancora fare un certo lavoro, costruendo una presenza in Nord America ed espandendo l’attività in India e Cina”. Nondimeno alcune affermazioni dei concorrenti hanno fatto scattare il campanello d’allarme in casa Daimler. Che adesso si prepara a respingere l’offensiva.

Monza, scendono in pista i veicoli commerciali

TruckEmotion a Monza

Veicoli da trasporto e da lavoro in pista nel leggendario Autodromo di Monza. Da venerdì 11 a domenica 13 ottobre va in scena TruckEmotion, innovativo evento dedicato al mondo-truck.

Più di 100 le aziende coinvolte, tra cui i principali produttori di veicoli pesanti come Daf, Iveco, Man, Mercedes, Renault Trucks, e Scania. Il programma prevede convegni e workshop con i principali attori del settore e naturalmente prove in pista. Sabato la giornata più intensa, dedicata alla prove: la Case metteranno a disposizione i modelli di ultima (e futura) generazione. Un evento imperdibile per gli appassionati, pertanto è meglio prenotare la propria corsa.

Per quanto riguarda i convegni, il 12 ottobre alle 10.30 si parlerà del problema della “anzianità” dei veicoli (l’evento è voluto dall’Unrae, l’associazione dei produttori esteri), mentre il 13 ottobre alle 10 saranno protagoniste le associazioni di categoria, che affronteranno soprattutto il problema occupazionale. Per tutte le altre informazioni c’è il sito web www.truckemotion.it

2019: circoleranno 25,4 milioni di veicoli ametano nel mondo

Nel 2019 i veicoli a metano in circolazione in tutto il mondo saranno 25.4 milioni, contro i poco poù di 16,3 milioni di fine 2011
A guidare la crescita del parco circolante a metano sarà il rapidoa umento delle vendite di veicoli commerciali leggeri alimentati con  questo
carburante, che nel 2019 raggiungeranno quota 3,2  milioni di unità vendute.
Questi dati derivano da un report dell'istituto di
ricerca americano "Pike Research"; e sono resi noti nel nostro Paese
dall'Osservatorio Metanauto, struttura di ricerca sul metano per autotrazione.
Secondo Dave Hurst, analista di Pike Research, la crescita del parco circolante sarà
sostenuta dal basso costo del metano e dal fatto che molti governi hanno messo in
atto programmi di incentivazione basati su riduzioni delle imposte ed al contempo
hanno previsto investimenti importanti per accelerare lo sviluppo della rete
infrastrutturale.
"La crescita del parco circolante di veicoli alimentati a metano -
dichiara Dante Natali, presidente dell'Osservatorio Metanauto - avrebbe
ricadute molto positive per il nostro Paese, che è leader a livello mondiale per
tecnologia del metano per autotrazione. Le aziende italiane di questo comparto
industriale, infatti, esportano i loro prodotti in tutto il mondo e potrebbero
trarre grande giovamento da una crescita del loro mercato di riferimento,
contribuendo così in maniera ancora maggiore al rilancio dell'economia
italiana".

A kocaeli in Turchia avviata la produzione del Transit Custom e del Tourneo Custom

E’ iniziata oggi, a Kocaeli, in Turchia, la produzione dei nuovi Ford Transit Custom e Tourneo Custom. Il lancio del Transit Custom e del Tourneo Custom apre la strada al
rinnovamento dell’intera gamma dei veicoli commerciali Ford, che si completerà entro la fine del 2013.
“Il Transit Custom è un veicolo commerciale da una tonnellata completamente nuovo,” ha
dichiarato Stephen Odell, Presidente e CEO di Ford Europa. “E’ moderno, elegante, i clienti
saranno orgogliosi di vederlo nel proprio parcheggio, e mantiene tutte le caratteristiche che hanno
reso famoso il Transit, dall’incredibile resistenza alla grande versatilità.”
“Il Tourneo Custom è un veicolo per trasporto persone dal look fantastico, dentro e fuori. Vanta
eleganza, comodità, praticità, ed è un vero piacere da guidare,” ha aggiunto Odell.
Il nuovo Transit Custom si posiziona, per dimensioni, tra il Transit, più grande, e il Transit Connect,
più compatto. Il Tourneo Custom per trasporto persone può ospitare a bordo fino a 7 o 8
passeggeri a bordo, oltre al guidatore.
Le caratteristiche dello chassis, utilizzato per entrambi i modelli, sono state sviluppate per restituire
un’esperienza di guida appagante e divertente, gli interni garantiscono un comfort agli stessi livelli
delle vetture, mentre il design esterno comunica dinamismo ed efficienza.
Entrambi i modelli sono dotati del motore Ford Duratorq 2,2 TDCi, disponibile nelle versioni da
100, 125 e 155 cavalli, che garantisce i migliori consumi della categoria, con 6,5 l/100km per il
Tourneo Custom, e 6,6 l/100km* per il Transit Custom.

Veicoli commerciali, continua il periodo nero

Periodo nero per i veicoli commerciali

Non c’è luce in fondo al tunnel, per il momento, per il mercato italiano dei veicoli commerciali, industriali e autobus. Sempre più forti i segnali di rallentamento: a maggio, infatti, il Centro Studi Promotor GL events ha registrato un peggioramento rispetto al risultato complessivo del periodo gennaio-maggio. E in agguato ci sarebbe un ulteriore calo.

Secondo i dati diffusi oggi dall’Acea in Italia – rielaborati da Promotor – per il complesso del comparto di commerciali, industriali ed autobus in maggio si registra un calo di ben il 42,4% contro il 37,9% dei primi cinque mesi dell’anno. Considerando i tre settori di cui si compone il comparto – commenta il centro studi bolognese – la contrazione più pesante è quella degli autobus che accusano un calo del 53,8% in maggio e del 30,9% nei primi cinque mesi, mentre le vendite dei veicoli industriali diminuiscono del 43,9% (nei primi cinque mesi -31,9%) e quelle dei veicoli commerciali del 41,9% (nei primi cinque mesi -38,7%). I dati diffusi non riguardano solo l’Italia, ma l’intera area costituita dai 27 paesi dell’Ue e dai tre paesi dell’Efta. Anche qui l’andamento del mercato dei veicoli per trasporto merci non è positivo anche se meno preoccupante che in Italia, mentre per gli autobus ci sono segnali positivi.

Veicoli commerciali, nuovo calo a maggio

Ancora in calo le vendite

Crolla il mercato dei veicoli commerciali in Italia, a causa della stretta creditizia su piccole e medie imprese. Secondo i dati elaborati dal Centro Studi dell’Unrae, l’associazione delle case automobilistiche estere in Italia, a maggio scorso sono stati immatricolati 10.413 veicoli (autocarri con peso totale a terra fino a 3,5t), con una pesante flessione (-42,3%) rispetto ai 18.033 di un anno fa ed una contrazione in volume di circa 7.600 unità. Peggiora pertanto il risultato dei primi 5 mesi dell’anno che, con una perdita in volume di 33.000 veicoli, segna una flessione del 37,9% con 53.929 immatricolazioni complessive.

”La stretta creditizia  – dichiara Romano Valente, direttore generale Unrae – continua a deprimere il mercato dei veicoli commerciali, a causa della compressione delle capacità di investimento delle piccole e medie imprese, del conseguente ritardo nel rinnovo della flotta e della riduzione delle merci trasportate”. “Come dimostrano i dati diffusi in questi giorni dalla Ragioneria Generale dello Stato sul minor gettito effettivo incassato dall’Erario rispetto a quello atteso – prosegue Valente – la pesante fiscalità e le difficoltà di accesso al credito stanno deprimendo i consumi complessivi. Alle condizioni attuali – conclude Valente – non possiamo che confermare la nostra previsione a fine anno di una flessione del 30% del mercato dei veicoli commerciali, con 120.000 immatricolazioni, rispetto alle 170.000 dell’intero 2011”.

Veicoli commerciali, vendite giù del 38,6% ad aprile

Veicoli commerciali in vendita

Brutta caduta per le vendite di veicoli commerciali, industriali e autobus ad aprile: in Italia il mercato è calato del 38,6%. A rivelare i dati il Centro Studi Promotor GL events, che mette in evidenza come la situazione italiana sia la peggiore in Europa. La media Ue fa segnare un calo dell’11,9%, all’interno del quale ci stanno il dato italiano, ma anche quello spagnolo (-28,9%) e quello inglese (-13,3%). Decisamente più contenuta la flessione in Germania (-1,6%) e Francia (-1,2%).

Nei primi 4 mesi del 2012 il calo in Italia è del 36,7% e in Europa del 9,6%. All’interno del comparto la flessione più pesante in Italia si verifica nel quadrimestre per i veicoli industriali che fanno registrare un calo di vendite del 44,4% in aprile e del 28,3% nel periodo gennaio-aprile. Lievemente migliore, ma sempre fortemente negativa, la situazione per i veicoli commerciali (-38,3% in aprile e -37,8% nel periodo gennaio-aprile). Negativo, anche se con un calo più contenuto, pure il bilancio per gli autobus (-12,7% in aprile; -22,3% nel periodo gennaio-aprile).

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner