Articoli marcati con tag ‘Zoe’

RENAULT SUPPORTA PROGETTI DI SVILUPPODI INFRASTRUTTURE DI RICARICA RAPIDA: LANCIATO EVA+

È stato lanciato ufficialmente oggi, a Bruxelles, EVA+ – ElectricVehiclesArteries-  progetto di sviluppo di un’infrastruttura di ricarica veloce per veicoli elettrici lungo le principali strade ed autostrade in Italia e Austria, che vede Renault tra i principali partner. Al progetto,coordinato da Enel,collaborano Verbund, la principale utility austriaca, ed alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale.Per il progetto EVA+è stato firmato un accordo di finanziamento, per un valore massimo di 4,2 Milioni di € con INEA (agenzia incaricata dalla Commissione Europea).

Saranno 200 le stazioni di ricarica veloce “multi-standard” installate nei tre anni del progetto, in grado di offrire tutti gli standard di ricarica veloce (ricarica in AC, CSS Combo 2, CHAdeMO) in una sola stazione. Di tali 200 stazioni di ricarica, 180 del tipo Fast Recharge Plus saranno installate in Italia da Enel. Inoltre, saranno sperimentate soluzioni tecnologiche innovative e saranno analizzate le necessità dei clienti per individuare i migliori punti in cui installare le stazioni di ricarica. EVA+, collegando i grandi centri urbani e assicurando la ricarica veloce dei veicoli elettrici secondo gli standard tecnici internazionali, garantirà l’interoperabilità del servizio di ricarica nei Paesi europei, consentendo così ai possessori di veicoli elettrici di effettuare viaggi di lunga percorrenza in maniera sostenibile sia in Italia che in Austria.

Il progetto EVA+ riveste un’importanza strategica per il futuro della mobilità sostenibile su tutto il territorio italiano, consentendo alla mobilità elettrica di varcarel’ambitourbano in cui è stata limitata in questi anni.

Renault, pioniere dei veicoli elettrici in Europa, promuove l’implementazione di punti di ricarica elettrica, in luoghi privati e pubblici. Affiancando le istituzioni ed altri player della mobilità elettrica, tra cui i produttori di energia, Renault supporta, in particolare, numerosi progetti di installazione di punti di ricarica rapida lungo i corridoi autostradali ed i principali assi di circolazione, come il progetto EVA+. Tali colonnine consentono ad esempio aNuova Renault ZOE di recuperare da 80 a 120 km di autonomia durante una pausa di 30min[1].

Ipunti di ricaricarapidasonocirca 2.300in una quindicina di Paesi europei.Per svilupparli, Renaultpartecipa, in particolare, ad alcuni progetti dell’Unione europea, tra cui: il progetto pilota “Corri-Door”,che ha permesso di installare in Francia circa 200punti di ricaricarapida, equivalenti ad una colonnina ogni 80km; il progetto “Fast-E”, cheprevede l’installazione di 241 punti di ricarica in Germania a metà 2017, e di 37 in Belgio entro la fine del 2016 e un progetto simile per aggiungere 30 punti di ricarica in Repubblica Ceca e Slovacchia entro la fine del 2017.

L’implementazione di punti di ricaricaaccessibili al pubblico svolgerà un ruolo essenziale nel cambiamento di scala del mercato del veicolo elettrico. Anche se la ricarica principaleviene realizzata soprattutto a domicilio, il moltiplicarsi dei punti di ricaricapubblici rappresenta, al tempo stesso, una soluzione per estendere il raggio d’azione del veicolo elettrico ed un fattore di tranquillità supplementare per gli automobilisti che esitano ad optare per il veicolo elettrico.

Con 25.648 veicoli elettrici venduti nel 2016 (Twizy esclusa), la Marca Renaultha confermato anche nel 2016 la leadership nel mercato del veicolo elettrico in Europa.Con una quota di mercato del 25%, in Europa 1 veicolo elettrico su 4 è Renault.ZOE resta leader del mercato delle autovetture, con 21.735 immatricolazioni nell’anno (+16%), e Kangoo Z.E. leader tra i veicoli commerciali elettrici, con 3.901 unità.

Renault resta, a tutt’oggi, l’unico costruttore a proporre una gamma completa di veicoli 100% elettrici ad un prezzo accessibile. Chiunque potrà trovare il modello adatto alle proprie esigenze: dalla city car ZOEche offre oggi un’autonomia di 400 km NEDC (la migliore autonomia fra le auto elettriche per il grande pubblico oggi sul mercato), al veicolo commerciale KangooZ.E.,presto disponibile con un’autonomia di 270 km NEDC (la migliore autonomia  fra i veicoli professionali sul mercato)passando per il quadriciclo urbanoTwizy. Renault ha, inoltre, annunciato l’arrivo di Master Z.E. entro fine 2017.

Renault supera le 25mila ZOE in Francia, 45mila in Europa

Il modello portabandiera della gamma elettrica di Renault, la ZOE, ha superato con le vendite di Marzo la quota significativa delle 25,000 unità immesse sul mercato di casa, ossia la Francia.

I Francesi hanno infatti acquistato il mese scorso circa 1,370 esemplari della citycar a zero emissioni, uno fra i migliori risultati sui 30 giorni conseguito a partire dal 2013, confermando l’ancor fresco appeal della vettura sul pubblico.

La Renault ZOE in Francia detiene uno strapotere sul mercato degli EV, avendo più di una volta rappresentato da sola oltre il 50% del segmento BEV (Battery Electric Vehicles) da quando è entrata in commercio. Nel solo 2015 sono state 10,000 le unità vendute oltralpe e la citycar francese è stata il veicolo elettrico più acquistato in Europa: le prospettive per la chiusura del 2016 paiono orientarsi verso le 15mila unità, se non addirittura 20mila, per il mercato che vive all’ombra della torre Eiffel.

A partire dalla sua introduzione sul mercato nel 2013, la Renault ZOE ha totalizzato almeno 45,000 unità vendute in tutta Europa.

Una delle chiavi della freschezza della piccola elettrica francese sui mercati è probabilmente la nuova versione ZOE Q210, che porta l’autonomia della vettura a 210 km, come omologato dal ciclo NEDC; nel mondo reale il pacco batterie della vettura dovrebbe bastare a coprire almeno 160 km anche considerando condizioni di guida non ottimali.

Concepita per la città, la ZOE è equipaggiata da Renault con un motore elettrico da 65 kW di potenza, il che la rende brillante in ambiente urbano ed un po’ più penalizzata in autostrada, cosa che, però, la accomuna a molte altre citycar.

LUCCA OPTA PER UNA MOBILITÀ A ZERO EMISSIONI: VEICOLI ELETTRICI RENAULT PER CAR-SHARING

La regione Toscana conferma la propria attenzione alla qualità ambientale e paesaggistica: il Comune di Lucca avvia, infatti, un progetto di car-sharing elettrico che coinvolge diversi enti del territorio.

È in questo contesto che il 25 marzo sono state consegnate, all’Amministrazione Comunale, 5 Renault ZOE (a cui se ne aggiungerà a breve una 6°), la berlina compatta simbolo per eccellenza dell’innovazione tecnologica a zero emissioni. La cerimonia di consegna ha avuto luogo presso la rinnovata sede di Lucca della concessionaria Renault Nuova Comauto, in presenza dell’Assessore all’Ambiente Francesco Raspini.

I sei veicoli elettrici Renault saranno utilizzati in un servizio di car-sharing di cui si avvarrà non solo il Comune di Lucca ma anche la Provincia e l’Agenzia per la Protezione Ambientale (ARPAT). Il progetto implementato dall’Amministrazione comunale prevede anche l’installazione di punti di ricarica presso i diversi Enti utilizzatori.

Con un’autonomia di 210 km in ciclo di omologazione NEDC, corrispondenti a circa 130-150 km in uso reale, Renault ZOE si pone ai vertici, fra i veicoli elettrici della categoria oggi sul mercato, in termini di autonomia, fattore che concorre a fare di ZOE una soluzione versatile per gli utilizzi in car sharing.

Accanto a Renault ZOE, completano la gamma di veicoli elettrici Renault- che propone sul mercato una gamma completa di veicoli 100% elettrici, tecnologicamente innovativi ed economicamente accessibili – il quadriciclo urbano Twizy, disponibile anche in una  versione dedicata al trasporto merci, Twizy Cargo, e la furgonetta commerciale Kangoo Z.E.

RENAULT ZOE: UN PIENO DI ENERGIA IN 30 MINUTI

Da oggi, anche in Italia, Renault ZOE, berlina compatta 100% elettrica, è in grado di effettuare una ricarica completa in soli 30 minuti.

Alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Lupi e dell’Amministratore Delegato di Enel, Francesco Starace, è stata inaugurata oggi, presso la eni station al km 31.400 della SS Pontina, la prima colonnina “Fast Recharge Plus” di Enel. L’innovativo sistema consente la ricarica rapida dei veicoli elettrici sia in corrente alternata a 43kW di potenza, tecnologia compatibile con il modello Renault ZOE, che in corrente continua, modalità utilizzata da altri veicoli elettrici sul mercato.

Fast Recharge Plus rappresenta un ulteriore passo avanti nella collaborazione tra il Gruppo Enel e Renault, allo scopo di promuovere la mobilità elettrica. Nell’ambito della partnership, siglata ormai cinque anni fa, le due aziende collaborano, infatti, agli sviluppi tecnologici volti alla progettazione, ottimizzazione e implementazione dei sistemi di ricarica (standard, accelerata e rapida a 43 kW).

Enel Fast Recharge è l’ultima novità del piano di sviluppo della rete di ricarica intelligente di Enel, che si propone di aumentare il raggio di percorrenza dei veicoli elettrici, installando  infrastrutture  di ricarica (lenta, accelerata  e fast) in grado di  soddisfare le più diverse esigenze di  mobilità. Con la progressiva diffusione della rete Fast Recharge, infatti, da un utilizzo prettamente urbano, i veicoli elettrici potranno aprirsi ad un utilizzo più ampio su autostrade e superstrade, recuperando in pochi minuti di pausa l’autonomia sufficiente a proseguire il viaggio.

Con la rete di ricarica Fast Recharge, aumenta così la versatilità di utilizzo di Renault ZOE, modello “faro” della gamma di veicoli elettrici Renault Z.E., che vanta la migliore autonomia sul mercato, fra i modelli di grande serie, pari a 210 km in ciclo di omologazione NEDC (corrispondenti a circa 150 km in uso reale). Tale performance è ottenuta grazie all’innovativo sistema “Range OptimiZEr”, che ha permesso di incrementare l’autonomia del veicolo del 25% circa, mediante 3 tecnologie:

§       la frenata recuperativa di nuova generazione, per il recupero di energia in fase di decelerazione e frenata;

§       la pompa di calore per il riscaldamento dell’abitacolo;

§       i pneumatici MICHELIN EnergyTM E-V per ridurre la resistenza al rotolamento.

Grazie al caricatore Caméléon, brevettato da Renault, Renault ZOE si adatta per la ricarica alla potenza disponibile sulla presa, monofase o trifase, fino a 43 kW. Renault ZOE può, così, ricaricarsi in diverse modalità:

-       in un tempo compreso tra 6 e 9 ore in ricarica standard, con una potenza di 3 kW, soluzione normalmente disponibile  nel garage, privato o condominiale, di casa propria, mediante l’adozione di una wall box;

-       in 1 ora in ricarica accelerata, con una potenza di 22 kW, generalmente disponibile nelle colonnine di ricarica in via di diffusione su suolo pubblico o privato (es. centri commerciali, parcheggi, etc.)

-       in soli 30 minuti in ricarica rapida, con una potenza disponibile di 43 kW, la soluzione presentata oggi da Enel e che vedrà un progressivo ampliamento della Rete Fast recharge lungo autostrade e superstrade.

Il sistema di navigazione disponibile sul tablet multimediale R-Link di Renault ZOE rende possibile la localizzazione dei punti di ricarica Enel e, in prospettiva, la contestuale verifica della loro disponibilità nonché la possibilità di prenotarli.

Accanto a Renault ZOE, completano la gamma di veicoli elettrici Renault- unico costruttore automobilistico a proporre sul mercato un’offerta così ampia di veicoli a zero emissioni- il quadriciclo urbano Twizy, disponibile anche in una  versione dedicata al trasporto merci, Twizy Cargo, e la furgonetta commerciale Kangoo Z.E.

“e-vai”: IL PRIMO CAR SHARING ELETTRICO LOMBARDO SCEGLIE RENAULT ZOE

Sistema di mobilità alternativa al mezzo privato nel pieno rispetto dell’ambiente, il car sharing “e-vai” integra nella propria flotta 9 Renault ZOE, berlina compatta 100% elettrica a zero emissioni, frutto della più avanzata tecnologia, che le permette una ricarica in tempi rapidi, ad es. in un’ora in caso di colonnina a 22 kW, in coerenza con le esigenze di rotazione di una flotta di car sharing. Entro la fine dell’anno saranno 19 le Renault ZOE nel parco auto di “e-vai”, attualmente composto da oltre 100 vetture, per più dei due terzi elettriche.

Con un’autonomia media di 210 km in ciclo di omologazione NEDC (corrispondenti a circa 150 km in uso reale), Renault ZOE è, fra i modelli elettrici di grande serie presenti oggi sul mercato, quello con l’autonomia di percorrenza maggiore, fattore che concorre a fare di ZOE una soluzione versatile per gli utilizzi in car sharing.

Renault ZOE è dotata di un motore 100% elettrico da 65 kW (220 Nm di coppia) che le consente accelerazioni e riprese vivaci fin dai bassi regimi, nella massima silenziosità. Agile nel traffico cittadino, grazie ai suoi 4,08 m di lunghezza, Renault ZOE si distingue per un’elevata sicurezza, attestata dal conseguimento delle 5 stelle ai crash-test EuroNCAP, e per l’adozione di moderne tecnologie, come il tablet multimediale R-Link.

Forte di una rete di oltre 70 postazioni in Lombardia presso le quali poter ritirare e consegnare l’auto, “e-vai” permette di noleggiare Renault ZOE in modo pratico, assicurando ai clienti la comodità di una vettura omologata per il trasporto di 5 persone e la massima mobilità. Situate in prossimità di stazioni ferroviarie e degli aeroporti di Milano Linate, Malpensa e Orio al Serio, le postazioni “e-vai” offrono a chi arriva in aereo o in treno un mezzo di trasporto complementare per proseguire il proprio viaggio in completa autonomia.

E, in più, la consapevolezza di viaggiare “a basso impatto ambientale” e la convenienza di pagare solo l’effettivo tempo di utilizzo del veicolo.

Con oltre 45.500 veicoli elettrici venduti dal lancio, Renault sostiene la mobilità elettrica quale soluzione di mobilità più moderna e più rispettosa dell’ambiente e dell’uomo, pronta a fornire concrete risposte alla domanda di sostenibilità e innovazione nei trasporti urbani.

SCAME PARRE in viaggio PARRE ‐ BOLZANO a bordo della RENAULT ZOE elettrica… un’impresa possibile??

Il personale commerciale delle aziende spesso si sposta per i viaggi di lavoro utilizzando la classica auto
aziendale. Grazie anche ai nuovi incentivi statali a favore dell’acquisto di veicoli a basse emissioni, le società
più attente alle tematiche ambientali, stanno iniziando a integrare la propria flotta con alcune vetture
elettriche. Anche SCAME PARRE ha recentemente acquistato due RENAULT ZOE 100% elettriche, oltre alla
piccola TWIZY, che solitamente viene utilizzata per piccoli spostamenti.

Perché abbiamo realizzato questo video?
Il 22 Maggio scorso, in occasione della partecipazione alla fiera SELECTRA EXPO a Bolzano, Omar Imberti
Resp. Marketing Operativo di SCAME, ha compiuto un viaggio di lavoro da Parre a Bolzano per un totale di
330 Km. Niente di strano fino a questo punto: la cosa particolare è che questa volta è stato un viaggio di
lavoro a zero emissioni, a bordo dell’auto RENAULT ZOE 100% elettrica.

Ci sono sufficienti stazioni di ricarica sul percorso?
Considerando che l’autonomia media di una Zoe elettrica è di circa 180 Km, per poter percorrere distanze
superiori a 200km, è necessario pianificare in anticipo il proprio viaggio, includendo una o più tappe per la
ricarica a seconda dei km da percorrere.

Come si è svolto il viaggio?
Il viaggio si è potuto svolgere nell’arco di una giornata lavorativa, cogliendo l’occasione di pianificare anche
degli incontri di lavoro durante le soste per la ricarica. Inutile sottolineare che stato possibile realizzare
questo viaggio grazie alla collaborazione di alcuni Distributori del Consorzio ELEX, che hanno messo a
diposizione le proprie stazioni di ricarica installate nei rispettivi punti vendita.
I tempi di attesa per la ricarica vanno oltre le normali tempistiche legate ai colloqui lavorativi?
La prima, brevissima tappa, per un caffè con la Direzione di BARCELLA ELETTROFORNITURE, Azienda che già
dal 2012 ha installato una colonnina SERIE LIBERA SCAME presso la propria sede di Azzano San Paolo a
Bergamo.
La seconda sosta per pranzo di lavoro a Verona con il Sig. Cusinati e lo staff della CUSINATI
ELETTROFORNITURE, ricaricando la ZOE dal WALLBOX SERIE LIBERA installato nel parcheggio antistante
l’Azienda, dove nel pomeriggio si è svolto un test drive elettrico per tutti i clienti, in collaborazione con la
vicina Concessionaria BENDINELLI di RENAULT.
Terza e ultima tappa, a Bolzano, con arrivo presso la filiale di SELECTRA SPA alle 17.00 circa, che ha
permesso una ricarica veloce dalla colonnina SERIE LIBERA e l’incontro con la Direzione, per poi ultimare il
viaggio consegnando la ZOE alla fiera di Bolzano, dove è rimasta in esposizione presso lo stand SCAME per
tutta la durata della fiera.
Un doveroso grazie va anche a tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questo viaggio

VITTORIA PER RENAULT ZOE AL RALLY DI MONTECARLO ZENN 2014

Il Rally di Montecarlo ZENN (Zero Emission, No Noise) è la parte più “verde” del Rally di Montecarlo delle Nuove Energie, riservato esclusivamente ai veicoli elettrici. La quinta edizione, svoltasi dal 21 al 23 marzo 2014 a Monaco, ha proposto tre tappe speciali di lunghezza diversa, compresa fra 46,51 e 88,08 km, suddivise in un totale di quattro prove di regolarità.
Le auto si sono sfidate sullo sfondo mozzafiato della strada costiera che si snoda da La Turbie a Peille e da Sainte Agnès a La Turbie, sul Mediterraneo. I partecipanti hanno dovuto fronteggiare piogge torrenziali e nebbia fitta proprio nella giornata più impegnativa (sabato 22 marzo), caratterizzata da due tappe speciali suddivise in tre prove di regolarità.
La competizione si è poi conclusa con una prova di maneggevolezza svoltasi al porto di Monaco.
Quasi due anni fa, nel giugno 2012, ZOE stabiliva il record mondiale della distanza percorsa da un’auto elettrica in 24 ore (1.618 km). Lo scorso weekend, nella sua prima partecipazione al Rally di Montecarlo ZENN, la berlina 100% elettrica ha dato nuovamente prova delle sue capacità tecniche e dinamiche aggiudicandosi tutti e cinque i premi in palio:

UN COMPLEANNO REGALE PER ZOE

Una location d’eccellenza per un’auto d’eccellenza. Fiore all’occhiello della gamma Renault Z.E., ZOE apre le porte del Castello di Versailles per festeggiare il suo primo compleanno.
Dopo l’accordo di partnership sottoscritto fra Renault e il Castello di Versailles il 29 luglio 2013, sono circa 23 le auto elettriche (10 Twizy, 10 Kangoo Z.E. e 3 ZOE) utilizzate dai dipendenti del castello (addetti alla sicurezza di Versailles e Marly, giardinieri, membri dell’amministrazione, ecc.), mentre le colonnine di ricarica installate sono già trenta. Questa collaborazione contribuisce a tutelare l’ambiente dei giardini, regalando benessere e sicurezza agli oltre 12 milioni di visitatori annuali.
I migliori portavoce sono i clienti che ogni giorno si muovono al volante di una ZOE. Per questo primo anniversario, Renault ha ricevuto la risposta entusiasta di un nutrito gruppo di proprietari di ZOE, invitati a parlare della propria esperienza con l’auto. Molti credono che sia sufficiente un test drive su una vettura elettrica per innamorarsene: il 98% dei proprietari di ZOE è soddisfatto dell’acquisto e il 97% la consiglierebbe. Oltre alla comodità di guida, i clienti apprezzano le altre qualità uniche di ZOE: silenziosità, assenza di vibrazioni e accelerazione fluida (senza cambio di rapporti).
Non è tutto: ZOE adempie anche ai più elevati standard in materia di sicurezza. Di recente, è stata eletta “Miglior auto elettrica del 2013” dall’organismo di test indipendente Euro NCAP.
Per Benoist, medico di 50 anni che ama le nuove tecnologie, quest’auto offre un’atmosfera più zen: “Poco più di un mese fa ho deciso di acquistare per la prima volta un’auto nuova e ho scelto ZOE: non potrei essere più soddisfatto di così. È talmente silenziosa e fluida che guidarla è un vero piacere. Mi diverte anche vedere come ZOE attiri gli sguardi e i sorrisi della gente, chiaramente intrigata dai veicoli elettrici.”
Renault è pioniere e leader nel mercato dei veicoli elettrici in Europa, con una quota di oltre il 40% e 10.000 ZOE vendute. Una leadership che prosegue anche in un momento in cui numerosi costruttori si stanno lanciando nell’avventura elettrica.
Tra le buone notizie del 2014: per i clienti che acquisteranno una ZOE, Renault ha lanciato “ZOE Access”, un innovativo servizio di noleggio batterie a € 49 al mese, pensato appositamente per i bassi chilometraggi.

RENAULT ZOE E LA CITTÀ DI PADOVA PER UN CAR SHARING ELETTRICO

Renault ZOE è la protagonista del nuovo servizio di car sharing elettrico, inaugurato oggi dalla Città di Padova, contestualmente alla presentazione dell’infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici in via di installazione nella città veneta.
La cerimonia inaugurale, svoltasi nell’ambito del convegno “Mobilità elettrica: Padova, verso la Smart City del Futuro”, promosso dal Comune di Padova, ha visto la partecipazione del Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato, e dei partner dell’iniziativa di car sharing: APS Holding, società che gestisce il trasporto pubblico della Città di Padova, ABB, fornitrice delle colonnine di ricarica, e Renault, costruttore leader in Europa nella mobilità elettrica con una gamma di veicoli a zero emissioni.
Scelta da APS per la sua tecnologia e la sua versatilità, Renault ZOE è una innovativa e seducente berlina compatta, 100% elettrica e dal design futuristico, che presenta un concentrato di tecnologie all’avanguardia, fra i quali il connettore a bordo auto Chameleon per ricaricarsi con qualunque livello di potenza, anche a 43 kW in soli 30 minuti o il tablet multimediale R-Link per essere sempre connessi al mondo esterno.
Renault ZOE vanta il valore di autonomia media più elevato fra i modelli elettrici di grande serie, che in ciclo di omologazione NEDC raggiunge persino i 210 km corrispondenti a circa 150 km in uso reale. Un livello di autonomia conseguito, grazie anche al sistema Range OptimiZEr per l’ottimizzazione dei consumi energetici, che raggruppa tre innovazioni fondamentali – frenata recuperativa di nuova generazione, pompa di calore e pneumatici MICHELIN EnergyTM E-V, un sistema con il quale ZOE guadagna fino al 25% di autonomia.
Renault ZOE si distingue per il massimo livello di sicurezza, attestato dal conseguimento delle 5 stelle EuroNCAP e, grazie ai 4,08 m di lunghezza, si muove agilmente nel traffico cittadino.
Equipaggiata di un propulsore elettrico da 65 kW (220 Nm di coppia), Renault ZOE assicura la massima silenziosità, e soprattutto la completa assenza di emissioni inquinanti, ponendosi come l’emblema di un modo alternativo di concepire il trasporto, in modo moderno ed eco-compatibile, con un elevato contenuto tecnologico e versatile nei suoi utilizzi anche d’intermodalità con altri mezzi di trasporto pubblici e privati, e quindi di car sharing.

L’OFFERTA Z.E. CONQUISTA UN NUOVO MERCATO INTERNAZIONALE

Dall’11 novembre 2013, GBH, importatore e distributore di Renault nell’Isola della Réunion, commercializza Twizy, ZOE e Kangoo Z.E. con una formula di leasing a cinque anni con un canone mensile, rispettivamente, di € 299, € 599 e € 499 (IVA inclusa). In vista del lancio è stata formata la rete commerciale e sono state sviluppate le infrastrutture di ricarica.

Obiettivo per il 2014: una colonnina di ricarica ogni 15 km
Per le sue caratteristiche geografiche, la Réunion è un territorio favorevole alla mobilità elettrica: è un’isola relativamente piccola, dove gli abitanti percorrono in media 24 km al giorno in auto. L’organizzazione di una rete di ricarica è quindi facilitata.

Renault ha preparato l’introduzione dei veicoli promuovendo in anticipo l’installazione di colonnine di ricarica accessibili al pubblico, più semplice rispetto ai contesti urbani. Le colonnine attive sono al momento 19, sono distribuite soprattutto lungo le coste, e i primi utenti possono già farvi il “pieno di elettricità” gratuitamente. Diventeranno 27 entro fine anno, con l’obiettivo di averne una ogni 15 km nel 2014.

Ricarica a zero emissioni
Parallelamente a questa rete, Renault sta collaborando con la società Sunzil per introdurre delle stazioni di ricarica private con il marchio “Autozil”. Queste stazioni sono dotate di pannelli fotovoltaici, installati sui tetti o sulle pensiline dei parcheggi, e di un sistema di stoccaggio energetico che garantisce l’alimentazione dei veicoli elettrici nel corso della giornata. Così ZOE, Twizy e Kangoo Z.E. si possono ricaricare con energia “verde”, in modo assolutamente indipendente dalla rete EDF.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner