Articoli marcati con tag ‘veicoli pesanti’

Segnali di ripresa per il mercato dei veicoli per il trasporto merci

A cavallo tra il 2013 e il 2014 il mercato dei veicoli per il trasporto merci ha dato segnali di ripresa, che lasciano ben sperare per una uscita dalla pesante crisi che ha colpito il settore, crisi che ha avuto ripercussioni anche sulla consistenza del parco circolante, che ha interrotto una crescita che durava da molti anni. I dati elaborati dal Centro Ricerche Continental Autocarro mostrano infatti che il parco di veicoli per il traporto merci che circolano nel nostro Paese ha iniziato a calare a partire dal 2012, che è stato il primo anno in cui il numero di veicoli per il tras porto merci che sono usciti dal parco circolante ha superato il numero di nuove immatricolazioni: proprio da questo deriva il calo del numero di veicoli per il trasporto merci in circolazione. Nei primi cinque mesi del 2014 le immatricolazioni di questi veicoli sono tornate a crescere (+15,2% rispetto allo stesso periodo del 2013). L’aumento delle immatricolazioni, però, non è ancora arrivato a compensare il numero di radiazioni, che resta più elevato; per questo motivo, secondo l’elaborazione del Centro Studi Continental Autocarro, il parco circolante di veicoli per il trasporto merci nei primi cinque mesi dell’anno accusa ancora una lievissima diminuzione (-0,2%) rispetto al dato di fine 2013, attestandosi a quota 3.930.687 unità.

A livello locale, come risulta dalla tabella alla pagina successiva, è da evidenziare che, sempre nei primi cinque mesi del 2014, in quattro regioni italiane il parco circolante ha già ricominciato a crescere, e per esattezza in Toscana (+1,2%), in Trentino Alto Adige (+1,1%), in Piemonte (+0,3%) e in Lazio (+0,3%). Nelle altre regioni vi sono invece cali, che vanno dal -0,1% della Valle d’Aosta fino al -0,8% di Molise, Marche e Puglia.

“In questi anni difficili per l’economia italiana – afferma a commento dei dati Daniel Gainza, Direttore Commerciale di Continental CVT – vi sono stati molti operatori economici che sono usciti dal mercato, sia nel settore del trasporto merci (padroncini e società di trasporti) sia tra artigiani, professionisti e piccole e medie imprese che utilizzano veicoli commerciali per la loro attività. La conseguenza è che è calato anche il parco circolante di veicoli per il trasporto merci, come i dati dimostrano. Da qualche mese a questa parte, però, le immatricolazioni hanno ripreso ad aumentare, e questo indubbiamente è un dato positivo perché permette alle aziende che hanno dovuto rinunciare ai mezzi di trasporto di tornare a dotarsi di mezzi strumentali utili per il ril ancio della loro attività e può consentire che si affaccino sul mercato nuove realtà meglio strutturate per far fronte alla concorrenza internazionale. Non va poi dimenticato che la ripresa del mercato è importante anche per il ricambio dei veicoli particolarmente vecchi che sono ancora in circolazione, la cui sostituzione non può più essere rimandata; in questo modo si contribuisce anche a rendere più elevata la sicurezza sulla strada”.

Volvo Trucks rinnova la gamma totalmente in 8 mesi

A partire da settembre 2012, Volvo Trucks ha lanciato cinque nuovi modelli di camion. È iniziato tutto l’anno scorso, con lo straordinario lancio del nuovo Volvo FH, seguito quest’anno dall’introduzione dei nuovi Volvo FM, Volvo FMX, Volvo FE e Volvo FL. In tutti i nuovi modelli sono incluse innovazioni e caratteristiche che consentono al conducente di lavorare in modo più semplice ed efficiente.

Questo periodo è stato uno dei più intensi ed entusiasmanti della nostra storia. Con la gamma Volvo più moderna e tecnologica di sempre, ora abbiamo una capacità straordinaria di aiutare i clienti di ogni segmento a migliorare la propria produttività e redditività”, dichiara Claes Nilsson, Presidente di Volvo Trucks.

Dal punto di vista visivo, i legami familiari Volvo tra il camion più potente (il Volvo FH16) e i suoi fratelli più piccoli ora sono più salde che mai. Su tutti i modelli, il classico Iron mark di Volvo è stato spostato in alto in una nuova posizione sotto il parabrezza. Con le caratteristiche luci di posizione diurne a V, i nuovi fari evidenziano ancora di più l’uniformità dell’aspetto.

Miglioramento dell’ambiente di lavoro per i conducenti

Dal punto di vista del conducente, tutti i nuovi camion Volvo offrono numerosi vantaggi. Tutti gli interni cabina sono stati migliorati o rinnovati con l’obiettivo principale di creare un luogo di lavoro valido, ergonomico, comodo e sicuro.

“Durante lo sviluppo dei nuovi camion, viene sempre riservata una particolare attenzione alle condizioni di lavoro dei loro conducenti. La rivoluzionaria sterzatura dinamica Volvo è un esempio eccellente di come siamo in grado di rendere meno faticosa la guida, mentre le sospensioni anteriori indipendenti, presenti per la prima volta al mondo sui mezzi pesanti, migliorano sia il comfort che la stabilità”, spiega Claes Nilsson.

Riduzione dei costi di trasporto

Volvo Trucks ha inoltre introdotto nuove tecnologie innovative e nuovi servizi pensati appositamente per ridurre i costi di trasporto dei clienti. Ad esempio, grazie alla possibilità di avvalersi della telematica per monitorare diversi componenti, i camion Volvo FH, Volvo FM, Volvo FE e Volvo FL sono ora disponibili con contratti Gold Volvo, ottimizzati per la massima operatività.

Tra le altre funzionalità e servizi per il risparmio di carburante disponibili per i conducenti Volvo vengono annoverati Dynafleet Fuel and Environment, il servizio Consulenza consumi e il corso di formazione Guida efficiente. Inoltre, l’apprezzato cambio automatizzato I-Shift, personalizzabile per diverse applicazioni specifiche e in grado di contribuire a ridurre i consumi, è disponibile non solo per Volvo FH, Volvo FM e Volvo FMX, ma anche per Volvo FE.

Una delle nuove caratteristiche più avanzate per il risparmio di carburante è I-See, ovvero un sistema paragonabile a un pilota automatico che si occupa della selezione della marcia, dell’accelerazione e dell’attivazione del freno motore in discesa, tutto nel modo più efficiente possibile dal punto di vista dei consumi. Quando un camion equipaggiato con l’ultima versione di I-See percorre per la prima volta un tratto di strada in pendenza, le informazioni relative alla topografia locale vengono trasmesse al server Volvo Trucks tramite wireless. Nel momento in cui un altro camion con I-See percorre la stessa strada, il sistema riceve automaticamente dal server le informazioni sulla topografia e garantisce che cambi di marcia, accelerazione e rallentamento avvengano in modo efficiente dal punto di vista dei consumi sin dalla prima volta. Il risparmio di carburante per le attività a lungo raggio può raggiungere il 5%.

“Sono comuni a tutti i nostri camion quelle qualità che consentono di offrire eccellenti proprietà di guida al conducente e vantaggi significativi al trasportatore, ad esempio massima operatività e costi di carburante ridotti al minimo”, conclude Claes Nilsson.

150 milioni di euro per le nuove gamme RenaulTrucks

Il lancio di una nuova gamma di veicoli implica importanti investimenti. Per produrre le nuove gamme, che saranno svelate il prossimo 11 giugno, Renault Trucks ha profondamente rinnovato i propri mezzi di produzione investendo 150 milioni di Euro, in Francia, negli stabilimenti di Lione (Rhône), Bourg-en-Bresse (Ain) e Blainville-sur-Orne (Calvados).
Una nuova linea di grosse presse è stata installata a Lione per fabbricare le nuove cabine. A Blainville-sur-Orne, ci sono ora due nuove linee: una di assemblaggio e una di rivestimento delle cabine. A Bourg-en-Bresse, una linea di sviluppo, utilizzata per i nuovi veicoli, è operativa da tre anni: consente di collaudare il processo d’assemblaggio e logistica delle serie, di portare a termine i veicoli prima della commercializzazione e di formare gli addetti. «Questo rinnovo delle gamme è il risultato di un vero lavoro di co-sviluppo tra l’engineering prodotto e processo», precisa Olivier Vidal, SVP responsabile per l’assemblaggio cabine e veicoli in Europa, Medio Oriente e Africa.
Qualità
«Nei nostri stabilimenti, diverse centinaia di persone si dedicano quotidianamente al lancio delle nuove gamme», indica Olivier Vidal. Sono anche stati instaurati nuovi processi di fabbricazione, affinché gli addetti guadagnino in efficienza e sicurezza. «L’ergonomia delle postazioni di lavoro è stata al centro delle nostre preoccupazioni nella progettazione delle nuove gamme. In effetti, permettere agli addetti di lavorare nelle migliori condizioni possibili è anche una garanzia di qualità per i nostri clienti», aggiunge Olivier Vidal.
La qualità è proprio la posta in gioco più importante per Renault Trucks, che lavora su un know how perfetto fin dal lancio del prodotto : «Sappiamo che il livello di qualità richiesto è molto alto e non ci saranno compromessi», afferma Olivier Vidal.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner