Articoli marcati con tag ‘volkswagen’

Alain Favey prossimo Ceo di Porsche Holding Salzburg

Il 44enne rampante.

Alain Favey, 44 anni, ex guida di Citroen Italia, dal primo gennaio sarà Ceo della Porsche Holding Salzburg. Sostituirà Dieter Hellmaier a causa del pensionamento. Per il posto, Favey lascerà la posizione di Responsabile per le vendite della marca Volkswagen in Europa. L’attuale posizione di Favey in Volkswagen sarà ricoperta da un altro manager di provenienza Citroen, Xavier Chardon.

Porsche Holding Salzburg è da marzo una società del Gruppo Volkswagen. E’ attualmente la maggiore realtà continentale nel settore della distribuzione e della vendita di automobili. Porsche Holding Salzburg rappresenta le marche del Gruppo VW in Germania ed altri 18 nazioni europee ed è presente anche in Cina.

Seat e Skoda lanciano il metano

Le case automobilistiche leggono nel metano la soluzione ai problemi dell'inquinamento.

Anche Seat e Skoda offriranno auto a metano.

Seat introdurrà a breve la city car Mii che conterà una versione a gas naturale. Il comunicato stampa recita: “La piccola Seat a metano, disponibile in futuro diventerà una delle vetture più ecologiche in assoluto con appena 86 g/km di emissioni di CO2”.

Skoda offrirà una versione metano della Citigo, analoga della Seat Mii.

Con queste novità il Gruppo Volkswagen dimostra un serio interesse per le politiche verdi.

Dante Natali, direttore dell’Osservatorio Metanauto: “…[Le case automobilistiche] nel metano riconoscono una soluzione efficace ed immediatamente disponibile per rispondere al grave problema delle emissioni inquinanti ed alle conseguenti restrizioni del traffico imposte oramai da moltissime città in tutto il mondo”.

Volkswagen, investirà 62,4 milardi di euro nei prossimi 5 anni.

62,4 miliardi di euro, il più grande investimento mai fatto va Volkswagen

Volkswagen, investirà 62,4 milardi di euro nel settore auto nei prossimi cinque anni. Si tratta del maggiore investimento nella storia del Gruppo. 49,8 miliardi di euro (il 57% dei quali investiti nella sola Germania) saranno dedicati a immobili, impianti e attrezzature. Il resto riguarderà costi di sviluppo capitalizzati (11,6 miliardi di euro) e investimenti in attività finanziarie (1,0 miliardi di euro).

Volkswagen rimodellerà gli stabilimenti tedeschi di Wolfsburg, Emden e Zwickau con impianti di fabbricazione flessibile per adattarsi meglio alle variazioni del mercato.

Gli investimenti comprendono anche spese per l’energia eolica, solare e idroelettrica, in modo da fornire le fabbriche con energie rinnovabili.

Fiat domina il mercato brasiliano.

Fiat

Fiat, in Brasile è prima tra le marche nei primi otto mesi. Secondo i dati Fenabrave (Federacao Nacional da Distribuicao de Veiculos Automotores) si parla di 501.166 unità vendute per un 22,44% del mercato. Segue Volkswagen con 461.567, per il 20,66% del mercato. Poco sotto la General Motors, con 410.760 unità e il 18,39% del mercato. Poi Ford (210.348 unità pari al 9,42% di mercato), Renault (15,12%), Hyundai (3,31%), Honda (2,93%), Citroën (2,75%), Toyota (2,65%) e Peugeot (2,58%).

In compenso la Gol (Volkswagen) ha battuto la Fiat Uno (27.203 esemplari venduti contro 24.947). Subito dietro la Chevrolet Celta e Fiat Strada.

Volkswagen: 2 miliardi sulle rinnovabili.

Volkswagen è interessata a realizzare un parco eolico marino, e cerca un partner.

Due miliardi; tanto il gruppo Volkswagen pensa di investire nelle energie rinnovabili nei prossimi due anni. A dirlo è stato il Financial Times Dautschland.

Dalla stessa fonte si apprende: la Volkswagen vuole investire in un parco eolico marino, e sta negoziando con quattro società per scegliere un partner entro l’anno.

Il parco eolico, pare, avrà una capacità iniziale di 200 megawats.

Volkswagen pensa blu e diventa verde

Al via la campagna eco di Volkswagen

Al via in Germania la campagna “Think BLue”, studiata da Volkswagen per diffondere in oltre 30 mercati del mondo i valori di eco compatibilità dei prodotti “made in Wolfsburg”.

L’obiettivo della casa automobilistica tedesca è quello di “diventare la più verde – dichiara Luca De Meo, direttore marketing del Gruppo – . I nostri prodotti e questa campagna dimostrano che abbiamo quello che serve per raggiungere questo obiettivo”. Il primo paese destinatario della campagna sarà la patria di VW, ma entro la fine dell’anno saranno coinvolti anche Italia e altri paesi europei ed extra-Ue. Una sorta di invito a partecipare alla filosofia ecosostenibile, che avrà come colonna sonora una cover del grande classico “Wouldn’t it be nice” dei Beach Boys. Se non vi bastasse il titolo, non c’è che da curiosare su Youtube in cerca dei primi spezzoni.

24 Ore del Nurburgring, trionfo delle Volkswagen Scirocco a biometano

Si sono piazzate al primo e secondo posto nella categoria alimentazioni alternative.

Due Volkswagen Scirocco alimentate a biometano si sono piazzate al primo e secondo posto della 24 Ore del Nurburgring nella categoria alimentazioni alternative e al 26° e 46° posto, su oltre 200 partecipanti, nella classifica generale.

Lo fa sapere l’Osservatorio Metanauto che commenta l’importante traguardo con queste parole del presidente Dante Natali: “L’affermazione delle Volkswagen Scirocco alimentate a metano in una competizione difficile come la 24 Ore del Nurburgring testimonia i grandi progressi fatti dalla tecnologia delle auto a metano, che sempre più spesso competono anche in pista con le auto alimentate in maniera tradizionale ottenendo ottimi risultati. Risultati a cui, non va dimenticato, bisogna aggiungere i benefici ambientali derivati dall’uso di metano, che è il carburante più ecologico tra quelli oggi maggiormente diffusi”.

Volkswagen punta a diventare il gigante europeo dei camion

In arrivo il gigante europeo della strada

Volkswagen punta sui camion. Il gruppo ha appena acquisito la maggioranza del costruttore di veicoli industriali MAN, che fa capo a Daimler e Volvo.

Il prossimo passo potrebbe essere la fusione tra la nuova controllata e la svedese Scania, già collegata a Volkswagen. Il matrimonio darebbe vita a un vero e proprio gigante della strada, che deterrebbe circa un terzo del mercato europeo dei mezzi pesanti. Ad oggi, infatti, oltre il 20% del mercato è occupato da Volvo e Daimler. Decisivo sarà il parere dell’antitrust sulla fattibilità di una vera e propria fusione.

L’operazione VW-MAN si è conclusa solo lo scorso 29 giugno, ma era nell’aria da circa tre anni, quando la casa tedesca aveva stoppato la scalata a Scania da parte della stessa MAN. Adesso Volkswagen detiene il 53,7% del capitale e il 55,9% dei diritti di voto del costruttore di trucks.

Mercato auto italiano: è di nuovo calo.

Interessante l'aumento del mercato dell'usato.

Mercato auto italiano: è di nuovo calo.

-1,70% per le nuove immatricolazioni, la Fiat perde il 3,63%, il Lingotto scende al 29,76% contro il 30,35% di un anno fa.

Fiat ha immatricolato a giugno 36.716 unita’ segnando un calo del 6,6%. In progresso, invece Lancia e Alfa Romeo, rispettivamente del 4,28% a 8.023 unità e del 7,26% a 5.497 unità.

All’opposto il mercato dell’usato con un +5,32% di passaggi di proprietà.

All’estero Ford si conferma il primo importatore con una quota di mercato dell’8,15%. A seguire Volkswagen (quota 7,55%) e poi Opel (quota 7,4%).

Un 2010 positivo per Volkswagen Group Italia

Nel 2010 Volkswagen ha immatricolato 136.460 veicoli.

Per Volkswagen Group Italia (Volkswagen, Audi, SEAT, Škoda e Volkswagen Veicoli Commerciali), il 2010 ha significato buoni risultati e crescita, in controtendenza con l’andamento del mercato.

Volkswagen  ha immatricolato 136.460 veicoli (126.000 nel 2009) per un incremento del 8,30%.

Per Audi 59.987 immatricolazioni (-0,49% rispetto ai 60.281 dello scorso anno).

Škoda totalizza 14.772 immatricolazioni (13.974 nel 2009) per  un proficuo +5,71%.

La  SEAT invece ha risentito della contrazione di mercato patita in Italia e ha raggiunto 15.615 unità (19.563 nel 2009).

Per la Volkswagen Veicoli Commerciali:  8.355 veicoli immatricolati (7.900 nel 2009, l’anno) per un  progresso del 4,5 %.

Un altro segnale molto positivo viene dal livello occupazionale che è stato mantenuto pressoché inalterato: 896 Collaboratori (906 nel 2009).

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner