Articoli marcati con tag ‘vendite mondiali. mobilità elettrica’

Corea del Sud, Renault-Samsung punta alle 1000 auto elettriche nell’anno

Il dado è tratto, come si suol dire: la francese Renault intende accaparrarsi la fetta più importante del mercato dei veicoli elettrici in Corea del Sud raggiungendo il target delle mille unità vendute in un anno.

Renault intende farlo tramite la sua controllata Samsung Motors, con la quale distribuisce quella Fluence Zero Emission – ribattezzata SM3 Z.E. – che fu tra le pioniere della mobilità elettrica moderna ma che riscosse poca fortuna in Europa.

Un recente accordo con la società dei taxi di Seoul ha permesso a Renault-Samsung di introdurre sulle strade sudcoreane un notevole numero di queste berline elettriche e la tattica che il Marchio intende perseguire è sempre quella delle forniture per flotte destinate ai trasporti pubblici.

Nel 2014 erano state circa 309 le SM3 elettriche vendute in Sud Corea, battute per numero soltanto dalle circa 414 Kia Soul EV: a fine 2015 il mercato dei veicoli elettrici del Paese asiatico dovrebbe sfiorare le 3mila unità, compiendo un deciso balzo avanti.

Raggiungere le mille auto a zero emissioni vendute porterebbe Renault-Samsung Motors a rappresentare circa un terzo del mercato complessivo dell’elettrico sudcoreano.

LA FORMULA-E ELETTRIZZA PECHINO!

Dopo mesi di preparazione, il campionato FIA di Formula E si concretizza con la prima delle dieci gare di una stagione che si concluderà a giugno 2015 a Londra. Snodandosi attorno allo stadio costruito in occasione delle Olimpiadi 2008, il circuito di Pechino ha offerto gli ingredienti abituali di un tracciato urbano, con una successione di rettilinei, chicane e curve a 90°.

Per questa prima stagione tutte le scuderie sono equipaggiate con Spark-Renault STR01E. I mesi di preparazione con i team ed il lavoro di tutti i partner sono stati coronati da successo in questo primo week-end che vede 35 delle 40 auto impegnate varcare il traguardo senza inconvenienti.
Le equipe di Renault Sport, molto coinvolte sin dall’inizio del progetto nel 2012, nell’architettura e la sicurezza delle monoposto, sono particolarmente orgogliose di aver vinto questa sfida. La validazione delle scelte tecniche ha consentito a tutte le auto impegnate di essere performanti, affidabili e sicure sin dal primo ePrix (gara).

Disputata su 25 giri, la corsa si è svolta sotto un sole radioso e di fronte a tribune al completo.
In pole position, Nicolas Prost (e.dams Renault) riusciva perfettamente nel suo intento arrivando in testa alla prima curva; dopo aver condotto gran parte della corsa, subiva un piccolo incidente nell’ultimo giro lasciando la vittoria a Lucas di Grassi (Audi Sport ABT).

Lo spettacolo non è mancato e malgrado la vicinanza con i muri di protezione, le caratteristiche delle Spark-Renault SRT01_E hanno permesso ai piloti di “stuzzicarsi” in frenata, per il divertimento degli spettatori.

Bravi a tutti i Team coinvolti in questo primo e sensazionale ePrix di Beijing 2014!
Oggi si scrive una nuova pagina della storia dello sport automobilistico e tutta Renault è orgogliosa di parteciparvi.

Patrice Ratti, Direttore Generale di Renault Sport Technologies : « Ricca di emozioni, questa prima corsa di Formula-e rappresenta un traguardo per tutti i partner che hanno lavorato al progetto. Malgrado le prove effettuate in queste ultime settimane, restava un’incognita legata all’inizio della competizione vera e propria. Concentrando le prove libere, le qualifiche e la gara, la giornata è stata densa per le equipe, i piloti e l’organizzazione. Il bilancio è positivo per Renault Sport, poiché non abbiamo avuto problemi tecnici di rilievo sulle quaranta monoposto.»

Auto elettriche, nel 2020 se ne venderanno oltre 2 milioni

Le vendite mondiali di auto elettriche passeranno dalle 150 mila unita’ stimate per il 2013 a 2,36 milioni nel 2020. Lo prevedono gli analisti di Abi Research, secondo cui a trainare il mercato sara’ l’Asia Pacifico, alle prese con crescenti problemi di inquinamento nelle metropoli.

”Fin qui il mercato e’ stato deludente per la mancanza di scelta, i listini alti, l’ansia degli utenti sulla velocità dei veicoli, i tempi di ricarica e la penuria di infrastrutture pubbliche per ricaricare le batterie”, spiega il vicepresidente di Abi Research, Dominique Bonte. ”Adesso pero’, con le case automobilistiche che hanno abbassato i prezzi e migliorato l’offerta e le performance, le auto totalmente elettriche sono in procinto di uscire dalla nicchia di acquirenti attenti alle tematiche ambientali e socialmente responsabili”.

A supportare la domanda, oltre all’impegno di costruttori come Bmw, Daimler e Volkswagen che stanno investendo molto sull’elettrico, sarà l’adozione di tecnologie emergenti come i materiali in fibra di carbonio, la connettività wireless e sistemi di sicurezza quali l’individuazione dei pedoni e la guida autonoma, spiegano i ricercatori. Tuttavia, aggiungono, sarà fondamentale il ruolo dei governi nel promuovere l’adozione dei veicoli elettrici attraverso sussidi e riduzioni delle tasse, creazione di infrastrutture pubbliche di ricarica, parcheggi gratuiti e ingresso libero nelle aree a traffico limitato.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner